Quantcast
L’utilità della cessione del credito per le aziende - BlogFinanza.com

L’utilità della cessione del credito per le aziende

Sei un’impresa che da troppo tempo accumula crediti su crediti? Vorresti fare un nuovo investimento ma ti manca il capitale necessario? Il modo per riprenderti quanto ti spetta, in tempi sicuramente più brevi, è contattare una società di recupero crediti.

? Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Una scelta che ti porterà due vantaggi che toccherai molto presto con mano: accesso immediato alla liquidità per gli investimenti e aumento del tempo di produzione. Tutte le questioni aperte con i tuoi debitori, fino ad ora gestite da te, verranno infatti prese in carico da esperti e competenti del settore.

Cessione del credito: quando e perché conviene

Prima di decidere a chi rivolgerti valuta attentamente tre aspetti: l’esperienza della società, la sua competenza in materia e la sua disponibilità a rispondere alle tue perplessità. Nella procedura di cessione del credito, dunque, gli attori in gioco diventano tre: l’imprenditore cedente (cioè il creditore che ha bisogno di essere pagato), il factor (l’ente terzo intermediario, verso cui il credito viene trasferito) e il ceduto (il debitore con gli effetti da pagare).

Compreso il meccanismo alla base, puoi procedere alla cessione del creditoscegliendo tra due formule:la cessione pro soluto oppure pro solvendo. Due formule con diverse sfumature ma accomunate da un vantaggio: la possibilità per le aziende, in tempi brevissimi, di riottenere il proprio capitale.

Cessione del credito di un’azienda: quando e perché conviene

Facciamo l’esempio di un’azienda che ha un credito di 10.000 euro e che ha bisogno al più presto di liquidità; impresa che, avendo molti crediti tra i suoi clienti, si impegna a riscuoterli con le proprie forze. Spesso però queste attività non ottengono, in tempi brevi, il risultato sperato e la liquidità tarda ad arrivare sul conto corrente.

Come può dunque fare l’azienda a risolvere il bandolo della matassa? È qui che entra in gioco una società di recupero crediti in grado di dare, in tempi brevissimi, liquidità all’azienda creditrice. Ne consegue che l’impresa, nel giro di uno o due giorni, avrà tra le mani il capitale che le serve.

Attendere il tuo capitale senza interpellare un soggetto terzo, specialmente in caso di necessità, potrebbe essere un rischio per la tua azienda. Anche nel caso il debitore ti pagasse a breve, in assenza di una società che fa da tramite, i soldi li avresti per esempio alla scadenza delle ricevute bancarie a 30, 60, 90, 120 giorni dalla data della fattura.

Nelle migliori delle ipotesi però, anche dopo il rispetto di un pagamento a trenta giorni, il denaro entra nella tua disponibilità generalmente 4 o 5 giorni dopo perchè la tua banca, prima di darti liquidità, deve verificare l’emissione effettiva del pagamento. Dai 30 giorni iniziali, quindi, si passa già a 35 giorni. Troppi se hai bisogno di una liquidità immediata, motivo sufficiente per valutare una cessione del credito.

La cessione dei crediti commerciali è poi utile per eliminare dal bilancio crediti,che concorrono al reddito imponibile, dal bilancio aziendale. Tramite questa operazione, quindi, le aziende possono beneficiare anche di un alleggerimento dell’imposizione fiscale.

Altro pregio è quello che, sgravandoti l’approccio quotidiano con i debitori,affidarsi ad una società terza libera tempo per il tuo business.

Sull'autore

Luca M.

Lascia un Commento

X
Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.