Prestiti per Arredamento e Restrutturazione

I prestiti per l’acquisto o la ristrutturazione di una casa fanno parte delle forme di finanziamento sovvenzionate dagli istituti di credito. In tali forme creditizie sono inclusi i costi per l’arredamento e per tutto ciò che è correlato all’abitazione.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Si tratta di un prestito finalizzato, ossia destinato all’acquisto di un bene di consumo e prevede l’intestazione dell’assegno (o del accredito) direttamente al venditore o a chi esegue i lavori di ristrutturazione.

L’importo può tuttavia essere concesso direttamente al richiedente che deciderà in base alle proprie esigenze.
I prestiti per la casa e la manutenzione possono essere concessi anche a chi ha subito protesti o è stato registrato nelle liste dei cattivi pagatori.
Per accedere a a questi finanziamenti occorre tuttavia rispettare alcuni requisiti minimi:
• essere liberi professionisti, lavoratori dipendenti o pensionati;
• avere un reddito dimostrabile e documentato (presentazione del modello unico o del CUD – Certificazione unica dei redditi di lavoro);
• avere un’età compresa tra i 18 ed i 70 anni.

Inoltre può essere necessaria la presenza di un garante qualora la quota pattuita sia troppo onerosa rispetto alle personali possibilità finanziarie. E’ prevista anche una minima copertura assicurativa per garantire la restituzione dell’importo erogato dall’istituto di credito.

A tutto ciò vanno aggiunte anche le agevolazioni statali e tutta una serie di provvedimenti legislativi che sovvenzionano (ove richiesto) eventuali lavori di ristrutturazione per scuole ed edifici pubblici.
Se sono in corso altre forme di prestito il finanziamento complessivo non deve superare la metà dello stipendio del richiedente (calcolato al netto delle imposte e delle trattenute), mentre il rimporso non deve essere superiore ai 2/5 della propria busta paga.

Per quanto riguarda il piano di ammortamento è la stessa società finanziaria che ne stabilisce le rate (a tassi fissi o variabili) e la durata complessiva, tenendo sempre conto delle richieste e delle esigenze del cliente.
Gli importi richiedibili vanno in genere dai 3.000 ai 60.000 euro (importi più alti per gli istituti pubblici) ed hanno tempi di erogazione davvero molto brevi (in media 24-48).

Concludiamo l’argomento con la segnalazione delle molteplici modalità di rimborso, il prestito casa prevede infatti una riscossione delle rate tramite RID (Rapporti Iternbancari Diretti) con prelievo automatico dal proprio conto corrente, tramite trattenuta applicabile direttamente sulla busta paga o attraverso l’utilizzo di cambiali e carte di credito. Per qualsiasi dubbio o informazione è possibile fare riferimento ad un ottimo supporto online, contattabile per e-mail o con un apposito numero verde.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.