Riforma pensioni: il figlio disabile, ha diritto alla reversibilità?

Sono in tanti che si pongono il problema se i figli disabili, possono presentare domanda di reversibilità ed ottenerla; ma questo è possibile? Possono i figli maggiorenni ottenere la pensione di reversibilità? Possono ottenere la pensione inquanto superstiti se si trovano nella condizione in cui, a morte del dante causa risultino inabili e a carico di quest’ultimo? In questa guida cercheremo di risolvere tali quesiti.

inabilita

Reversibilità: ne ha diritto il figlio inabile?

Al fine di richiedere la reversibilità della pensione per il foglio inabile, occorre che si posseggano determinati requisiti. Uno dei principali requisiti richiesti al fine di ottenere il riconoscimento del diritto alle prestazioni ai superstiti in favore dei figli maggiorenni che non sono studenti e che sono a carico del lavoratore o del pensionato deceduto è che essi siano stati riconosciuti come inabili.

Cosa si intende per inabile?

Secondo quanto previsto dal nostro ordinamento, infatti, possiamo definire il concetto di inabilità come impossibilità assoluta e permanete a svolgere qualsiasi tipo di attività lavorativa, derivante dall’infermità, difetto fisico o mentale del soggetto interessato. Questo è stabilito dall’art. 2 legge 222/1984.

In sostanza possiamo definire l’inabilità come quella situazione in cui il soggetto si trova nell’impossibilità di svolgere qualsiasi tipo di attività lavorativa; a prescindere che si tratti di una prestazione lavorativa di natura subordinata o che invece si tratti di una prestazione di lavoro autonoma. Tutti i soggetti affetti da inabilità, sono  impossibilitati a svolgere qualsiasi mansione e di conseguenza non possono attingere a fonti di guadagno.

Differenza tra inabilità e invalidità civile

Sulla base dell’affermazione precedente, dobbiamo poi distinguere le situazioni di inabilità da quella di invalidità civile. Quindi non possono essere considerate, al fine di stabilire se un soggetto sia ritenuto inabile, le tabelle previste per la valutazione dell’invalidità civile.

In sostanza, le tabelle di invalidità civile non possono essere idonee al fine di valutare l’inabilità del soggetto, in quanto queste valgono solo al fine di accertare la diminuzione permanente della capacità di lavoro generica.

Si deve intendere per tanto come menomazione psico-fisica, la capacità di esercitare un lavoro in modo soddisfacente anche per il soggetto, in modo tale che questo possa essere impegnato in base alle sue capacità psico-fisiche al fine di soddisfare a pieno la propria dignità.

Se invece parliamo di inabilità, vediamo come questo soggetto è impossibilitato ad essere occupato, ovvero a compiere qualsiasi attività lavorativa. Questa ovviamente cambia in base al soggetto e deve essere valutato caso per caso, in relazione anche alle capacità del soggetto che abbiamo di fronte.

In definitiva, possiamo dire che non è sufficiente risultare invalido civile al 100% affinché si possa essere considerati invalidi ed ottenere la prestazione di reversibilità in questione. Questo concetto deve essere tenuto ben presente e speriamo che sia stato abbastanza chiaro.

Colui che richiede la prestazione, dovrà sottoporsi ad un esame al fine di accertare la totale inabilità al lavoro, secondo quanto previsto dalla legge 222/1984.

Inabilità, Invalidità e attività lavorative sono compatibili?

Da quanto fin qui detto, quindi, lo svolgimento di una qualsiasi attività lavorativa fa presumere, l’inesistenza della totale inabilità. In questo caso si parla di invalidità.

Nel caso in cui non vi sia il requisito minimo non si può parlare di inabilità al lavoro. Se invece si parla di inabilità e nello specifico di reversibilità della pensione all’inabile, bisogna anche ricordare che lo stato di inabilità deve sussistere nel momento in cui si viene a verificare la morte del lavoratore o del pensionato che ha l’inabile in carica. Nel caso in cui, invece, si viene a verificare la morte del familiare, deve essere presentata una procedura di riconoscimento dello stato morboso che non ha nulla a che vedere con la reversibilità.

Infine, precisiamo che nel caso in cui viene meno lo stato effettivo di inabilità, cessa anche il diritto stesso di prestazione previdenziale ai superstiti inabili.

Inabilità: requisiti

Al fine di essere riconosciuti inabili, e affinché si possa parlare di reversibilità ai figli inabili, bisogna che vi sia un riconoscimento della prestazione previdenziale a favore dei superstiti in favore dei figli inabili maggiorenni, determinata per altro dal fatto che in caso di decesso del dante causa, questo si trovasse effettivamente a suo carico. Questo requisito lo si riscontra attraverso 2 condizioni che si devono venire a verificare contemporaneamente:

  1. non autosufficienza economica del figlio;
  2. mantenimento abituale del figlio inabile da parte del dante causa;
  3. reddito minimo che non deve essere superiore a € 16.532 (valido per il 2016);
  4. Per coloro che percepiscono l’indennità di accompagnamento il limite di reddito deve essere aumentato dell’importo dell’indennità stessa e deve essere pari a € 23.143.

Rientrano tra i requisiti di reddito su descritti, solo e soltanto i redditi assoggettati ad IRPEF, con esclusione dei seguenti redditi esenti:

  • pensioni di guerra;
  • provvidenze economiche in favore di minorati civili;
  • rendite INAIL, secondo quanto previsto dall’articolo 14-septies della legge 29 febbraio 1980, n. 33.

Nel caso in cui invece, si parla di un inabile coniugato, il diritto alla pensione in favore del medesimo è subordinato alla circostanza che il coniuge non abbia mezzi sufficienti al fine di mantenere l’inabile, e che questo per tanto, sia ancora a carico del genitore alla data del decesso di quest’ultimo.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
FXCM
  • Licenza: FCA – Consob
  • Sede anche in Italia;
  • Molte piattaforme di trading.
Broker con sede in Italia, molte piattaforme di trading Prova Gratis FXCM opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Termini di ricerca:

  • reversibilità pensione ai figli disabili
  • reversibilità per figli disabili
  • pensione disabile quando cessa il diritto

Perché investire da solo ? Inizia a copiare automaticamente gli investimenti dei migliori traders al mondo.

Scopri di più
X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Unisciti a milioni di trader che hanno già scoperto il modo più intelligente per investire copiando automaticamente i trader più esperti della nostra community, oppure fatti copiare e ricavane un secondo reddito.

Unisciti alla rivoluzione del social trading di eToro.

Unisciti alla nostra community, condividi le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Su ogni nuovo account eToro verrà accreditato $100.000 in un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.