Assicurazioni mutuo: arriva il rimborso obbligatorio per i prestiti estinti in anticipo

Tutti coloro che hanno estinto un mutuo in anticipo, da oggi, avranno diritto al rimborso delle quote assicurazione vita abbinata al finanziamento che avranno già versato. E’ quanto ha deciso la Commissione Industria al senato, nell’ambito dell’approvazione di provvedimenti riguardanti il settore assicurativo.

“Nei contratti di assicurazione connessi a mutui e ad altri contratti di finanziamento, per i quali sia stato corrisposto un premio unico il cui onere è sostenuto dal debitore/assicurato – si legge nel testo dell’emendamento – le imprese, nel caso di estinzione anticipata o di trasferimento del mutuo o del prestito, restituiscono al debitore/assicurato la parte di premio pagato relativo al periodo residuo rispetto alla scadenza originaria, calcolata per il premio puro in funzione degli anni e della frazione di anno mancanti alla scadenza della copertura nonché del capitale assicurato residuo. Le condizioni di assicurazione indicano i criteri e le modalità per la definizione del rimborso”.

E’ questo un aspetto interessante che consentirà ai mutuatari che si sono contraddistinti per estinguere anticipatamente i mutui ad avere indietro la quota relativa agli ultimi anni del finanziamento in cui hanno versato i premi assicurativi.

Le società assicurative e, in generale, i soggetti che hanno emesso le polizze, potranno trattenere dal rimborso solo una parte corrispondente alle spese effettivamente sostenute per la chiusura del rapporto.

“Tali spese – si specifica nell’emendamento – non devono essere tali da costituire un limite alla portabilità dei mutui/finanziamenti ovvero un onere ingiustificato in caso di rimborso. In alternativa le imprese, su richiesta del debitore/assicurato, forniscono la copertura assicurativa fino alla scadenza contrattuale a favore del nuovo beneficiario designato. La norma si applica a tutti i contratti, compresi quelli commercializzati precedentemente alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto sviluppo”.

Nello stesso emendamento è passata anche una modifica alla recente abolizione del tacito rinnovo per le polizze Rca. Tutte le assicurazioni auto, dopo l’approvazione del secondo Decreto Sviluppo, avranno una durata massima di un anno, al termine della quale potranno non essere rinnovate senza che il contraente ne faccia esplicita richiesta.

“Qualora il contraente decida di non rinnovare il contratto, non deve effettuare nessuna comunicazione”, si legge appunto nel provvediemento. Ma “per consentire al suddetto contraente la stipula di una nuova polizza, l’impresa di assicurazione è tenuta a mantenere operante, non oltre il quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto, la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza”.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Social Trading CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito Licenza FCA-CySEC-ASIC Conto demo
Opinioni Plus500
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

Termini di ricerca:

  • prestiti estinti rimborso

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo