Quantcast
Prestiti ai dipendenti statali - BlogFinanza.com

Prestiti ai dipendenti statali

? Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Il mercato del credito offre dei vantaggi piuttosto interessanti ai dipendenti statali in cerca di un prestito personale. Il datore del lavoro garantisce la restituzione del prestito e per questo le banche sono più soddisfatte nel concedere prestiti a questa tipologia di lavorati.

Grazie a questa sicurezza, tutti i dipendenti statali hanno la possibilità di accedere a due tipologie di prestiti: cessione del quinto e prestito delega. La cessione del quinto è quella formula di finanziamento personale che prevede una rata pari al 20% della busta paga.

Si tratta di un prestito non finalizzato, quindi non è necessario fornire informazioni sulle motivazioni della richiesta. La liquidità massima ottenuta dai dipendenti stati varia ed è rapportata all’importo netto dello stipendio.

Invece il prestito delega è una forma di finanziamento che si adatta ai dipendenti statali, che hanno bisogno di accedere a delle liquidità maggiori. La forma di prestito più popolare tra i dipendenti statali è quella garantita dai prestiti con convenzione INDAP.

Anche l’istituto di previdenza italiano ha realizzato dei contratti importanti con i principali istituti bancari e finanziari per garantire l’accesso agevolato al credito. I dipendenti statali possono accedere ai prestiti solo dopo aver maturato al meno sei mesi di anzianità lavorativa.

Il mercato del credito offre dei vantaggi piuttosto interessanti ai dipendenti statali in cerca di un prestito personale. Il datore del lavoro garantisce la restituzione del prestito e per questo le banche sono più soddisfatte nel concedere prestiti a questa tipologia di lavorati.

Grazie a questa sicurezza, tutti i dipendenti statali hanno la possibilità di accedere a due tipologie di prestiti: cessione del quinto e prestito delega. La cessione del quinto è quella formula di finanziamento personale che prevede una rata pari al 20% della busta paga.

Si tratta di un prestito non finalizzato, quindi non è necessario fornire informazioni sulle motivazioni della richiesta. La liquidità massima ottenuta dai dipendenti stati varia ed è rapportata all’importo netto dello stipendio.

Invece il prestito delega è una forma di finanziamento che si adatta ai dipendenti statali, che hanno bisogno di accedere a delle liquidità maggiori. La forma di prestito più popolare tra i dipendenti statali è quella garantita dai prestiti con convenzione INDAP.

Anche l’istituto di previdenza italiano ha realizzato dei contratti importanti con i principali istituti bancari e finanziari per garantire l’accesso agevolato al credito. I dipendenti statali possono accedere ai prestiti solo dopo aver maturato al meno sei mesi di anzianità lavorativa.

Sull'autore

Luca M.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.