Pronti alla Guerra nucleare: Trump manda i caccia in Corea! La Cina si infuria: non stiamo giocando

Pronti alla terza guerra mondiale. Questa volta ovviamente si parla di una Guerra nucleare.

Mentre il Giappone si arma e si dice pronto, Trump manda i caccia a sorvolare la Corea.

Tutto questo ovviamente non può non scatenare l’ira della Cina che si infuria per le manovre degli Stati Uniti.

Una nuova guerra dunque ma questa volta non solo di carattere mondiale ma anche nucleare.

Infatti si fa sempre più tesa la situazione in Corea!.

Qui gli Stati uniti hanno mandato dei caccia al fine di effettuare delle esercitazioni proprio vicini al confine con Pyongyang.

E’ ovvio che tutto questo non può far altro che scatenare  l’ira della Cina.

Pronti alla Guerra nucleare: Trump manda i caccia in Corea! La Cina si infuria: non stiamo giocando

Pronti alla Guerra nucleare: Trump manda i caccia in Corea! La Cina si infuria: non stiamo giocando!

Al momento è chiaro che solo un delicato equilibrio esistente sia alla base di una scongiura di un conflitto che potrebbe anche degenerare in una guerra nucleare.

Se al contrario, come invece si presuppone, il regime di Kim Jong-un sta preparando un nuovo lancio missilistico, allora potrebbe essere chiaro che la situazione sta per precipitare.

Secondo alcune fonti del ministero della Difesa sudcoreano, la Corea del Nord oggi si dice pronto al suo sesto test nucleare.

A seguito del lancio missilistico nel mar del Giappone nei giorni scorsi, una nuova provocazione del genere potrebbe non essere più tollerata da Donald Trump.

Infatti, come risposta ai lanci di Pyongyang, gli Stati Uniti non hanno fatto altro che effettuare delle esercitazioni con dei caccia.

Questi hanno infatti bombardato una zona vicina al confine tra le due coree.

Una mossa che del poco di reale, visto e considerato che la Cina, ha ammonito gli americani per il modo con cui ha condotto tali operazioni.

Non siamo in un gioco e si sta scherzando con una vera e propria guerra.

Guerra nucleare: è corsa agli armamenti

Il Giappone è dunque costretto a correre agli armamenti, a seguito del test fatto da Pyongyang nei giorni scorsi nel mar del Giappone.

Il missile infatti che ha sorvolato l’isola di Hokkaido ha fatto comprendere ai nipponici quanto pericolosa possa essere la situazione che si è generata in Corea.

A seguito delle sanzioni inflitte dall’Onu su proposta americana e dopo il proseguire delle esercitazioni militari congiunte tra Corea del Sud e Stati Uniti, Kim Jong-un non ha intenzione di indietreggiare neanche di un millimetro.

La sua politica rimane tale e soprattutto di carattere provocatorio.

Il suo intento è quello di dimostrare come il suo paese ora sia una potenza atomica capace di poter colpire anche a lungo raggio.

In altre parole, i vari test missilistici effettuati hanno dimostrato al mondo non solo come la Corea del Nord possiede armi atomiche, ma anche che Kim Jong-un sia in grado di forzare la mano al fine di ottenere vantaggi diplomatici.

E’ convinto che gli Stati Uniti mai andrebbero a rischiare di scatenare una guerra nucleare.

Per fortuna i suoi intenti rimangono almeno per il momento provocatori.

Fino a quando tutto rimane su carta … poco male!

Ancora non si è passato ai fatti, ma sicuramente con questo clima di tensione, basterebbe poco per far scoppiare una nuova guerra.

Una guerra nucleare infatti provocherebbe non solo milioni di vittime nell’immediato ma anche molte vittime nel passare degli anni.

Al momento quindi la Corea del Nord anche se ha dimostrato la sua forza, non è stata presa sul serio dagli Stati Uniti che si sono loro malgrado visti costretti ad aumentare la loro già massiccia presenza nella zona esercitandosi con la Corea del Sud, con anche il Giappone adesso che ha stanziato ingenti fondi per le spese militari.

Da prendere anche in considerazione sono poi i Russia e Cina, da sempre vicine a Pyongyang soprattutto dal punto di vista degli scambi economici.

Non si deve però dimenticare che la Corea del Nord è uno dei paesi al mondo con le più grandi ricchezze minerarie.

Infine, Pechino non vede di buon occhio l’attivismo militare degli Stati Uniti nella penisola coreana. Quindi una guerra potrebbe significare ancora una volta un alleanza tra queste 2 nazioni.

LO ha fatto per altro capire in maniera chiara e inequivocabile di non voler gradire le provocazioni militari di Pyongyang e quelle di Washington.

La Cina è infastidita da queste circostanze.

Per altro, un aumento delle truppe e delle apparecchiature americane in Corea del Sud non piace minimamente a Pechino, visto e considerato che i radar stelle e strisce posizionati potrebbero anche “spiare” all’interno dei confini cinesi.

La situazione quindi è molto più complessa e pericolosa.

La paura è quella che potrebbe scoppiare una nuova guerra, la 3° guerra mondiale ma questa volta nucleare, che fino ad oggi sembrerebbe però essere frenata dagli accordi internazionali.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • opinioni su guerra nucleare
  • guerra o non guerra in corea

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo