Quantcast
Mattarella a Conte: L'Italia va posta al riparo dall'instabilità! - BlogFinanza.com

Mattarella a Conte: L’Italia va posta al riparo dall’instabilità!

Ancora una volta a prendere la parola è il Capo dello Stato Mattarella che bacchetta il nuovo Governo. Per Mattarella è prioritario tutelare gli interessi fondamentali del Paese.

? Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Intanto la Manovra prosegue e si afferma che nel caso in cui non sia possibile tagliare i vitalizi, si deve procedere con tagli alle regioni.

SERGIO MATTARELLA PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

La lettera di Mattarella sulla legge di Bilancio

Monito del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sulla legge di Bilancio:

Desidero rivolgermi al Governo, nel comune intento di tutelare gli interessi fondamentali dell’Italia, con l’obiettivo di una legge di bilancio che difenda il risparmio degli italiani, rafforzi la fiducia delle famiglie, delle imprese e degli operatori economici e ponga l’Italia al riparo dall’instabilità finanziaria.

Questo è quanto riportato in una lettera al premier, Giuseppe Conte, nella quale sollecita un dialogo costruttivo con l’Ue.

Ufficio Stampa del Quirinale

E’ lo stesso Ufficio a rendere noto il testo della missiva:

In data odierna ho autorizzato, ai sensi dell’articolo 87, quarto comma, della Costituzione, la presentazione alle Camere del disegno di legge di bilancio per il 2019, approvato dal Consiglio dei ministri il 15 ottobre 2018.

Nel procedere a tale adempimento desidero rivolgermi al Governo, nel comune intento di tutelare gli interessi fondamentali dell’Italia, con l’obiettivo di una legge di bilancio che difenda il risparmio degli italiani, rafforzi la fiducia delle famiglie, delle imprese e degli operatori economici e ponga l’Italia al riparo dall’instabilità finanziaria.

A questo scopo, sulla base di quanto disposto dalla Costituzione agli articoli 81, 97 e 117, delle valutazioni dell’Ufficio parlamentare di bilancio, previsto dalla legge costituzionale n. 1 del 2012, delle osservazioni e della richiesta avanzate dalla Commissione europea, è mio dovere sollecitare il Governo a sviluppare il confronto e un dialogo costruttivo con le istituzioni europee.

La nota di Palazzo Chigi: stabilità – risparmio – crescita

La nota di palazzo Chigi fa riferimento alla lettera inviata dal capo dello Stato al premier Conte in merito alla manovra.

Come ricordato dal Presidente Mattarella, c’è senz’altro il comune intento di lavorare alla stabilità dei conti pubblici e alla tutela del risparmio.

In un periodo caratterizzato da un ciclo economico avverso, il governo intende rilanciare la crescita e l’occupazione, con una particolare attenzione agli investimenti e al contrasto della povertà e delle disuguaglianze.

L’interlocuzione tra il Governo italiano e la Commissione europea avviene nel contesto di un dialogo proficuo e costante.

Sull'autore

Tommaso Piccinni

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.