Quantcast
Sospensione rata mutuo: chi e come richiederla - BlogFinanza.com

Sospensione rata mutuo: chi e come richiederla

? AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

? AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

L’ultima riforma del mercato del lavoro, firmata Fornero, introdurrà numerose novità che coinvolgeranno in diverse modalità l’intero settore occupazionale; a quanto pare, però, la normativa introdurrà novità anche sulla disciplina della sospensione delle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa.

L’articolo 3, comma 48 della legge n. 92/2012, ha infatti modificato i presupposti per l’ammissione al beneficio introdotto dalla Finanziaria 2008, da cui è nato il cd Fondo di Solidarietà per i mutui per l’acquisto prima casa.

La nuova riforma del lavoro Fornero ha introdotto che la sospensione della rata del mutuo sarebbe subordinata al verificarsi di almeno uno degli eventi individuati dalla riforma, che sono intervenuti successivamente alla stipula del contratto e che sono accaduti nei tre anni precedenti alla richiesta di ammissione al beneficio della sospensione.

Tra i requisiti che la legge prevede perché si possa ottenere la sospensione delle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa, abbiamo: la perdita del posto di lavoro dipendente o parasubordinato, il decesso, l’insorgenza e il riconoscimento di handicap grave o invalidità civile non inferiore all’80%.

Si evince quindi che i precedenti requisiti quali, il sostenimento di spese mediche o di assistenza domiciliare oltre 5mila euro, i costi di ristrutturazione particolarmente onerosi o l’aumento della rata del mutuo variabile di almeno il 20%, non saranno più motivo fondante né sufficiente per la richiesta di sospensione rate.

Ci sono poi ulteriori novità che la normativa andrà ad apportare. Prima di tutto è bene sapere che la sospensione, contrariamente a quanto avveniva prima, potrà ora esser concessa senza che siano fornite all’Istituto di credito, ulteriori garanzie aggiuntive. Inoltre, il mutuatario che dovesse avanzare richiesta di sospensione, non sarà in alcun modo soggetto al pagamento di commissioni aggiuntive o spese istruttorie.

Concludiamo con lo spiegare come e dove richiedere la sospensione; chi fosse intenzionato ad avanzare questa richiesta deve attendere che il Consap, il gestore del Fondo di solidarietà, provveda all’emanazione del nuovo regolamento attuativo, al quale seguirà la modulistica aggiornata. Sono tuttavia da ritenere valide le istanze inoltrate a Consap entro lo scorso 17 luglio 2012.

Sull'autore

Luca M.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.