Quantcast
Svoltare in periodo di crisi: qualche consiglio per la nostra attività - BlogFinanza.com

Svoltare in periodo di crisi: qualche consiglio per la nostra attività

Di certo stiamo vivendo un periodo non florido per le nostre finanze e forse anche per le nostre prospettive finanziarie: questo raggelante momento di stop ha probabilmente messo il bastone tra le ruote a molte persone e, conseguentemente, a molte attività.

? Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Ma niente è perduto, come si suol dire, e possiamo dare una bella scossa al nostro futuro seguendo pochi consigli, certo non di semplice attuazione ma davvero non eccessivamente complessi, per cercare di avere una giusta prospettiva su ciò che potrebbe accaderci da qui alla fine dell’anno (e anche oltre). Nelle prossime righe vedremo anche come potremmo utilizzare questo momento come una piattaforma per un nuovo rilancio, magari nel campo degli investimenti finanziari.

1. “COCCOLIAMO” I NOSTRI MIGLIORI CLIENTI

Durante questo periodo di fermo quasi totale, potremmo aver dato l’impressione sbagliata allo zoccolo duro dei nostri clienti: magari abbiamo fatto loro pensare di non essere più sul mercato, catturati e imprigionati da una crisi senza scampo. Facciamo loro capire che non è così: potremmo utilizzare un sistema di mailing list per comunicare agevolmente a tutti loro che siamo ancora in piedi, più combattivi che mai; oppure potremmo inviare loro dei gadget personalizzati col logo della nostra azienda, così da strappargli anche un sorriso, assieme a un sospiro di sollievo. Le modalità per un approccio incisivo sono molte.

2. COMUNICARE SICUREZZA

Questo è un tasto che riguarda sia i nostri dipendenti e la loro salute, sia l’esterno, il parco clienti di cui abbiamo già accennato. Comunichiamo a chi lavora per noi che siamo un’azienda che ha a cuore la loro salute, ovviamente offrendo loro dispositivi di sicurezza necessari, ma anche comunicando lo stato di salute dell’azienda e le nostre strategie per uscire dall’eventuale gorgo. Stesso discorso vale per i clienti: facciamo loro capire che siamo stabili, che il nostro prodotto è ancora quello a cui si sono affidati negli anni passati e poco o nulla è cambiato.

3. RIFLETTERE SULLE STRATEGIE FUTURE

Questo periodo potrebbe anche farci ragionare con più calma riguardo ad alcuni investimenti o migliorie che avevamo in mente da tempo. Con la mente più sgombra e più tempo a nostra disposizione potremmo meglio lavorare per attuare una strategia convincente che potrebbe far compiere un balzo in avanti alla nostra attività. Potremmo ripensare al marketing, ad esempio, oppure compiere davvero degli investimenti che, sul medio/lungo periodo, possano rivelarsi davvero fruttuosi per le nostre casse. Affidiamoci a degli esperti consulenti del settore per non compiere passi falsi e procediamo con calma ma con altrettanta decisione, perché il futuro, pure se potrebbe essere più difficile percepirlo, è comunque dietro l’angolo e potrebbe essere nostro.

Ci rendiamo conto che ogni strategia attuabile in questo periodo richieda uno sforzo e un coraggio in più: non è semplice stare seduti e pianificare con la giusta dose di consapevolezza dei propri mezzi il proprio futuro. Ma se riusciremo a trasmettere la giusta dose di sicurezza e ad attuare delle azioni che possano farci “tirare il fiato” finché la situazione non sarà oggettivamente migliorata, sia per il mercato interno che per quello internazionale, ecco che potremmo avere per le mani la chiave di un nostro futuro successo.

Sull'autore

Luca M.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.