Mutui: banche obbligate a spiegare per iscritto tutte le offerte

6 marzo 2009

D’ora in poi le banche sono obbligate a scrivere tutte le offerte dei mutui in un linguaggio chiaro e facilmente comprensibile dai clienti senza più quei paroloni e termini tecnici che rendevano tutto incomprensibile per chi non era un esperto del settore mutui.

Le proposte di mutuo dovranno essere quindi ben comprensibili da tutti anche da chi finora non ha mai messo piede in banca.

E tutti i prodotti offerti dovranno essere elencati insieme per iscritto in modo che chiunque voglia accedere ad un mutuo o prestito potrà scegliere leggendo da solo e non esclusivamente fidandosi di quello che viene proposto dagli impiegati allo sportello.
Leggi il resto di questo articolo »

Con Unicredit il Microcredito sbarca in Italia

2 marzo 2009

Grazie ad Unicredit il Microcredito arriverà presto anche in Italia.
E’ stato infatti trovato un accordo per portare in Italia Grameen, la struttura di prestiti ai poveri ideata in Bangladesh dal premio Nobel per la Pace Yunus.
Yunus ha fatto sapere che non è stata ancora decisa la sede ma spera che la banca dei poveri possa iniziare a funzionare anche in Italia già dal 2009.
Guzzetti, Presidente della fondazione Cariplo, ha auspicato la partecipazione di Intesa SanPaolo all’iniziativa del “banchiere dei poveri”.
Guzzanti intervenendo ad un convegno sulla povertà ha dichiarato: “Credo che più sono le banche che danno una mano, meglio è per l’iniziativa”.

Lending Club: gli interessi li decide il pc

2 marzo 2009

Lending Club è un sito di prestiti online americano che può operare tranquillamente in Usa e Europa perchè ha raggiunto un accordo con la Sec prima della bufera finanziaria.
Il modello di Lending Club presenta molte caratteristiche originali, a cominciare dalla regolazione degli interessi dei prestiti.
E’il computer infatti a deciderli, in base alle garanzie fornite da chi chiede i soldi. Leggi il resto di questo articolo »

Prosper: prestiti online secondo le tue esigenze

2 marzo 2009

Se in Italia il prestito online è in grande espansione, facendo registrare un vero e proprio boom dopo l’esplosione della crisi finanziaria, negli Usa ha subito una improvvisa battuta d’arresto.
La Sec, ente di controllo dei mercati, ha infatti fermato per “accertamenti” molti dei principali protagonisti del settore, tra cui il numero uno Prosper. Leggi il resto di questo articolo »

Trichet lancia allarme su crisi sistema credito

23 febbraio 2009

Il Presidente della Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet, lancia l’allarme sul mercato del credito in Europa, che rimasto positivo nel periodo di grandi terremoti nel mercato finanziario ora inizia a dare i primi segnali di calo dell’offerta del credito.

Secondo Trichet questa crisi è provocata soprattutto da fattori legati alla domanda di credito, in quanto le aziende hanno diminuito gli investimenti e chiedono meno presititi e finanziamenti, ma anche a decisioni dalla parte dell’offerta in quanto si stanno inasprendo le condizioni del credito date dalle banche. Leggi il resto di questo articolo »

Consigli su come scegliere il Mutuo più conveniente

16 febbraio 2009

fineco

In questo articolo vi spieghiamo in modo semplice e chiaro come scegliere il mutuo giusto che più si addice alle vostre esigenze e che più vi conviene e vi fa risparmiare sulla rata.

In questo ultimo periodo i tassi di interesse sui mutui sono scesi e continuano ancora oggi a scendere toccando sempre più i valori minimi degli ultimi anni, in particolare l’Euribor che è il tasso di riferimento per i mutui a tasso variabile proprio oggi è sceso sotto il valore record del 2%.

Ma dovete sapere che dal gennaio 2009 l’Euribor non è più l’unico tasso di riferimento per i mutui perchè molte banche mettono già a disposizione i mutui indicizzati al tasso BCE, che è anche molto più stabile dell’Euribor, quindi questo è un altro vantaggio per i mutuatari che possono così scegliere il tasso che è per loro più conveniente. Leggi il resto di questo articolo »

Euribor tocca nuovo record minimo a quota 1,93%

16 febbraio 2009

Continua inarrestabile la dicesa dell’Euribor che oggi ha toccato l’ennesimo nuovo minimo record.
L’Euribor a tre mesi infatti è sceso a quota 1,93%, livello mai toccato dal tasso di riferimento per i mutui da quando è entrato in vigore l’euro come moneta unica europea.
Il tasso applicato dalle banche tra loro sui prestiti trimestrali dei depositi aveva già toccato il minimo storico venerdì scorso, quando si era fermato all’1,94%.
Il mercato dei mutui è quindi al ribasso in attesa di un deciso taglio dei tassi da parte della banca centrale europea previsto per marzo

Mutui: Tassi Euribor mai così bassi dal 2004

9 febbraio 2009

L’Euribor, tasso interbancario di riferimento per i mutui a tasso variabile, prosegue la sua discesa toccando livelli sempre più bassi per la gioia di chi ha acceso un mutuo.
L’Euribor a tre mesi, su cui è indicizzato il calcolo dei mutui per l’acquisto di una casa, è sceso al 2,005%, che sono i valori minimi dall’aprile 2004!
L’Euribor a una settimana è sceso all’1,383%, valore ben al di sotto del 2% fissato dalla Bce.
In calo anche l’Euribor a sei mesi che tocca il 2,086%, valore minimo dal luglio 2005.

Booper: prestiti online ad interessi bassi

7 febbraio 2009

Booper è il numero due in Italia per quanto riguarda il social lending ed i prestiti online e presenta un approccio molto “personale” al microprestito.
Se in Zopa la gestione dei prestiti è automatizzata, in quanto è il computer ad abbinare richieste e offerte, in Booper sei solo tu ad avere la parola finale su ogni operazione. Leggi il resto di questo articolo »

Zopa: piccoli prestiti crescono

7 febbraio 2009

Ti serve denaro ma non vuoi rivolgerti ad una banca?
Oppure hai soldi da parte e vuoi investirli per guadagnarci, magari dandoli a chi li chiede?
Puoi fare tutte e due le cose semplicemente collegandoti a “Google” e digitando la parola “microprestito“.
Il primo sito in cui ti imbatterai probabilmente è Zopa, che è nato nel 2005, un vero pioniere nel settore prestiti online, ed è quello che si è diffuso più rapidamente in Italia.
A fine 2008 nel nostro paese contava già 2500 iscritti con un erogazione complessiva di 650 prestiti per un importo di oltre tre milioni di euro.
Il segreto del successo di Zopa?
Se chiedi un prestito devi pagare interessi molto più bassi di quelli bancari. Leggi il resto di questo articolo »