Raggi: perde consensi online ma non la maggioranza

Ancora una vola il mirino è puntato sulla sindaca di Roma. I sondaggi fanno registrare un forte calo non solo dei consensi ma anche della reputazione online di Virginia Raggi. La causa? I continui e numerosi episodi controversi che hanno finora caratterizzato la sua amministrazione.

Oltre la metà degli intervistati, dei fan di internet, scrivono di lei con note meno convincenti rispetto al passato. Tutta via continua a mantenere un ottimo rapporto con i sostenitori, i quali la sostengono ancora.

virginia raggi

In un anno di analisi, gennaio 2016 – gennaio 2017, emerge tramite la lo studio Reputation Manager, l’attività svolta durante i primi mesi di mandato. Questo ha determinato una forte contrazione dei contenuti positivi nelle conversazioni online sulla sindaca. In sostanza, si sono registrati un -30% dei consensi positivi, facendo registrare al contrario, un’impennata dei commenti negativi, con un +28%.

secondo quanto affermato dall’istituto che ha svolto la ricerca, in merito alla reputazione online di brand e figure di rilievo pubblico, si è scoperto che su di un campione di oltre 5.000 contenuti UGC (User Generated Content), ovvero contenuti generati dagli utenti nei diversi canali online, tra cui:

  • commenti agli articoli;
  • post sui blog;
  • discussioni su Facebook.

L’analisi condotta è stata svolta in 2 differenti periodi di tempo.

Il primo periodo, subito dopo le elezioni amministrative che la vedono sindaca di Roma; il secondo periodo svolto subito dopo la consegna dell’avviso di garanzia.

L’obbiettivo della ricerca è sempre stato quello di analizzare il cambiamento del sentiment nei confronti di Virginia Raggi dal momento della candidatura sino alla ricezione dell’avviso di garanzia in merito alla vicenza di Renato Marra.

Notate dunque che lo studio non entra nel merito della veridicità delle affermazioni ma, fotografa la percezione degli utenti.

In breve, esaminando il periodo gennaio-giugno 2016 ovvero il periodo che ha preceduto l’elezione a sindaco, è possibile notare come le conversazioni online su Virginia Raggi esprimevano un sentiment positivo di 8 su 10.

Oggi, a seguito del suo insediamento, giugno 2016 – gennaio 2017, i sondaggi fanno registrare un forte calo, e si attestano al 52%, i sondaggi positivi.

Dunque, Andrea Barchiesi, fondatore e amministratore delegato di Reputation Manager spiga con parole sue il calo:

Virginia Raggi è riuscita a entusiasmare il popolo della Rete in fase di campagna elettorale, in quella che possiamo definire una fase di dichiarazioni d’intenti, salvo poi perdere i crediti maturati in termini di fiducia e reputazione quando ha iniziato a svolgere il ruolo di sindaco.

In questo cambiamento di tendenza, ha certamente influito un elemento fondamentale, cioè che la rete non dimentica. Questo significa che può riemergere una dichiarazione, una e-mail o un tweet di qualche tempo prima che contrasta con un’azione o una dichiarazione di oggi.

È il caso, ultimo in ordine cronologico, della presa di posizione del sindaco in favore dei taxisti in occasione delle recenti agitazioni, in netto contrasto con posizioni del movimento di due anni prima.

Altro elemento da sottolineare è il cambiamento degli argomenti discussi in rete, sempre in merito a Virginia Raggi, prima e dopo l’avviso di garanzia.

Infatti, se fino al 24 gennaio 2017 il paniere dei temi da affrontare erano tanti, come Olimpiadi, Referendum Costituzionale, ordinanze e formazione delle giunta, ecc., oggi si registrano solo argomenti inerenti ai fratelli Marra e sulla richiesta di dimissioni, come emerge anche dal World Cloud delle conversazioni, le quali raccolgono le parole più utilizzate negli scambi online sulla sindaca.

In sostanza, l’esame ha preso in esame i canali più utilizzati dai social. Prima delle elezioni le conversazioni sui canali social erano il 36% del totale. In questa fase si registrava un consenso negativo solo del 5%.

Oggi, invece si registra un consenso positivo pari al 56% dopo l’elezione a sindaco. Un segno negativo pari al 35%. Stesso trend per le principali testate giornalistiche online, che hanno visto aumentare i commenti negativi alle news e che sono passati al 57% del dopo elezioni, con un +24% rispetto al periodo di campagna elettorale.

Nonostante tutto, però, la Raggi continua ad avere il consenso della maggior parte degli elettori e nostro avviso un alternanza di alti e bassi ci può stare, visto e considerato che le scelte attuate non sono state favorevoli per tutti i suoi sostenitori.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo