Portabilita’ mutui: Bersani rimprovera le Banche

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

In gioco la possibilità di trasferire il debito a chi offre condizioni migliori senza sostenere spese, come prevede il decreto del ministro Bersani.
La Direzione Armonizzazione del mercato e tutela dei consumatori del ministero dello Sviluppo economico ha convocato per lunedì 12 novembre il Cncu, Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti, il Consiglio nazionale del notariato e l’Abi sul tema della
portabilità dei mutui e dell’applicazione dell’articolo 13 della legge Bersani n.40 del 2007. Obiettivo dell’incontro far decollare effettivamente il meccanismo della portabilità finora applicato solo da pochissime banche.
Tra i vantaggi della portabilità dei mutui prevista dalla legge Bersani, c’è un drastico abbattimento dei costi per chi decide di cambiare mutuo.
Il meccanismo, infatti, fa perno sulla surroga, ossia sulla possibilità di sostituire una banca con un altro istituto senza dover estinguere e riaccendere l’ipoteca. Si risparmia dunque sui costi notarili e sulle imposte, perchè nel caso della surroga non è previsto neppure il pagamento dell’imposta sostituiva sulla somma erogata dalla nuova banca, ma una tassa in cifra fissa pari a 35 euro.
L’Associazione bancaria da parte sua ha annunciato di essere in dirittura d’arrivo sulla messa a punto della procedura raccomandata per la portabilità delle operazioni di mutuo come previsto dalla legge Bersani. Secondo la nuova procedura di portabilità, il cliente potrà rivolgersi direttamente alla nuova banca la quale, sulla base di un sistema di colloquio interbancario, interagirà direttamente con la vecchia banca avviando una procedura che garantirà il
calcolo del debito residuo sul mutuo entro un tempo massimo di 15 giorni. La nuova procedura offrirà ai clienti tempi certi e vincolanti per la fase di comunicazione del debito residuo, semplificando il colloquio interbancario attraverso procedure elettroniche. Le condizioni economiche dell’operazione, nell’obiettivo della massima economicità per la clientela, saranno determinate dalle singole banche.
Nonostante questa proposta, però, si è registrata lunedì scorso una battuta d’arresto sulla trattativa tra Abi, Consiglio nazionale del notariato e associazioni di consumatori sulla portabilità dei mutui.
Motivo della sospensione, hanno fatto sapere i consumatori, una diversa interpretazione dell’articolo 8 del decreto Bersani, sui costi dell’operazione. Secondo le associazioni, infatti, occorrerebbe azzerare del tutto i costi della portabilità per facilitare, per chi ha sottoscritto mutui a tasso variabile, la possibilità di ottenere condizioni migliori oppure di scegliere una nuova banca.
Anche secondo il ministero dello Sviluppo economico la portabilità, che ad oggi viene offerta soltanto da pochissime banche, si potrà sviluppare secondo le aspettative soltanto se viene attuata senza generare nuovi costi a carico del cliente. In ogni caso anche la banca che rischia di perdere un cliente, e che comunque ha l’obbligo di collaborare con la banca subentrante per concludere l’operazione di surroga del vecchio mutuo, ha la possibilità di
mantenere il proprio cliente offrendo una rinegoziazione o una sostituzione del mutuo a condizioni più vantaggiose del precedente.
La definizione di una procedura interbancaria può favorire lo sviluppo delle operazioni di portabilità dei mutui e consentire di superare i ritardi del mondo bancario nel dare corrette informazione e assistenza alla clientela, ma solo se soddisfa i criteri di economicità, certezza dei tempi della istruttoria e semplificazione amministrativa degli atti da compiere. Di qui la decisione di convocare tutte le parti interessate.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Luca M.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19