Scontro Salvini – Berlusconi: FI difende stupratori e assassini

Possibile NO della Lega e di noi con Salvini alla coalizione con Berlusconi, se quest’ultimo non cambia linea  politica.

Non possiamo permetterci di allearci con chi vuole proteggere assassini e stupratori.

Salvini, accordo con Cav è buono, governeremo 10 anni

Il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini (D), con Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni

Berlusconi: “Sopravvalutate capricci Salvini”

Non mancano le tensioni all’interno della neo nata coalizione del centro destra. Tutto nasce dalle dichiarazioni di Berlusconi in merito all’affermazione di voler un governo Gentiloni-bis in caso di pareggio alle urne.

Questo ha provocato uno strappo con il leader Salvini per altro confermato da Fi con il no azzurro al ddl della Lega contro gli sconti di pena.

Una scelta che lascia poche discussioni e che protegge stupratori e assassini.

Subito il commenti di Renzi che non perde occasione per pungere i suoi diretti avversari:

Litigheranno prima, durante e soprattutto dopo …

Solo il giorno delle elezioni fingeranno di stare insieme per racimolare qualche seggio in più.

Noi del Pd invece siamo onesti e leali come anche più credibili. La nostra rottura con la sinistra radicale ha il pregio di fare chiarezza.

Allo stesso modo, Berlusconi ribadisce in merito al Ppe che senza maggioranza, si andrà a nuove elezioni e il governo in carica rimarrà per l’ordinaria amministrazione.

Sia chiaro che questo è previsto nella Costituzione e Berlusconi ha solo ribadito quanto previsto e non è una sua decisione. Il leader di FI per altro si dice certo che il centro-destra avrà i numeri per governare.

Infine, in tema di politiche, di elezioni e di campagna elettorale anche il presidente del senato Pietro Grasso è intervenuto affermando che :

tutto lo stile utilizzato come anche gli atteggiamenti in campagna elettorale devono e saranno misurati e rispettosi, pur nella diversità delle opinioni e nella radicale differenza dei programmi che ciascuna forza politica proporrà ai cittadini.

Se si saprà costruire un dibattito senza strumentalizzazioni e incentrato sui contenuti avremo una campagna elettorale appassionata ma leale.

Se considero che negli ultimi anni abbiamo assistito ad un aumento dell’astensionismo, un aumento che segnala da un lato la disaffezione di una parte sempre più consistente della popolazione verso la politica e dall’altro la difficoltà dei partiti e dei movimenti di dare rappresentanza ai bisogni e alle speranze dei cittadini.

Non votare equivale a rinunciare ad incidere sul proprio futuro e su quello del Paese.

Scontro Salvini-Berlusconi su Gentiloni

e’ chiaro, afferma la lega, che FI vuole votare contro l’iter veloce per la legge Molteni, la quale cancella lo sconto di pena per i reati gravissimi come ad esempio lo stupro.

Matteo Salvini annuncia di voler sospendere ogni trattativa con Forza Italia e mette in discussione anche l’idea di tenere un vertice prima di Natale.

Potremmo anche definirla come una minaccia che però sembra non preoccupare Silvio Berlusconi.

L’ex premier ridimensiona affermando:

i capricci” del leader della Lega sono “sopravvalutati.

Salvini quando si siede ad un tavolo è una persona ragionevole, con lui governeremo insieme in modo serio.

Anche il leader di Fdi non sa ben ancora cosa stia succedendo, e vuole convocare un vertice “chiarificatore” prima di Natale al fine di capire se “vogliamo stare insieme per dare all’Italia un governo credibile”.

Non è pensabile di dividere nell’immediato i partiti del centrodestra. Questa la presa di posizione sul ddl per la certezza della pena, ovvero il nodo rappresentato dalle strategie post elettorali.

Oggi, ancora una volta Berlusconi smentisce non solo di voler una riedizione delle larghe intese come anche si dice convinto che in questa competizione l’avversario sia rappresentato dal Movimento Cinque Stelle e non dal Pd.

Grazie alle loro divisioni ed un progetto poco concreto per noi non rappresentano un competitor quelli del PD o dei 5 stelle.

La fresca separazione di Alternativa Popolare è l’occasione per dare “il bentornato a casa ” a Maurizio Lupi, l’unico citato dal leader Fi.

Rassicuro anche che nessuno degli ex Ap “entrerà in Forza Italia.

Non ci sarà mai una collaborazione con Alfano.

La mia volontà è quella di vedere volti nuovi a sedere sugli scranni del Parlamento.

Infine l’ex premier garantisce anche che la decisione sulla composizione delle liste “non sarà solo sua ma verrà approvata dal comitato di presidenza”.

Migliori Piattaforme di Trading Online

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets.com Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: $250
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

IQ Option Deposito: 10 $
Licenza: CySEC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 100 $
Licenza: CySEC - LLC - FSC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com