Quantcast
Per cosa si può utilizzare un prestito e come fare per richiederlo - BlogFinanza.com

Per cosa si può utilizzare un prestito e come fare per richiederlo

I prestiti rappresentano un credito che le banche concedono a chi ne fa richiesta e che servono a fare fronte alle spese quotidiane o straordinarie. Una delle tipologie di prestito più apprezzate è quella che fa capo ai prestiti personali; la loro caratteristica principale è quello di essere non finalizzati, ciò vuol dire che all’atto della richiesta del prestito non è necessario specificare l’uso che si farà di quei soldi. Sono anche prestiti facilmente ottenibili, tanto che si può fare anche un calcolo prestito online, senza doversi recare direttamente in banca.

Prestito
Prestito

Cosa fare con un prestito finalizzato e non finalizzato

Più avanti capiremo come calcolare il prestito online in pochi step ma intanto vediamo qualche altra utile informazione sull’uso del prestito personale. Come già detto sono prestiti non finalizzati quindi la somma di denaro ottenuta può essere utilizzata nei modi più svariati: dall’acquisto dell’auto, a quello di mobilio, fino anche a una vacanza. La somma di denaro finanziata viene rimborsata attraverso rate mensili, maggiorate di un tasso di interesse, per un determinato periodo di tempo. Oltre ai prestiti non finalizzati esistono anche quelli finalizzati in questo caso, la somma di denaro pattuita con la banca, dovrà essere usata solo ed esclusivamente per lo scopo indicato all’atto della stipula del contratto. Inoltre, l’erogazione del denaro passa per una terza figura,ovvero il fornitore del bene o servizio che si intende acquistare con i soldi del prestito, che riceverà la somma direttamente dall’ente finanziante.Nel caso dei prestiti personali questa figura non è necessaria in quanto il richiedente riceve direttamente la somma dalla banca sul suo conto corrente.

Come richiedere un prestito

Tra le varie modalità disponibili per richiedere un prestito uno dei più usati è il web. Si può fare un calcolo prestito onlinein maniera davvero semplicissima grazie agli appositi tool che la maggior parte degli istituti di credito mette a disposizione degli utenti.

Qualunque sia la modalità con cui si richiede il prestito, direttamente presso la banca o on-line, per poter avviare la procedura è necessario avere una serie di requisiti:

  • Dimostrare di avere un reddito, quindi mostrare, ad esempio, la busta paga o il 730;
  • Avere la giusta età. In genere quella minima per richiedere un prestito è di 18 anni mentre la massima si aggira attorno ai 70 anni (ma queste sono a discrezione della banca);
  • Essere titolari di un conto corrente;
  • Essere residenti in Italia;
  • Non risultare cattivi pagatori.

A questi documenti si devono poi aggiungere quelli identificativi ovvero: carta d’identità in corso di validità e codice fiscale.

Il consiglio prima di mettere insieme la documentazione è quello di fare un calcolo prestito online in modo da poter avere un’idea chiara dell’impegno che si sta per assumere. In questo modo si può inoltre fare un confronto incrociato tra le migliori condizioni di mercato, agevolare la stesura del piano delle spese e soprattutto si può arrivare in banca con le idee chiare ed evitare sorprese.

Farlo è davvero semplicissimo: basta collegarsi al sito della banca scelta, andare nella sezione riservata al calcolo dei prestiti online, inserire nell’apposita area l’importo di cui si ha bisogno e la durata del prestito. Si avrà così a vostra disposizione il calcolo, compreso di importo della rata, TAN, TAEG e spese d’istruttoria.

BlogFinanza.com
Average rating:  
 0 reviews

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Sull'autore

Luca M.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.