Quantcast
Intesa SanPaolo ed il prestito per pensionati INPS - BlogFinanza.com

Intesa SanPaolo ed il prestito per pensionati INPS

Oggi vi proponiamo l’interessante offerta di banca Intesa SanPaolo che ha deciso di inserire nella propria offerta di finanziamento anche un prestito rivolto esclusivamente ai pensionati INPS.

? Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Si tratta di un prestito formulato con la nota cessione del quinto della pensione che può essere domandato anche da chi non è già cliente della banca, purchè non abbia altre cessioni del quinto attive, che non abbia già compiuto i 78 anni di età e che non compia 80 anni entro la fine del piano di rimborso, stipulabile con un rimborso tra 24 e 120 mesi (il massimo per un finanziamento di tale categoria).

E’ quindi un prodotto rivolto al privato consumatore che voglia avere una maggiore liquidità a disposizione per il consumo e per l’acquisto di servizi ad eccezione di quelli per finalità imprenditoriali o professionali. L’importo erogabile è compreso tra i 4.800 ed i 52.000 euro e la rata mensile, trattenuta direttamente dalla pensione, va da un minimo di 100 euro ad un massimo del 20% dell’importo netto del cedolino della pensione.

Questo prestito pensionati di Intesa Sanpaolo è proposto a tasso fisso ma che varia in base all’età del cliente e alla durata del piano di rimborso; il rimborso anticipato è ammesso con un costo pari all’1% del capitale anticipatamente restituito se manca più di un anno al termine del rimborso, allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se invece ne manca meno, mentre è senza costi se l’importo rimborsato in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Essendo un prestito per pensionati, la legge prescrive che la polizza a tutela del rimborso anche in caso di morte del cliente prima del termine è obbligatoria ed è a carico dell’ente finanziatore, Moneta S.p.a. Il prodotto, infine, non ha alcuna spesa di istruttoria, di incasso rata e di invio comunicazioni.

La quasi assenza di spese fa sì che il TAN ed il TAEG di questo prestito pensionati di Intesa Sanpaolo siano quasi coincidenti (tra il 7,50% ed il 10% circa, in base come detto a durata ed età del cliente).

Sull'autore

Luca M.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.