Partono le grandi alleanze per il voto: Grandi manovre e grandi intesa

Tutto quello che ci vuole oggi per vincere le elezioni sono grandi manovre e grandi intese. La ricetta perfetta per vincere le elezioni.

Le Alleanze si dirigono verso una colazioni che prevede un sostegno maggiore all’Europa e un minor sostegno al PD.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Anche i democratici si dicono favorevoli a sostenere Bonino mentre come sempre per Renzi il nodo centrale dell’Italia resta il Lavoro.

E’ iniziato il nuovo anno e con esso parte la campagna elettorale vera e propria che terminerà il 4 marzo.

Alleanze e indecisioni politiche prima della elezioni politiche del 4 Marzo

Al momento la data del voto è l’unica certezza in un panorama politico pieno di incognite.

Infatti a seguito dello scioglimento delle camere, viene archiviata la diciassettesima legislatura. Questo vuol dire che le forze politiche sono pronte a lanciarsi nella campagna elettorale e che il governo in carica potrà svolgere solo atti di ordinaria amministrazione.

L’esito delle elezioni però appare incerto!

Anche stavolta si sa solo che si andrà al voto con una nuova legge elettorale, il controverso Rosatellum bis. Non si sa però neanche se si voterà lo stesso giorno per il rinnovo del presidente regionale di Lazio, Lombardia, Molise e Friuli Venezia-Giulia. Non si sa nulla a parte questo.

In breve l’incertezza più evidente riguarda gli effetti della nuova legge elettorale.

Essa sin dalla sua approvazione, vede tanti ostacoli, come osservarono in tanti.

In breve con un sistema per 2/3 proporzionale e solo 1/3 maggioritario, senza il voto disgiunto, rischia di non produrre maggioranze chiare.

A questo proposito vi è anche chi afferma che si preannuncia uno scenario ‘spagnolo’, ovvero un repentino ritorno alle urne, magari a giugno.

Anche se è difficile che i neo-parlamentari vogliano con leggerezza correre il rischio di perdere un seggio appena conquistato.

Il Pd, l’ultimo periodo segna un freno e una inversione di tendenza. Un calo nei sondaggi e non può che puntare sulla campagna elettorale per guadagnare terreno.

Potrà solo fare leva sui risultati degli ultimi governi.

I DEM si affidano alla speranza di rilancio alla tenuta dell’elettorato vicino al segretario Matteo Renzi e, forse potranno anche puntare sulla spinta di Mattarella, e che li accomuna nella lotta alla disoccupazione.

L’obiettivo è unico: avvicinarsi più possibile alla fatidica quota 40%.

Il tutto lo si deve fare sostenendo il PD che afferma oggi che l’unico vero rivale sarà il populismo che sembra essere racchiuso nel centrodestra e il partito di grillo.

A sinistra sono in corso grandi manovre dunque atte a costruire l’intesa con +Europa.

La Bonino e i suoi compagni di viaggio però hanno lanciato il grido di allarme:

Siamo costretti a correre da soli. “Al momento è l’unica via”.

Questo è quanto affermato dai promotori in settimana, che hanno lanciato una raccolta di firme e puntando il dito contro il Viminale e lo accusano di “interpretazione surreale della legge elettorale”.

In serata è intervento anche il vicesegretario del Pd Maurizio Martina che lancia una ciambella di salvataggio e che come tale conferma solo l’interesse dei Dem a non perdere i voti della galassia Bonino.

In breve gli interessi del PD sono:

La collaborazione con la lista +Europa sono sempre aperte e siamo pronti anche alla leale collaborazione organizzativa, garantendo il nostro lavoro per la raccolta delle firme necessarie per ogni circoscrizione”.

Solo il voto dirà poi se la lista ‘ulivista’ di Riccardo Nencini e Angelo Bonelli riuscirà a frenare il flusso verso Liberi e Uguali, che punta a un risultato a due cifre.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
Markets.com
  • Trading CFD con Marketsx
  • Metatrader 4 e 5;
  • Negoziazione di azioni con Marketsi
Ampia scelta di asset e piattaforme Prova Gratis Markets.com opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Il modo piu’ intelligente per investire,  copiare automaticamente i trader piu’ esperti.

Questa è la rivoluzione del social trading di eToro.

Condividi sulla community le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.

Il 75% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.