Referendum costituzionale: per il Financial Time, se vince il NO falliranno 8 banche

Una delle notizie più allarmati che ci perseguitano è quella rilasciata dal Financial Time, secondo cui una possibile vittoria del No, non farebbe altro che provocare il fallimento di 8 Banche. Il Financial Times si esprime a chiare lettere:

Se al referendum costituzionale del 4 dicembre vince il No, 8 banche italiane rischiano il fallimento.

Sono parole dure quelle utilizzate dalla stampa inglese. Ma perché poi? quali sono le prospettive future per il nostro paese in caso di vittoria del NO? In tanti però si pongono anche la domanda contraria: Come mai si mobilitano in tanti, dall’Inghilterra fino anche ad Obama per supportare il Si del referendum? Quali grossi interessi per banchieri e multinazionali sono celati dietro questo voto? Vediamo di capirne di più.

referendum-comitato-del-forse

Secondo quanto annunciato dal giornale Financial time, il 4 dicembre, se vince il NO, il premier Matteo Renzi perderà il referendum costituzionale. Con questo 8 banche italiane, ovvero quelle che possiedono maggiori problemi, rischiano il fallimento. Questo perché, una eventuale vittoria del No non farebbe altro che ricapitalizzare i risparmi degli investitori, degli istituti in difficoltà.

In questo caso, il problema sarà oltre alle dimissioni di Renzi, anche di un possibile nuovo governo tecnico che dovrebbe anche provvedere a trovare una nuova soluzione al fine di risolvere i problemi da 4.000 miliardi di euro del sistema bancario italiano.

E’ proprio questo, infatti, quello che temono i banchieri; nel caso di dimissioni di Renzi, vi potrebbe essere un’incertezza sui mercati che potrebbe perdurare per un buon periodo di tempo o almeno fino a quando non sarà creato un nuovo governo.

Al momento, gli istituti di credito maggiormente a rischio sarebbero:

  • Monte dei Paschi di Siena;
  • Popolarte di Vicenza;
  • Carige;
  • Veneto Banca;
  • Banca Etruria;
  • CariChieti;
  • Banca delle Marche;
  • CariFerrara.

Lo scenario che si prefigura, non è per niente bello. In quest caso, infatti, il NO significherebbe fallimento della Monte dei Paschi di Siena, in quanto la fiducia degli investitori crolla definitivamente, facendo evidenziare un sistema fortemente in pericolo.

Una nuova soluzione per le banche in difficoltà, infatti, potrebbe provocare anche un altro timore, ovvero quello di vedersi minacciare l’aumento di capitale di 13 miliardi di euro per Unicredit, la quale al momento sembra essere la prima banca italiana per asset. Essa rappresenta la sua unica istituzione finanziaria di rilievo in calendario dall’inizio del 2017.

In definitiva, per ricapitolare la situazione, secondo quanto disposto dal Ft le banche italiane avrebbero bisogno di 360 miliardi di prestiti. Prestiti per altro abbastanza problematici, a fronte di un patrimonio di 225 miliardi.

Come abbiamo accennato, la vittoria del no, potrebbe scatenare un possibile scenario di fallimento con reazione a catena, in quanto Il fallimento della ricapitalizzazione di Monte dei Paschi di Sienza da 5 miliardi non farebbe altro che tradursi nel più vasto crollo della fiducia negli investimenti italiani, in quanto verrebbero sollevate minacce di ricapitalizzazione anche per altre banche sofferenti.

Al momento, quindi, possiamo dire che il nodo centrale della questione, resta l’incertezza della vittoria del Si al referendum., Questa soluzione, vittoria per altro sperata dal premier, ma non scontata, rappresenterebbe una nuova capitalizzazione di Monte dei Paschi di Siena. Nel caso invece, non si riesca a superare questo problema, si potrebbe innescare un effetto a cascata che potrebbe travolgere gli altri 7 istituti minori ma anche danneggiare Unicredit, che al momento ricordiamo è uno dei migliori istituti Italiani.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
Markets.com
  • Trading CFD con Marketsx
  • Metatrader 4 e 5;
  • Negoziazione di azioni con Marketsi
Ampia scelta di asset e piattaforme Prova Gratis Markets.com opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Il modo piu’ intelligente per investire,  copiare automaticamente i trader piu’ esperti.

Questa è la rivoluzione del social trading di eToro.

Condividi sulla community le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.

Il 75% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.