Quantcast
Prestito personale: come richiederlo e quali aspetti considerare

Prestito personale: come richiederlo e quali aspetti considerare

Richiedere un prestito personale sta diventando sempre più alla portata di tutti grazie allo sviluppo della tecnologia. Infatti ormai grazie all’internet banking puoi accedere sul tuo conto corrente direttamente online e senza recarti presso una filiale fisica.

Puoi interfacciarti con la banca online e accedere a pressoché tutti i servizi bancari in maniera del tutto digitale. Tra questi vi è il prestito personale, che in molti casi puoi chiedere anche dall’app mobile della tua banca e senza necessariamente accendere il tuo computer.

Come richiedere un prestito personale e quali criteri soddisfare

Richiedere un prestito è diventato molto più semplice rispetto ad anni fa, infatti ormai molte banche hanno avviato un percorso di digitalizzazione che ha portato il cliente a usufruire di molti servizi direttamente dall’app mobile o in ogni caso dall’home banking.

Prestito Personale

Ciò non significa però che sia facile ottenerlo, infatti bisogna soddisfare alcuni requisiti, che di norma quasi tutte le banche chiedono, parliamo per esempio di:

  • avere un reddito congruo alla richiesta del prestito;
  • essere maggiorenni, in alcuni casi viene anche richiesta un’età massima, che solitamente non deve superare i 70 anni;
  • avere un conto corrente.

La prima richiesta è probabilmente la più importante, difficilmente una banca fa credito se il cliente non ha un reddito sufficientemente grande che gli consenta poi restituire in futuro la somma prestata.

Se il reddito dovesse non essere sufficiente l’istituto potrebbe richiedere delle garanzie accessorie, come per esempio avere una persona cara che faccia da garante, la quale interviene qualora il titolare del prestito non riesca a pagare una o più rate. Un’altra garanzia accessoria può essere un’assicurazione, che se anche non obbligatoria permetterebbe alla banca di ridurre il rischio.

Come considerare un prestito conveniente

Abbiamo visto quali sono i criteri che grossomodo le banche utilizzano per capire se possono o meno fornire un prestito personale, ma dal lato del cliente?

Il cliente in primo luogo cerca l’opportunità di avere un prestito con il tasso più basso possibile, di fatto cerca quindi un risparmio. Inoltre un cliente tiene conto anche della velocità dello sbrigamento delle pratiche e la possibilità di non inserire un garante.

Principalmente è opportuno che il cliente consideri due valori:

  • TAN (Tasso Annuale Nominale): si tratta del tasso di interesse applicato al capitale finanziato, che costituirà la rata di rimborso unito alla quota capitale mensile.
  • TAEG (Tasso Annuale Effettivo Globale): si tratta dell’effettivo costo del prestito, infatti comprende spese di istruttoria e altri oneri a carico di chi chiede il prestito.

Il TAEG è pertanto più indicativo del TAN per capire quanto costa effettivamente un prestito ed è la misura che il cliente dovrebbe considerare maggiormente. Solitamente gli istituti di credito e le banche mettono a disposizione anche il TAN, per permettere al cliente di avere una panoramica maggiore dei costi che dovrà sostenere.

Pronto Tuo: il Prestito di Sella Personal Credit

Fra i prestiti personali più convenienti possiamo citare Pronto Tuo, il servizio di Sella Personal Credit, che ti permette di chiedere un prestito anche direttamente dal tuo divano, infatti per iniziare basta avere uno smartphone, un tablet o un PC e una connessione a internet.

Il TAN e il TAEG variano a seconda dell’importo inserito e della durata del prestito, ma Pronto Tuo ti offre l’opportunità di ottenere un prestito con:

  • nessuna spesa di istruttoria pratica;
  • nessun costo di gestione mensile;
  • zero spese per invio comunicazione online.

La richiesta può essere inoltrata direttamente online e grazie alla firma digitale non avrai una documentazione cartacea, una scelta che possiamo definire green al 100%.

Possono richiedere un prestito con Sella Personal Credit tutte le persone fisiche, dunque non aziende, che hanno un’età compresa fra i 18 e i 78 anni (inclusa la durata del prestito), che abbiano la residenza in Italia e un reddito dimostrabile. Anche i lavoratori autonomi possono accedere a Pronto Tuo, basta fornire il Modello Unico e la certificazione che hai una partita IVA.

Se hai difficoltà a compilare il form per inoltrare la pratica puoi chiedere aiuto a un operatore senza costi aggiuntivi. Inoltre con Pronto Tuo puoi avere l’accesso gratuito a Club Sella, una piattaforma dove sono presenti varie offerte dei Partner Sella Personal Credit per nuove opportunità di risparmio.

Dopo aver inviato in forma digitale la documentazione richiesta otterrai una risposta da Sella Personal Credit in massimo 24 ore, solitamente però potrebbero bastare anche pochi minuti.

Sull'autore

LorenzoB

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.