Elezioni Sicilia: vince il centrodestra con Musumeci presidente

VA ben il 39,8% delle preferenze al candidato del centrodestra. Seguono poi Cancelleri al 34,7%.

Al momento la maggioranza ha acquisito i suoi 35 seggi su 70.

nello musumeci

Elezioni Sicilia: vince il centrodestra con Musumeci presidente

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La maggioranza deve dunque iniziare a ricercare le proprie responsabilità. Micari invece si ferma al 18,6%, mentre Alfano perde i patria e resta fuori dall’Assemblea.

Questo in breve quello che è successo i Sicilia a seguito delle elzioni regionali per il nuovo presidente che si sono tenute domenica.

Ha conquistato la guida alla Regione Siciliana il centrodestra il quale si presenta ricompattato sotto le bandiere di Berlusconi, Meloni e Salvini che appoggiavano il candidato Nello Musumeci il quale prenderà il posto di Rosario Crocetta governatore uscente.

Il nuovo presidente si attesta al 39,8%, con un + 5 punti percentuali sul candidato del movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri, arrivato secondo nonostante l’impegno di Grillo e di tutti i leader del M5S che però si rivela il primo partito nell’isola. Un successo dunque che si potrebbe anche rispecchiare alle prossime politiche nazionali.

Il PD perde completamente. Ne esce mortificato da queste elezioni e Fabrizio Micari, viene penalizzato da un voto disgiunto che lo incolla ad appena un 18,5 %.

Claudio Fava, supera appena di poco il 6%, con i «Cento passi» togliendo voti al candidato del sindaco Orlando e al partito di Renzi, come speravano Bersani e D’Alema.

Euforico dunque Musumeci, che nonostante tutto sa bene che vi sono delle forti difficoltà nel governare la Sicilia, dove si è registrati o un forte astensionismo per oltre il 50 %.

«Sarò il presidente di tutti», ha esordito dedicando la vittoria «ai miei tre figli e a tutti i figli dei siciliani che hanno diritto a un futuro migliore». E poi ha ricordato il figlio Giuseppe, scomparso per un infarto: «Non posso gioire, penso a lui».

Oggi si pensa dunque alla creazione di un nuovo governo siciliano, che si dovrà insediare a Palazzo dei Normanni. Questo però vuol dire che il 39,8%  non assicura piena autonomia ai vincitori.

Occorre avere 36 deputati per avere la maggioranza nel parlamento, in quanto da questa legislatura, i posti si sono ridotti da 90 a 70 seggi.

 «Non abbiamo bisogno di nessuno, abbiamo la maggioranza con 35 seggi» dice il parlamentare Saverio Romano, leader della lista «Popolari e autonomisti». In caso di difficoltà, lo sguardo si rivolgerebbe al gruppo di «Sicilia futura» dell’ex ministro Totò Cardinale, uno dei sostenitori di Micari.

La vittoria di Musumeci per altro non è oggi segnata dal fair play con il diretto avversario perché Cancelleri ha detto di non avere chiamato il vincitore, questo perché:

«Altrimenti dovrei chiamare Genovese e altri impresentabili, i veri vincitori». Per il pentastellato con base a Caltanissetta «questa vittoria è contaminata dagli impresentabili con la complicità dei media nazionali. Non ci sarà dialogo».

 Posizione quella dei 5 stelle che invece non preoccupa assolutamente la colaizione del centro destra, compresa l’Udc di Antonio De Poli e Lorenzo Cesa che tornano ad ottenere un buon rusultato: il  7% distinguendosi da chi invece oggi non supera neanche la soglia di sbarramento del 5%.Per altro se consideriamo che Angelino Alfano e Pier Ferdinando Casini non sono nemmeno riusciti a fare rieleggere il presidente uscente dell’Assemblea, Giovanni Ardizzone, il quale rimasto al palo nonostante 8 mila voti.

Il ministro degli Esteri Alfano ammette le sue incapacità e si dice sconfitto dai berlusconiani anche nella sua Agrigento. Queste le sue parole:

Anche se non abbiamo ottenuto i risultati sperati non abbiamo rimpianti perché abbiamo fatto la scelta giusta». La scelta dell’asse con Renzi. Una partita ormai proiettata su Roma.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
Markets.com
  • Trading CFD con Marketsx
  • Metatrader 4 e 5;
  • Negoziazione di azioni con Marketsi
Ampia scelta di asset e piattaforme Prova Gratis Markets.com opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Investimenti

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di  trading >>

Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP.

Unisciti alla rivoluzione del social trading di AvaTrade >>

Copia automaticamente gli investimenti dei trader piu’ esperti con  DupliTrade.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Su ogni nuovo account AvaTrade verrà accreditato $100.000 in un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.