Quantcast
Ok al Def, intesa sul deficit al 2,4%. Di Maio e Salvini: Si cambia, manovra del popolo! - BlogFinanza.com

Ok al Def, intesa sul deficit al 2,4%. Di Maio e Salvini: Si cambia, manovra del popolo!

Si dicono soddisfatti i due vicepremier. L’ok sul DEF è arrivato a seguito dell’accordo raggiunto sul deficit al 2,4% del Pil. Questo è avvenuto dopo un lungo vertice a Palazzo Chigi con Conte, Salvini, Di Maio, Tria e Savona.

Giuseppe Conte presidente del consiglio dei Ministri candidato alla cattedra di diritto privato presso La Sapienza

Giuseppe Conte presidente del consiglio dei Ministri

? Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Da qui si è svolto poi il Consiglio dei ministri che ha approvato il Def.

La manovra prevede 27 miliardi. La linea prevalsa è stata quella del Movimento 5 Stelle e della Lega. All’interno della manovra sono comprese:

  • Riforma della legge Fornero;
  • Reddito e le pensioni di cittadinanza;
  • Fondi per i risparmiatori colpiti dalle crisi bancarie;
  • Investimenti;
  • Calo delle tasse per gli autonomi.

Le parole di Luigi Di Maio

Oggi è un giorno storico! Oggi è cambiata l’Italia!

Per la prima volta lo Stato è dalla parte dei cittadini. Per la prima volta non toglie, ma dà.

Gli ultimi sono finalmente al primo posto perché abbiamo sacrificato i privilegi e gli interessi dei potenti. Sono felice. Insieme abbiamo dimostrato che cambiare il Paese si può e che i soldi ci sono.

E’ finita che si fa la manovra del popolo, che si fa il reddito di cittadinanza, la riforma della Fornero. Per anni ci hanno detto che non c’erano i soldi ma i soldi ci sono.

La vittoria è che si fanno misure storiche.

Non vince il governo vincono i cittadini.

E’ una manovra che ci permetterà di rilanciare gli investimenti e la crescita. Il Def, apre le porte alla manovra del popolo. Il deficit al 2,4% significa molto per le famiglie italiane.

Ora, toccherà al M5S e alla Lega dimostrare che questa manovra, anche se potenzialmente rischiosissima possa trovare il placet di mercati e Ue.

Fino a poche ore prima anche al Colle si considerava il 2% come la soglia massima con cui non impattare negativamente sui mercati.

Come sempre accade in queste occasioni, il Capo dello Stato non è intervenuto in quanto trattasi di scelte del governo.

Questo non vuol dire che la manovra non sarà esaminata dettagliatamente al Quirinale al fine di concedere il via libera definitivo.

Sull'autore

Tommaso Piccinni

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.