Quantcast
Attacco al presidente della repubblica Mattarella tramite web dalla Russia - BlogFinanza.com

Attacco al presidente della repubblica Mattarella tramite web dalla Russia

Ti ricordi il no di Mattarella a Savona come ministro dell’economia avvenuto a opera di Mattarella tra il 27 e il 28 maggio scorso? Ti ricordi dell’attacco web a Mattarella? Bene oggi quell’attacco ha un mandante: la Russia uno dei principali protagonisti.

SERGIO MATTARELLA PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Questo è almeno quanto riportato dal Corriere della Sera con un articolo del suo quirinalista, Marzio Breda, il quale rilancia il sospetto di un collegamento tra i troll russi e i circa 400 profili anonimi che hanno chiesto sui social l’impeachment del presidente della Repubblica.

Questo è quanto scrive Breda:

Alle 2 del mattino improvvisamente si registra su Twitter un’attività assolutamente anomala: in pochissimi minuti si registrano circa 400 nuovi profili, tutti riconducibili a un’unica origine.

Profili dai quali partono subito migliaia di messaggi – con ogni evidenza già pronti – in un attacco moltiplicato con lo stesso obiettivo: Sergio Mattarella. Al quale, tra varie volgarità, si intima di ‘dimettersi’.

Scatta dunque l’allarme al Quirinale; questo è quanto raccontato del Corsera. Grazie al lavoro della polizia postale si è riusciti a sapere che la fonte di tutto è una sola.

Il monitoraggio sulla rete, anche se stretto e attento, non consente però di trovare l’anello di congiunzione tra la galassia dei social network e una precisa cabina di regia.

Al momento tra le diverse ipotesi si sa che si tratta di un messaggio proveniente dall’estero, anche se nessuno è in grado ancora di dire se c’entrino o meno gli operatori russi impegnati in azioni di disturbo nella campagna elettorale americana.

A Mosca e dintorni, ci sono le cosiddette ‘fabbriche dei troll’.

Ecco che tra le novità che stanno trapelando dall’inchiesta ci sono anche i ripetuti interventi negli ultimi anni anche sulla politica italiana.

Sull'autore

Tommaso Piccinni

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.