Quantcast
Appello di Pisapia all'unità! Per Bersani serve discontinuità! - BlogFinanza.com

Appello di Pisapia all’unità! Per Bersani serve discontinuità!

Un no secco da parte di tutti gli schieramenti all’autolesionismo tra le forze di centrosinistra e quelle della sinistra.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

E’ Giuliano Pisapia il primo a fare questo appello, durante la manifestazione ‘Insieme, nessuno escluso’, convocata da Campo  Progressista.

Anche se può sembrare strano e in controtendenza rispetto a quanto riportato da alcuni organi di stampa sulle attuali diverse valutazioni non solo nelle elezioni in Sicilia ma su tutto il territorio, anche nei piccoli comuni, queste non dovrebbero incidere sulla prosecuzione del percorso unitario nazionale per la costruzione di un nuovo centrosinistra che sia in discontinuità con le attuali politiche del Pd.

PIsapia bersani

PIsapia Bersani

E’ questo l’impegno che deve continuare per il bene comune non solo a livello nazionale, ma anche in tutte le altre regioni che andranno al voto nel 2018.

Questo è quanto affermato da G. Pisapia, in una sua nota dopo un incontro con Roberto Speranza.

Giuliano Pisapia e Roberto Speranza hanno fissato anche per l’inizio della prossima settimana una riunione dei gruppi dirigenti di Articolo Uno Mdp e di Campo Progressista.

Una riunione che vede coinvolti tutti i maggiori esponenti della sinistra.

Il loro intento è quello di chiedere ai candidati in campo Micari e Fava di aprire fin da subito un dialogo.

Lo scopo è quello di costruire una piattaforma programmatica unitaria che non sia inquinata da ambiguità e che non ha nulla a che fare con la storia del centrosinistra e che risponda alle esigenze dei cittadini della Sicilia ma anche a quelli delle altre regioni e non a schematismi nazionali.

Ecco perché Campo Progressista continuerà a lavorare su questa ricomposizione con lo scopo di evitare lo stesso autolesionismo delle forze del centrosinistra e della sinistra.

Frena, invece Pier Luigi Bersani secondo cui afferma  quanto riportato:

“Il mio rapporto con Pisapia – spiega – è tra il buono e l’ottimo. Poi dovremo chiarirci, vogliamo un centrosinistra pulito e unito.

Se vuole una discontinuità ci siamo.

Ma se vuole Alfano e compagni, c’è qualche problema, non per me, ma per la nostra gente. Ognuno faccia il suo mestiere: io ho voglia di fare il centrosinistra. Pensiamo di recuperare voti proponendo Alfano?

Dobbiamo costruire una forza che con la destra non ci sta.

Ecco quindi che Bersani si dice contrario alla linea politica che ha adottato la sinistra, nello stringere alleanze con il partito di Alfano.

In Sicilia ha scelto Alfano, al posto della sinistra.

A Guerini abbiamo detto:

in Sicilia uniamo tutte le forze di centrosinistra per cercare una candidatura fuori dallo spettro Pd e se è così noi ci siamo. Ma il giorno dopo il Pd ha fatto un accordo a Roma, non in Sicilia”.

Sull'autore

Tommaso Piccinni

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.