Mutuo a tasso variabile con Cap: di cosa si tratta?

Con l’avvento, ormai cinque anni fa, della crisi economica mondiale anche le preferenze delle famiglie italiane, in tema di mutui, si sono modificate. Se tradizionalmente nel Belpaese era il mutuo a tasso fisso a farla da padrona, nel corso degli ultimi trimestri, con la riduzione dei tassi di riferimento, il mutuo a tasso variabile ha preso nettamente il sopravvento.

Ovviamente, però, un popolo incline ad avere la sicurezza del mutuo a tasso fisso ha cercato di avere delle soluzioni intermedie e, tra queste, si è sviluppato, e molto, il mutuo a tasso variabile con Cap. In questo articolo cercheremo di illustrare le caratteristiche di questo finanziamento soffermandoci anche sui relativi vantaggi e limiti che offre.

Iniziamo col dire che per mutuo a tasso variabile con Cap si intende un finanziamento il cui tasso di interesse varia in base al parametro di riferimento, l’Euribor, ma non può superare una certa soglia prefissata, detta appunto Cap. Di fatto, quindi, a priori è possibile conoscere l’importo massimo che potrà avere la rata.

Questa protezione aggiuntiva per il cliente corrisponde, dall’altra parte dello ‘sportello’ ad un rischio maggiore per la banca che, di conseguenza, fissa un tasso di base superiore a quello normale di un mutuo a tasso variabile puro. Inoltre è possibile che la banca fissi un Floor, ossia una soglia minima al di sotto della quale non si potrà scendere con l’importo della rata.

I vantaggi ed i limiti del mutuo a tasso variabile con Cap sono quindi facilmente identificabili; tra i primi troviamo che è conoscibile a priori l’importo massimo che la rata può raggiungere avendo, al contempo, i benefici del fisso con quelli del variabile. Tra i secondi troviamo il tasso di base superiore rispetto al mutuo a tasso variabile puro.

Detto questo si può facilmente spiegare a chi è indicato un mutuo a tasso variabile con Cap: a quelle persone che cercano una via di mezzo tra la stabilità del tasso fisso ed i vantaggi economici del variabile.

Il mutuatario deve però tenere in considerazione due fattori: il tasso di base sul quale è calcolata la rata è leggermente più alto del normale e il FLOOR (se presente) pone un limite minimo al di sotto del quale la rata non può scendere, annullando quindi i benefici di una diminuzione eccessiva dei tassi di riferimento.

Il mutuo variabile con CAP è dunque indicato per chi ha una propensione al rischio limitata e desidera una garanzia aggiuntiva sul rimborso del finanziamento, senza perdere però tutti i vantaggi tipici del tasso variabile.

Migliori Piattaforme di Trading Online

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC / FCA / ASIC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets.com Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: $250
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

IQ Option Deposito: 10 $
Licenza: CySEC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 100 $
Licenza: CySEC - LLC - FSC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com