Tutti i segreti delle Elezioni anticipate di settembre: accordo Renzi – Berlusconi.

Forse non a tutti è chiaro! Con la legge elettorale del momento non è garantita la governabilità.

Il dilemma non è la governabilità o meno del paese, quanto gli accordi tra i diversi partiti per governare.

Se fino a ieri sembrava impossibile trovare un accordo, oggi si prospetta una soluzione: ritorno al proporzionale.

La variante del proporzionale si ispira al modello tedesco opportunamente acconciato, cosa che ineluttabilmente prefigura un governo di larghe intese.

E oggi, la larga intesa non potrebbe essere se non quella tra Pd – Forza Italia e M5S.

In breve, se il movimento 5 stelle si tira fuori da questo schema è possibile ritrovarci nuovamente a fare i conti con il patto del Nazareno.

Secondo Berlusconi, questo patto non ebbe più la possibilità di esistere quando Renzi fece di testa sua tradendo l’accordo per l’elezione del capo dello Stato.

Per Renzi, invece le cose stanno diversamente; il Cavaliere aveva tirato troppo la corda sulla tutela dei suoi affari che quel patto doveva garantire e quindi venne meno l’accordo.

berlusconi-renzi

Voto anticipato tra 4 mesi?

Potrebbe essere una scelta oculata.

Se ci sarebbe un valido accordo tra i 2, si potrebbe tornare alle elezioni prima di quanto previsto. In tale ipotesi, un accordo potrebbe essere visto come: VOTO a SETTEMBRE.

Se questo si verrebbe a verificare, vi è anche la possibilità di tornare alle urne con una legge che prevede una soglia di sbarramento del 5%, che estirperà molti dei cespugli che oggi hanno radici in parlamento.

Questo significherebbe per esempio, via Alfano dal parlamento insieme ai suoi 4 seguaci.

Dall’altro lato, anche gli scissionisti del PD devono far bene i conti. Non hanno i numeri per essere eletti.

Ecco dunque che andrebbe in fumo quanto fin qui fatto dagli ex padri nobili dell’Ulivo,come ad esempio  Romano Prodi, per un rassemblement di tutte le forze di sinistra onde scongiurare l’incubo della vittoria grillina.

Un accordo con Silvio, oggi sembrerebbe la soluzione ideale. Nemici da sempre e amici da 2 giorni.

Anche se può sembrare strano, oggi le forze a sinistra del Pd sono irrilevanti. Il PD non ha degli alleati forti che sostengono la loro linea politica. Quindi devono cercare altrove.

Se poi consideriamo i signori tentenna come ad esempio l’ex sindaco di Milano Pisapia e altri, che non sanno ne cosa fare ne con chi andare, allora è possibile notare come la situazione non è delle migliori per la sinistra.

Vi è infine ancora chi pensa di tenere unita tutta la sinistra, Da Renzi agli scissionisti di Articolo 1 a Sinistra italiana ecc.

Possibile nuova manovra di … LACRIME E SANGUE

Purtroppo, al di la di quello che si potrebbe pensare, al di là di alchimie e schieramenti, la vera ragione per cui si vuole andare alle elezioni settembrine a nostro avviso potrebbe essere un’altra, che non ha nulla a che vedere con gli interessi degli Italiani.

Tutto riguarda la responsabilità del governo di presentare entro il mese di Ottobre a Bruxell, una manovra lacrime e sangue e che deve coprire 40 miliardi al fine di far rientrare l’Italia nei parametri del patto di stabilità.

Se non si va prima di tale manovra alle elezioni, è chiaro che Renzi non ha nessuna possibilità di vincere, visto e considerato che la manovra deve essere presentata dalla sinistra.

Questa sinistra per altro non eletta democraticamente ma imposta con dei governi tecnici di larga intesa.

Tale operazione non potrebbe essere accettata dagli Italiani. Questo potrebbe significare anche consegnare ai 5 stelle l’Italia. Un problema che devono affrontare molto attentamente sia Renzi, sia anche l’ex capo di Stato Napolitano, il quale dirige ancora il tutto.

Il suo peggior incubo è quello di consegnare in mano ai grillini e ai leghisti L’italia, per mano della sinistra.

Sappiamo bene infatti che questi 2 partiti sono contro l’Europa e una manovra di queste dimensioni, imposta da Bruxelles, rappresenta una formidabile arma di propaganda per una campagna elettorale contro l’Europa matrigna e lontana che vuol comandare in casa nostra.

Ecco quindi il perché si spinge per le elezioni anticipate. Una legge fatta da Renzi ma che abbia un largo consenso, potrebbe essere la soluzione ideale per salvare capre e cavoli.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Social Trading CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito Licenza FCA-CySEC-ASIC Conto demo
Opinioni Plus500
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo