Mattarella dopo il discorso del primo maggio: ora si pensi al lavoro e ai salari seriamente

Mattarella dopo il discorso del primo maggio, tira le fila: ora si deve pensare ad una politica seria per il lavoro, per rilanciare l’occupazione e per ridare potere d’acquisto ai salari.

Il Lavoro sarebbe dovuto essere da tempo una priorità, ma da tempo ormai la struttura produttiva e sociale non è più in grado di assicurarlo. Ecco dunque che anche i diritti di cittadinanza vengono meno e la crisi rischia di contagiare le stesse istituzioni rappresentative.

Nel sul discorso del primo Maggio ha anche toccato altri temi molto importanti come vedremo di seguito.

Manca il lavoro, dobbiamo fare di più

Il primo punto che tocca durante il suo discorso parla di lavoro, e attribuisce alle istituzioni un ruolo importante confermando che queste devono dare e fare di più. Anche se i valori e gli indicatori dell’economia sono tornati al segno positivo non si deve molare adesso. Purtroppo la disoccupazione resta alta.

No alla compressione dei salari

L’altro punto fondamentale riguarda invece il ruolo delle istituzioni che ci governano, che devono evitare la riduzione del lavoro e la compressione dei salari e quindi la nascita delle diseguaglianze. No ai divari sociali.

Nostro obiettivo non è la svalutazione del lavoro

Il ruolo delle istituzioni è stato da sempre quello di rendere effettivo il diritto al lavoro. Di conseguenza si deve aprire la porta alla piena cittadinanza e alle nuove generazioni. Questo è l’obbiettivo che deve tenere unito il paese.

Il nostro orizzonte non può essere quello della svalutazione del lavoro

Disoccupazione incide su coesione Paese

L’ancia un appello anche alle nuove istituzioni, al fine di abbassare i tassi di disoccupazione, poiché questi incidono sulla coesione dell’intero sistema ed ostacolano il percorso di sviluppo sostenibile.

Illusorio affidare crescita a protezionismo

Non mancano neanche le critiche, affermando che il modello sociale europeo “va difeso” e non si deve vanificare tutto quello che in questi anni è stato fatto. Si deve anche pensare alla crescita è non si deve dare l’illusione di affidare questa prospettiva a nazionalismi o a barriere protezionistiche.

Troppi pochi laureati

Anche in merito agli Italiani che lasciano gli studi troppo presto, afferma che non possiamo rassegnarci a un numero così basso di laureati. Le nuove competizioni internazionali industriali ci portano a conoscere sempre più competenze tecniche e competenze qualificate. Non possiamo esimerci quindi dal farlo.

Poche donne lavorano: debolezza del Paese

Anche le donne hanno un ruolo importante nel suo discorso, e la loro presenza oggi a lavoro è insoddisfacente.  La loro scarsa presenza nel mondo del lavoro è il vero punto debole dell’Italia.

Norme anti-caporalato

Sono state attuate e messe in atto anche delle importanti leggi che puniscono seriamente l’odiosa pratica del caporalato. Ecco quindi che tutti noi, istituzioni comprese, dobbiamo vigilare nell’applicazione di queste norme e soprattutto dobbiamo cercare di prevenire il fenomeno senza attendere la fase repressiva.

Infatti, del caporalato sono vittime tanti lavoratori, non solo stranieri ma anche italiani, e questo lo si può sconfiggere solo con un meccanismo virtuoso nella filiera agroalimentare, che sia in grado di evitare lo sfrenato ribasso dei prezzi dei prodotti.

Un ricordo a Rigopiano,

Infine, Mattarella conclude il suo discorso ricordando quanto accaduto nello scorso anno a Rigopiano, ricordando questi giorni drammatici. Infatti proprio nel giorno della Festa del Primo Maggio non si può non rivolgere un pensiero, per altro carico di dolore e di amarezza, a tutti coloro che sono caduti sul lavoro o per causa di servizio.

Proprio il capo dello stato in prima persona, afferma di essere vicino al dolore dei familiari delle vittime. Per tutti desidero ricordare i lavoratori dell’albergo di Rigopiano e i soccorritori dell’elicottero che si è abbattuto nei pressi di Campo Felice nell’opera di soccorso per un infortunato.

Sono stati, per tutti giorni drammatici, che hanno unito i sentimenti dell’intero Paese.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Fibo Group
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com