Quantcast
Lotti sfiduciato, ma solo se vi è convergenza in aula - BlogFinanza.com

Lotti sfiduciato, ma solo se vi è convergenza in aula

In merito al caso Lotti, la conferenza dei capigruppo del Senato ha previsto una possibile mozione di sfiducia a nome del Movimento 5 Stelle nei confronti del ministro dello Sport Luca Lotti a seguito dello scandalo Consip. Non è detto che il caso non possa arrivare in Senato, già per il prossimo 15 marzo.

? Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Attenzione, la sfiducia in Senato potrebbe arrivare solo se vi è intesa fra i presidenti di Camera e Senato, visto e considerato che la mozione, è stata presentata anche a Montecitorio.

luca-lotti

Luca Lotti

Il punto in questione, è che non si discute sulle responsabilità dei padri che devono ricadere sui figli. In sostanza, qui si tratta di ben altro!

il padre di un ex presidente del Consiglio che, durante il governo del figlio traffica, inciucia, va a cena con un imprenditore (tre giorni fa arrestato per corruzione) interessato ad appalti pubblici concessi dalla Consip (il cui capo è stato nominato dal figlio).

Ecco dunque il duro attacco di Alessandro Di Battista al PD:

  • Il punto è un padre che fa affari con Verdini (poi scelto dal figlio come padre costituente);
  • un padre avvertito di essere intercettato, forse pedinato;
  • una gestione del potere (lecita o meno vedremo) familistica, affaristica e profondamente immorale;
  • un giglio magico di falsi rottamatori rottamato da fallimenti, inchieste e oscenità da loro commesse e trasformatosi in un crisantemo morente.

Quindi sulla basi di questi dati, la mozione di sfiducia presentata dai Cinque Stelle è stata inserita nel calendario di mercoledì prossimo.

Nell’Aula di Palazzo Madama, non approderà la mozione se non a seguito di accordi con Montecitorio. UN accordo che non esisteva fino ad oggi,o almeno questo è quanto conferma il presidente del gruppo Misto, Loredana De Petris (Si).

Secondo quanto affermato dai grillini, la situazione è alquanto pretestuosa.

Ma a chiarire il tutto è il senatore del PD Luigi Zanda, il quale conferma che:

I presidenti di Senato e Camera stabiliranno se la mozione si discuterà alla Camera o al Senato essendo stata presentata in tutti e due i rami del parlamento.

Nonostante tutto, però Montevecchi fa notare che anche in passato, in tantissime alte occasioni, le mozioni sono state presentate in entrambe le Camere. In quelle occasioni, non si sono rilevati problemi, come invece sta succedendo oggi. Continua sempre la Montevecchi attaccando questa volta il presidente del Senato, Pietro Grasso, al quale suggerisce di non farsi trasportare dal presidente Zanda.

Sull'autore

Tommaso Piccinni

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.