Taglio dei Vitalizi: il Senato boccia il ddl. No all’approvazione!

Al Senato non ci sono i numeri per far passare la proposta. Non ci sono al momento corsie preferenziali al fine di far approvare il ddl vitalizi.

Senato - no al taglio sui vitalizi

L’Aula del Senato ha infatti bocciato con una larga maggioranza la deliberazione di urgenza al provvedimento proposta dal M5s.

Solo la scorsa settimana aveva approvato la cosiddetta “proposta Richetti”, la quale non solo prendeva il nome del primo firmatario Matteo Richetti del Pd, ma anche una riforma sul trattamento pensionistico dei parlamentari e degli altri eletti.

In sostanza questo emendamento prevede la riduzione dei vitalizi percepiti dagli ex parlamentari e l’innalzamento dell’età pensionabile per i parlamentari di oggi e di domani.

Ovviamente non si è mai visto qualcuno al mondo che approva una legge a suo sfavore!, Un ddl che va contro i loro stessi interessi! E’ più che normale che il ddl venisse rigettato!

Anche se il ddl era stato approvato alla Camera con 348 sì e 17 no, avendo poi avuto lo stesso provvedimento via libera da parte di una maggioranza trasversale: Pd, M5S, Lega, Fdi e Sinistra Italiana (Mdp si è astenuto).

Soli i centristi si dissero contrari all’emendamento, mentre Forza Italia non partecipò al voto finale, in quanto il ddl è incostituzionale.

COSTI DELLA POLITICA

Secondo quanto previsto dal taglio dei vitalizi si sarebbero risparmiati 76 milioni, l’8% del bilancio della Camera.

Una cifra di non poco conto che però il senato ha pensato bene di rigettare perché lede i loro stessi interessi.

Per gli Italiani una politica attiva di soli doveri incentrata su lacrime e sangue, mentre per i nostri cari politici solo diritti e nessun dovere nei confronti dei cittadini Italiani.

MA tutto questo potrebbe oggi rappresentare un’ottima tattica politica per far risalire Renzi nei sondaggi? Certamente SI!

Se si pensa solo per un attimo ai tagli ai costi della politica da lui proposti nello scorso anno, si leggeva chiaramente nelle sue intenzioni di voler eliminare il senato.

Oggi, un rigetto del taglio dei vitali da parte del senato, potrebbe essere sfruttato da Renzi come cavallo di battaglia per la sua campagna elettorale:

Votare Renzi potrebbe significare Abolizione del Senato e riduzione dei vitalizi.

Ma ovviamente queste sono solo supposizioni, nulla di concreto e certo … per il momento!

Zanda: l’urgenza in agosto è un bluff

Critico il capogruppo del Pd Luigi Zanda il quale annuncia che si tratta di un solo bluff l’urgenza del taglio dei vitalizi.

Ci son stati casi veramente molto più urgenti e non si è applicata nessuna procedura.

Oggi invece Perché presentare a poche ore dalla sospensione dei lavori una deliberazione di urgenza? Perché ritardare il dibattito sul ddl Concorrenza?», ha chiesto.

Con la richiesta di urgenza i senatori del Movimento 5 stelle vogliono apparire all’opinione pubblica italiana come i campioni dell’antipolitica, dell’antipartitismo, come i rappresentanti dell’antisistema», ha detto ancora fra le proteste dei pentastellati.

Smettiamo di chiamare vitalizi ciò che dal 2012 il parlamento ha trasformato in un sistema pensionistico contributivo», ha detto.

Il Senato, ha detto, «non deve dilungare inutilmente la discussione e non lo farà, ma non deve troncarla artificialmente. Vogliamo esaminare anche questo provvedimento con lo scrupolo necessario, studiandone il contenuto e gli effetti, valutandone l’impatto sul sistema parlamentare e i risvolti di costituzionalità, che non sono certamente aspetti secondari e che la Commissione dovrà valutare con la necessaria attenzione».

De Cristofaro: no a facili effetti propagandistici

Anche De Cristofaro si dice contrario alla richiesta di voto in aula sulla dichiarazione d’urgenza per il ddl sull’abolizione dei vitalizi.

Infatti è stato proprio il senatore di Sinistra Italiana Peppe De Cristofaro,  a sottolineare che

alla Camera Sinistra italiana ha votato a favore della legge sui vitalizi e siamo del tutto favorevoli all’eliminazione di privilegi insostenibili da qualsiasi punto di vista.

Ha anche precisato che:

proprio perché la questione va affrontata seriamente e non cercando facili effetti propagandistici siamo invece contrari alla procedura d’urgenza e al tentativo di ridurre il Senato a un ruolo di passacarte».

Grillo: Politici voltafaccia

Il vitalizio non vogliono perderlo» e organizzano un clamoroso voltafaccia al Senato, si legge in un post su blog di Beppe Grillo. Vogliono rallentare la discussione che avverrà così solo in autunno e poi approvare modifiche per farla nuovamente tornare alla Camera, quando non ci sarà più il tempo di approvarla.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
Social Trading CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • riduzione vitalizi senato 1017
  • vitalizio approvazione

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo