Legge elettorale: è ancora scontro F.I. – PD – M5S

Legge elettorale, prove di intesa tra Pd e Forza Italia

Ancora tiene banco la legge elettorale italiana. Oggi, si cercano le intese tra i maggiori gruppi presenti all’interno del parlamento. Vediamo dunque a che punto sono le trattative.

rosatellum nuova legge elttorale

Rosatellum: nuova legge elttorale

Secodno il partito democratico, è preferibile votare con un sistema alla tedesca.

Un patto che secondo alcuni, è destinato a rivoluzionare il dibattito sulla legge elettorale e che vede il Pd disponibile al dialogo.

Se si parla di un’apertura vera siamo pronti un confronto serio con tutti al fine di dare agli italiani una legge di stampo europeo. Questa almeno è l’intenzione del vice segretario del Pd Maurizio Martina.

Viene intesa ancora come una’apertura che porterebbe all’accantonamento del Rosatellum e darebbe, una scossa imprevedibile alla tenuta del governo.

Si preannunciano dunque giorni duri e di scontro, che si presume possano portare a ragionare in modo costruttivo sia con il pd  sia con gli altri partiti.

Questo è almeno quanto si auspica Berlusconi, ben consapevole delle difficoltà che il Rosatellum potrebbe incontrare al Senato.

Infatti, secondo quanto confermato, il Rosatellum è la legge che il PD vuole portare avanti.

Ma vi sono anche i Dem che si oppongono, i quali confermano l’apertura al sistema tedesco che arriva sia da Mdp che da Sinistra Italiana.

Un’apertura dunque che potrebbe rendere l’iter della legge ben più semplice e rapido di quello che si preannuncia con il Rosatellum.

Al contrario, ivece renzi, sembra intenzionato a contare quanti siano i gruppi che chiedono il sistema tedesco prima di abbandonare la proposta maggioritaria.

Non ci resta dunque che attendere i giorni a seguire, per avere maggiori certezze.

Saranno i prossimi giorni quelli decisivi. In questo caso, Forza Italia, punta a tener presente, l’ipotesi di voto anticipato mai scartata.

A proposito invece di elezioni anticipate, i sostenitori di Renzi, si dicono sempre più convinti di andare ai voti entro ottobre e questo potrebbe convenire  a tute le forze politiche.

Infatti, in questo senso si sta cercando di ragionare con i Dem, in quanto se ciò si venisse a verificare, questo potrebbe significare per Berlusconi la possibilità di ricandidarsi ed essere il leader del centrodestra.

Purtroppo però il sistema tedesco (al momento per altro non corretto e quindi di impianto decisamente proporzionale) trova un consistente parterre di estimatori.

Ci potrebbero essere disponibili e favorevoli intese, secondo quanto affermato da Alfredo D’Attorre di Mdp. Un’apertura al dialogo che arriva anche da Sinistra Italiana che con Nicola Fratoianni il quale però osserva che Berlusconi dimostra maggior buon senso rispetto a Renzi.

Di diverso parere sono invece le parole che giungono dal mondo del centrodestra.

Secondo Matteo Salvini, per altro alleato di Renzi sul Rosatellum e favorevole al voto anticipato e coglie l’occasione per una nuova stoccata a Berlusconi, affermando che se qualcuno vuole fare una coalizione e vuole veramente vincere ci vuole un sistema elettorale maggioritario.

Non sono dello stesso avviso invece Ap da cui arriva una reazione che rasenta il “gelo” sia per le modalità, che non vedrebbero l’alleato di governo come primo interlocutore della costruzione del “patto” Pd-FI, sia per la soglia del 5% prevista dal sistema tedesco.

Questa è considerata dagli alfaniani troppo alta.

Del resto sullo sfondo si apre uno schema partitico ben diverso da quello del Rosatellum. Infatti, il centrodestra non è più “costretto” a unirsi e i partiti a sinistra del Pd che vedrebbero ormai evitato il “rischio” di un’alleanza elettorale con Renzi.

Infine, il M5S pur non essendo contrari del tutto all’impianto proporzionale boccia in maniera nettissima l’ipotesi di un nuovo Nazareno tra Renzi e Berlusconi.

A loro modesto parere, non sarebbe altro che un inciucio per far fuori il movimento. Il modello tedesco comporta che FI e Pd litigano e poi, finite le elezioni, si mettono a governare insieme. Questa è almeno la visione di Luigi Di Maio.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Social Trading CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito Licenza FCA-CySEC-ASIC Conto demo
Opinioni Plus500
Bonus speciali Central Bank of Ireland Conto demo
Opinioni AVATRADE
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo