Sicilia: tutti  nomi dei candidati alle prossime elezioni regionali

A ormai poco più di 2 mesi dalle elezioni regionali in Sicilia che si terranno nel mese di Novembre, non possiamo non esaminare tutti i nomi dei possibili candidati dei vari schieramenti.

FI punta su Miccichè, ma prevarrà il buonsenso: ancora nessuna decisione ufficiale

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Secondo il portavoce di forza Italia, ancora non c’è una decisione unanime sul nome del candidato.

L’unica certezza è che oggi “Sta prevalendo il buonsenso”.

Questo è almeno quanto ci afferma il coordinatore di FI in Sicilia, Gianfranco Miccichè, il quale ha risposto alla domanda inerente le prossime elezioni in Sicilia.

Se il centrodestra è compatto e si rivede nella candidatura di Nello Musumeci come presidenza della Regione, in vista delle elezioni del 5 novembre, allora il candidato sarà lui con molta certezza come ci auspichiamo. Ma al momento siamo ancora aperti al dialogo e al confronto.

Voci di corridoio parlano di un ticket Musumeci-Gaetano Armao.

Ancora una volta spiega Miccichè che sono solo voci di corridoio, che al momento non c’è nulla di deciso.

Possiamo solo confermare che dopo aver parlato con entrambi e anche col presidente Berlusconi, oggi ancora una volta come abbiamo fatto nel passato, le nostre decisioni sono prese in un clima di democrazia partecipata , dove prevale il buonsenso.

Non ci resta che attendere i prossimi giorni per capire bene come Forza Italia si muoverà.

Anzaldi (Pd), doppia morale M5S

Diversa è la situazione in casa del PD dove ancora una volta ci si trova a fare i conti con le spaccature interne.

Frecciatine lanciate ancora una volta su Grillo e sul suo movimento, affermando che egli si conferma maestro di doppia morale:

  • da una parte pubblica sul suo blog un’intervista al geologo Mario Tozzi in cui spiega come le cause dei disastri vadano ricercate innanzitutto su abusivismo e case costruite ignorando le regole antisismiche;
  • dall’altra manda Di Maio a Ischia a sostenere un disegno di legge in voga di sanatoria sugli abusivi e decide di impostare la campagna di Cancelleri in Sicilia sul modello Bagheria, condono alle case abusive e giustificazione del cosiddetto ‘abusivismo di necessità’.

Lo scontro più che su candidati è ancora una volta a livello politico nazionale, dove per altro il PD spiega che nessuno ancora oggi ha capito quale sia la vera strada intrapresa dal M5S.

Martina a Mdp, no a divisioni

Diverso il ruolo invece di Martina, il quale implora ancor una volta il dialogo e auspica che ci sia un dialogo serio, dove si ascolti i cittadini Siciliani.

Infatti, in Sicilia il Partito Democratico si mette a disposizione di un progetto civico di centrosinistra il quale si deve dire capace di allargare le forze e dunque vincere contro il centrodestra e contro i Cinquestelle, com’è già è accaduto a Palermo nelle elezioni comunali.

Al momento però non si capisce quale sia la posizione tenuta fino a qui da Mdp.

Egli ancora una volta afferma che è conveniente per tutti che si ascolti il sindaco Orlando, si pensi alla Sicilia e non ad altro.

Ecco che sarebbe un grave errore al momento dividere il centrosinistra.

In questo periodo di amministrative, troppe volte ci siamo divisi e troppe volte abbiamo perso. Non lo possiamo permettere più. Un atteggiamento di questo tipo non ha fatto altro che ledere e fare male.

Queste almeno le intenzioni del vicesegretario del Pd Maurizio Martina.

Orlando: sarà Micari il nostro candidato in Sicilia

Il suo nome? Sicuramente non è stato frutto di una telefonata tra Alfano e Renzi!

E bene chiarire sin da subito questo concetto.

Non si fanno accordi con nessuno, ma al contrario facciamo di tutto per condividere un percorso di ‘civismo politico’.

Ecco quindi che nasce l’idea di un candidato civico: Fabrizio Micari il quale afferma anche che se non appoggiato dalla maggior parte degli esponenti, non avrà nessun problema a ritirare la sua candidatura e fare quindi un passo indietro per il bene della Sicilia.

Per lui rimanere tranquillamente sindaco non è un problema.

Questo è quanto affermato dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando durante una in conferenza stampa.

“Giù le mani dalla natura civica di Fabrizio Micari, io l’ho proposto come candidato e non viene affatto fuori da una telefonata tra Renzi e Alfano, questo è falso”, ha concluso Orlando parlando delle trattative nel centrosinistra per le regionali in Sicilia.

Lega: il candidato è Musumeci

Di diversa natura è invece il candidato delle Lega per la regione Sicilia.

Una sfida non solo territoriale ma anche nazionale, con cui Salvini cerca di sbarcare e prendere voti anche in terra ostile.

Afferma a chiare lettere che Musumeci è l’’unico in grado di dare un futuro migliore alla regione!

La questione di una possibile candidatura alla presidenza della regione Sicilia di Musemeci, è una questione politica di grande interesse, per cui Salvini tiene in modo particolare.

Per tale motivo è lui stesso oggi a curare direttamente le trattative.

Questo però si deve scontrare con un centrodestra che come abbiamo visto è di diversa opinione, ma soprattutto deve cercare di mediare e ricompattare tutto il centro destra in un unico nome, possibilmente che sia quello del suo candidato.
Salvini, come anche la Meloni si dicono pronti ad un centrodestra unito ma senza Alfano!

Ecco quindi che l’unica possibilità, l’unica proposta seria e attendibile non può che essere quella di Nello Musumeci, che secondo Salvini è il candidato leader in grado di ripulire, rilanciare e dare un futuro migliore alla Sicilia.

Il suo obbiettivo?

Ripulire prima la Sicilia a poi tuta l’Italia dalle invasioni barbariche che ci stanno affossando e ridare speranza e lavoro al popolo Italiano.

Se prima la Lega di Bossi vedeva come suo obbiettivo l’indipendenza del NORD, oggi Salvini, punta ad un’unità nazionale, in cui siano gli Italiani stessi i primi ad essere considerati e a divenire nazione indipendente dall’ Europa che non fa altro che affossare continuamente l’Italia.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
Markets.com
  • Trading CFD con Marketsx
  • Metatrader 4 e 5;
  • Negoziazione di azioni con Marketsi
Ampia scelta di asset e piattaforme Prova Gratis Markets.com opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Il modo piu’ intelligente per investire,  copiare automaticamente i trader piu’ esperti.

Questa è la rivoluzione del social trading di eToro.

Condividi sulla community le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.

Il 75% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.