Quantcast
Guida ai prestiti: l'estinzione anticipata - BlogFinanza.com

Guida ai prestiti: l’estinzione anticipata

? Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE? Investimenti a partire da 10 € ? Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

? Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE? Investimenti a partire da 10 € ? Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

In questa domenica di metà giugno, dopo aver fatto un breve excursus sui tassi d’usura, ci andiamo ad occupare dell’estinzione dei finanziamenti. In particolare, in questo articolo, tratteremo dell’estinzione anticipata.

Iniziamo col dire che tale prassi, quella dell’estinzione anticipata del prestito, è prevista per legge pertanto nessuna banca, nessun istituto di credito o nessuna finanziaria può negare al cliente di ricorrere a ciò.

C’è però da precisare che la procedura con cui viene attuata l’estinzione anticipata di un prestito varia, e non poco, da istituto ad istituto. In alcuni casi non è prevista alcuna formalità, mentre in altri casi è necessario compilare un modulo apposito che, negli ultimi mesi, è diventato sempre più informatico e sempre meno cartaceo.

Ad ogni modo, il fine di questa procedura più o meno burocratica è quello di farsi scrivere la contabilità dell’ammontare necessario per estinguere il prestito. Tuttavia, prima di questo documento, noi possiamo farci un’idea precisa della cifra da versare conoscendo gli oneri legati all’estinzione anticipata.

La domanda che in molti si fanno è però la seguente: quando risulta essere conveniente estinguere anticipatamente un prestito? Iniziamo col dire che il portare a conclusione il prestito, pagando tutte le rate nei tempi previsti, è il modo più normale e naturale, almeno per le banche, di estinguere il finanziamento.

Perchè diciamo questo? L’istituto finanziatore, ricevendo anche gli interessi, ha tutto l’incentivo che il debitore non estingua anticipatamente il finanziamento. Proprio per soddisfare questo interesse del creditore viene applicato l’ammortamento ‘francese’, del quale abbiamo già parlato, che prevede che le prime rate siano gravate da una quota interessi maggiore rispetto alle ultime.

Possiamo, quindi, arrivare a concludere che la convenienza dell’estinzione anticipata è tanto maggiore quanto maggiore è il tempo in cui bisognerà pagare le rate del prestito. Matematicamente parlando si può dire che il beneficio dell’estinzione anticipata è inversamente proporzionale al periodo di rimborso trascorso: prima si estingue più si risparmia; più in là si estingue e meno è il risparmio derivante dalla estinzione.

Sull'autore

Luca M.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.