Aumento dell’IVA: Arriva il no grazie da parte di Salvini e Di Maio.

Sono loro i primi a rassicurare gli Italiani e scongiurare un possibile aumento dell’IVA. Al No dell’aumento dell’IVA però corrisponderà un aumento dei controlli in merito agli sprechi. Dove possibile verranno tagliati.

A sinistra il Vicepremier Luigi Di Maio e a destra il Vicepremier Matteo Salvini

Per Di Maio non vi sarà nessun blocco ai fondi per le periferie; per Salvini gli 80 euro non si toccano.

In pratica queste le novità enunciate dai due vicepremier. Niente aumenti dell’Iva, ma un sì netto al taglio degli sprechi. Il bonus da 80 euro voluto da Renzi non sarà tolto.

Queste in poche parole le rassicurazioni da parte del governo che rimarcano il concetto che non vogliono togliere soldi, ma tagliare sprechi e favori.

Il ministro dello Sviluppo per altro confida di ottenere dalla Ue di andare oltre i parametri: ‘Reddito cittadinanza, flat tax, cambio Fornero sono riforme strutturali’, che devono essere per forza di cose attuate.

Per i consumatori? Nessun pericolo e nessuna condizione per le clausole di salvaguardia e quindi un aumento dell’IVA.

Parla Matteo Salvini

Il governo non pensa di togliere gli 80 euro e non vuole aumentare l’iva; il governo sta lavorando “per attuare il programma”.

Spiace dover rincorrere alcune indiscrezioni dei giornali palesemente false e che servono solo per riempire le pagine di quotidiani ad agosto.

Le parole di Luigi Di Maio

Il vicepremier, Luigi Di Maio, risponde alle domande poste dai giornalisti in diverse interviste:

I cittadini hanno un vantaggio: per saperlo basta leggere il contratto.

C’è scritto che l’Iva non deve aumentare nonostante il rischio a causa dei debiti fatti da Gentiloni e Renzi col ‘buco’, cioè senza copertura.

L’Iva non aumentera’: non vogliamo togliere soldi ma tagliare sprechi e favori.

I cittadini devono stare tranquilli perchè le mani in tasca non gliele mettiamo.

Il decreto Dignità mira ad abbassare il precariato per i giovani perche’ se vuoi farti una famiglia hai diritto ad un contratto prima o poi.

Dopo 24 mesi il tuo datore deve decidere” anche grazie “agli incentivi sotto i 35 anni”.

A fine anno poi aumenteremo gli incentivi per tutti i contratti a tempo indeterminato anche sopra i 35 anni.

Le persone valide non possono restare precari a vita.

Non abbiamo bloccato i fondi per le periferie, il nostro è un emendamento a tal punto di buon senso, e che rispetta una sentenza della Corte Costituzionale, che anche le opposizioni che ci attaccano hanno votato, la norma sblocca fondi che i Comuni potranno utilizzare da subito.

Per ora il nostro obiettivo è ottenere il reddito di cittadinanza, la flat tax e il superamento della Fornero, nel rispetto del rapporto deficit-Ppil.

Noi gestiremo i conti pubblici con il massimo della responsabilità.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Social Trading CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Conto demo gratuito CySEC, MiFID Conto demo
Opinioni ITRADER
Conto demo gratuito KNF (licenza polacca) Conto demo
Opinioni XTB
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo FCMC - MiFID Conto demo
Opinioni DUKASCOPY EUROPE
* Your capital is at risk (CFD service)
Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Conto demo gratuito CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss
* Your capital is at risk (CFD service)

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com