Elezioni Regionali 2019: quando e dove si vota? Tutte le Date, i candidati e le possibili coalizioni

Accora oggi non abbiamo una data certa di quando sarà possibile votare per eleggere i nuovi presidenti regionali. Sicuramente non vi sarà una data unica per le elezioni regionali in programma nel corso di questo anno. Questo lo si deve al fatto che vi sono diversi appuntamenti.

Elezioni-regionali-2019-data-dove-e-quando-si-vota.-Il-calendario

Elezioni Regionali 2019: quando e dove si vota?

Non solo le elezioni europee nel 2019 ma ci saranno altre immancabili appuntamenti amministrativi; questo vuol dire che saranno chiamati a votare i cittadini di oltre 4.000 comuni. Tra questi i più importanti sono Firenze e Bari. A seguire ci saranno le votazioni in 6 regioni italiane:

  1. Abruzzo;
  2. Basilicata;
  3. Calabria;
  4. Emilia Romagna;
  5. Piemonte;
  6. Sardegna.

Secondo le ultime indiscrezioni, si parla di un possibile accorpamento delle votazioni europee con quelle amministrative al fine di favorire un unico giorno. Questo si presume sia fine maggio 2019.

Elezioni regionali 2019: le date possibili

Partiamo dalle elezioni regionali. Queste presentano un calendario scaglionato. Infatti, l’emendamento presentato nella legge di Bilancio 2019 prevede la possibilità di dedicare un solo giorno alle votazioni. Lo potremmo definire come una sorta di election day che dovrebbe avvenire domenica 26 maggio 2019. Al momento, però, non vi è nessuna conferma.

Questa data dovrebbe coincidere con la data ufficiale delle elezioni europee. In quest’occasione si potrebbe optare per accorpare i voti di:

  1. Abruzzo;
  2. Piemonte;
  3. Basilicata;
  4. Sardegna.

Resterebbero fuori invece Emilia Romagna e Calabria in quanto la loro legislatura termina in autunno. Nello specifico al momento abbiamo due possibili ipotesi: Basilicata e Piemonte potrebbero votare per le regionali lo stesso giorno delle europee; mentre Abruzzo e Sardegna potrebbero andare al voto nel mese di Febbraio 2019 e rispettivamente il 10 e il 24 febbraio.

Gli scenari Politici

A seguito del voto politico del 4 marzo 2018 è cambiato completamente lo scenario politico Italiano. Lo scorso anno abbiamo assistito alla nascita per la prima volta di un governo Lega-Movimento 5 Stelle (governo Giallo-Verde). Da questo scenario politico ne è uscito fuori un PD in piena crisi. Fino al 2017 era questo il primo partito politico Italiano. Oggi invece lo scenario si è completamente ribaltato.

Si è registrato un calo di consensi verso il PD, ma anche verso i vecchi partiti Italiani. L’unica eccezione resta per il Lazio. La coalizione intera ha perso la guida del Molise, della Basilicata e di diversi comuni importanti.

Da questa prima analisi, possiamo procede oltre ed analizzare quella che potrebbe essere la situazione politica nelle 6 regioni che andranno al voto in questo 2019. Si tratta di regioni al momento governate dal centrosinistra. Sicuramente dovranno affrontare delle sfide difficilissime affinché possano riconfermarsi alla guida.

Elezioni politiche 2019 Abruzzo

In Abruzzo Luciano D’Alfonso lasciare il ruolo di governatore per quello di senatore. Il Centrosinistra si presenta compatto e si dice fiducioso. La figura che dovrebbe rappresentarli sarebbe il vice presidente uscente del CSM Giovanni Legnini.

A questo primo scenario si contrappone un secondo, un vero e proprio testa a testa tra il centro destra e il Movimento 5 Stelle; Ancora una volta i pentastellati puntano su Sara Marcozzi. La coalizione di centrodestra, invece punta su Marco Marsilio appartenente al partito Fratelli d’Italia.

Elezioni politiche 2019 Basilicata

La situazione in Basilicata è molto simile alla precedente, dove da diverso tempo ormai le colazioni di Centrodestra prima e quella del Movimento 5 stelle, cerca di espugnare una roccaforte del centrosinistra.

La vicenda che sta coinvolgendo però Pittella potrebbe portare un nuovo scenario politico, tagliato definitivamente le gambe al PD. I DEM, ancora una volta però si dicono fiduciosi e cercano di compattare tutta la coalizione optando per un candidato che sia condiviso tra tutti i partiti, optando nel caso anche per le primarie.

Antonio Mattia si presenta invece come candidato del Movimento 5 Stelle che se la giocherà con il centrodestra. Si tratta sicuramente di una sfida abbastanza serrata, considerando che il Centrodestra ancora oggi non ha presentano un suo candidato. Sicuramente lo farà nei prossimi giorni.

Elezioni politiche 2019 Calabria

In Calabria al momento la regione è in mano al centrosinistra con Mario Oliverio che al momento è anche sotto inchiesta giudiziaria.

Alle politiche del 4 marzo 2018 in questa regione, il Movimento 5 Stelle ha fatto il pieno di voti. Al momento però non possiamo dire chi sarà il nuovo vincitore anche perché la competizione elettorale regionale è molto differente dalle politiche nazionali. Qui conta molto essere ben radicato sul territorio. Ad esempio il centrodestra sembrerebbe essere in vantaggio. Questa colazioni si presenta con il vertice capeggiato da Forza Italia che sembra essere il partito incaricato di indicare il candidato. FI ha pensato di puntare sull’attuale sindaco di Cosenza: Mario Occhiuto.

Il Movimento 5 stelle ancora non ha fatto sapere il suo candidato come anche il centrosinistra. Quest’ultimo non sappiamo ancora se voglia confermare o meno il governatore uscente M.Oliverio.

Elezioni politiche 2019 Emilia Romagna

Matteo Salvini sembra essere interessato a conquistare l’Emilia Romagna, regione “rossa” per eccellenza a seguito anche di quelli che sono stati i risultati delle politiche nazionali del 2018. Lo stesso dicasi per la Toscana. Il ministro dell’Interno ha già fatto sapere che vi è un candidato della Lega adatto con molta probabilità ad essere il leader di tutto il centrodestra.

In questa regione, sembra guadagnare terreno anche il Movimento 5 Stelle che però non desta preoccupazione in quanto non sarà (almeno per questa tornata) in grado di sfondare.

Il centrosinistra invece dovrà cercare di respingere l’assalto del centrodestra e dell’avversario politico per eccellenza: la Lega. Una vittoria del centrodestra sarebbe una sconfitta storica e clamorosa per la sinistra.

Elezioni politiche 2019 Piemonte

Sergio Chiamparino del Partito Democratico è l’attuale governatore. Egli si è detto disposto e disponibile a candidarsi nuovamente per il centrosinistra per un secondo mandato e dare in questo modo una continuità politica con quanto già fatto nei 5 anni passati. Purtroppo però in Piemonte il centrosinistra non è la colazione prediletta.

Il centrodestra invece punta su Alberto Cirio come candidato. Egli è tra gli schieramenti di Forza Italia e sembra essere uno dei favoriti all’interno della coalizione. Per il Movimento 5 Stelle invece, la scelta dovrebbe essere vitale. Esso si presenta, dopo le primarie, con Giorgio Bertola attuale consigliere regionale.

Elezioni politiche 2019 Sardegna

Infine la Sardegna, governata al momento da un centrosinistra in grande difficoltà. Il centrosinistra non è tra i favoriti e anzi sembra proprio esser tagliata fuori da tutti gli schemi di gioco. L’attuale governatore Francesco Pigliaru ha fatto sapere di non volersi più ricandidare. In questo caso, la colazione ha puntato sul sindaco di Cagliari Massimo Zedda.

Il Movimento 5 Stelle invece punta forte in questa regione. Potrebbe essere la vera rivelazione del 2019. I sondaggi portano un movimento 5 stelle in forte rimonta in questo territorio. Se questi venissero confermati, potrebbe essere la prima regione targata M5S. Il candidato del movimento sembra essere Francesco Desogus anche se la momento non è stato ancora ufficializzato.

Il centrodestra invece ha scelto di puntare sul senatore e segretario del Partito Sardo d’Azione (partito gemello della Lega) Christian Solinas.

Migliori Piattaforme di Trading Online

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC / FCA / ASIC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets.com Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: $250
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

IQ Option Deposito: 10 $
Licenza: CySEC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 100 $
Licenza: CySEC - LLC - FSC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com