Guida ai prestiti: lo spread sui mutui

In quest’ultimo periodo si sente spesso, forse troppo, parlare di spread tra Btp e Bund tedeschi. Questo ha alimentato una certa confusione nella definizione del termine che, in ambito economico-finanziario, è utilizzato in diverse applicazioni. Tra queste troviamo, ovviamente, quella dei finanziamenti.

Ma cos’è lo spread dei finanziamenti? Ha lo stesso significato o valenza di quello tra titoli di stato? E’, formalmente, uguale? Cerchiamo, in questo articolo, di rispondere a tutte queste domande facendo un pò di chiarezza sul tema.

Iniziamo col dire che lo spread tra Btp e Bund tedeschi è il differenziale di rendimento tra i titoli di stato italiani ed i titoli di stato, di pari scadenza, tedeschi. Ovviamente questo calcolo, che viene definito in punti base, può essere replicato su tutti i titoli di stato prendendo, però, a riferimento sempre e solo quelli tedeschi dal momento che, nell’Eurozona, sono i più solidi e garantiti. Per calcolarlo, quindi, sarà sufficiente trovare la differenza tra il rendimento offerto di un Btp decennale ed il rendimento offerto da un bund, anch’esso, decennale.

Lo spread sui mutui, invece, è tutt’altra cosa. Il significato della parola, ovviamente, è però lo stesso. Spread, in inglese, indica un differenziale, una forbice, una forchetta. Confrontando due cose ci mostra che in una c’è una sorta di aggiunta.

Tutti coloro hanno approcciato il complesso mondo dei mutui e dei finanziamenti si sono accorti che gli interessi da pagare sulla rata vedono la presenza del tasso di interesse (fisso, variabile, variabile con cap o misto che sia) più uno spread aggiunto dalla banca o dalla finanziaria che eroga le somme.

Ed è molte volte lo spread che, di fatto, ci porta a dire che l’offerta di una finanziaria o di un istituto di credito risulta essere più conveniente di un’altra. Lo spread, quindi, è la commissione fissa che spetta alla banca secondo il contratto firmato. Lo spread risulta essere indipendente da quelle che sono le finalità del mutuo.

Iniziamo quindi a concludere che, per il consumatore, il mutuo economicamente più conveniente è quello in grado di garantire il minor spread applicato dalla banca. E’ evidente che questa affermazione sarà ben più facile da realizzare in un momento di aumento della concorrenza tra banche, non in un momento di credit crunch come questo.

Migliori Piattaforme di Trading Online

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC / FCA / ASIC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets.com Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: $250
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

IQ Option Deposito: 10 $
Licenza: CySEC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 100 $
Licenza: CySEC - LLC - FSC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com