USA – Trump presidente: quali relazioni politiche internazionali?

Non si sono fatte attendere le polemiche ed i complimenti del mondo politico internazionale. Tra i complimenti dei favorevoli e le polemiche dei contrari vi è anche Grillo che coglie l’occasione per complimentarsi con il nuovo presidente e gli manda un ‘vaffa’. Ma vediamo quelle che sono state le reazioni a livello internazionale, qui di seguito.

elezioni-usa-presidente-trump-relazioni-internazionali

Beppe Grillo festeggia il nuovo presidente Trump

Beppe Grillo festeggia la vittoria del neo presidente, Trump e gli manda un vaffa come ringraziamento. Non è un atteggiamento dispregiativo, ma un complimento, in quanto anche gli americani si sono accorti che in questi anni la politica condotta dai democratici, dalle sinistre, ecc, non ha dato i risultati sperati. Inutile insistere dunque su questa linea.

Gli americani lo hanno capito e mandano a casa il vecchio regime. Questo in sostanza il messaggio che Grillo ha lanciato. In breve possiamo dire che i 5 stelle strizzano l’occhio al nuovo Presidente Usa a colpi di vaffa…

Renzi e il suo governo si complimentano con il nuovo presidente

Anche nelle file politiche della maggioranza attuale di governo, non sono mancati i complimenti e le delusioni. Nonostante, abbiamo visto come Matteo renzi fosse stato in America per il sostegno della democratica Hilary Clinton, Non ha declinato i suoi auguri al nuovo presidente, anzi a Nome di tutta l’Italia e del suo governo ha inoltrato i complimenti per la sua vittoria ed un augurio per la sua carriera politica.

Renzi conferma, come anche Alfano e la Pinotti, che le relazioni internazionali, sopratutto di politica estera e di difesa non cambieranno nei confronti dell’America, anzi si dicono molto fiduciosi e sono fermamente convinti che si rafforzeranno sempre di più.

I complimenti di Putin a Trump fanno decollare la bora russa

Soddisfazione anche dalle altre parti del mondo, con Putin che si complimenta con il nuovo presidente auspicando maggiori accordi su politica estera.

Infatti di questo ne è fortemente convinto lo stesso Putin, che non ha perso occasione per complimentarsi con il nuovo presidente, dicendosi fiducioso e auspicando una collaborazione continua anche in vista di una risoluzione consensuale tra le due super potenze in merito ad Ucraina e Siria. Con il vecchio presidente le relazioni non si erano concluse nel migliore dei modi, ed oggi con il nuovo presidente si riapre una nuova trattativa, all’insegna di una maggiore collaborazione.

Questo spirito di fiducia nei confronti del nuovo presidente Americano non ha fatto che giovare alla Russia, che ha visto la chiusura delle borse ieri chiudere in positivo, con una stima di gran lunga superiore alle attese. Tutto questo ci fa ben sperare.

Usa 2016, Donald Trump Presidente: cosa cambia nella politica americana?

Delineate quelle che sono state le reazioni politiche che a noi toccano maggiormente, non possiamo adesso non considerare quella che sarà invece la la politica americana. Cosa cambierà in America? Per comprenderlo, dobbiamo guardare a quello che prima era il suo programma di campagna elettorale ed oggi invece si trasforma in programma politico. Anche se ovviamente anche questo è tutto ancora da verificare.

Dopo la Brexit, la Casa Bianca. choc per il mondo intero?

La sconfitta di Hilary Clinton, ha incoronato presidente dell’USA Donald Trump! Una vittoria a sorpresa la possiamo definire considerando che statistiche e sondaggi lo portavano come perdente. Bene Trump è il novo presidente! Una cosa oggi la possiamo dire con molta convinzione: al di la di quello che è stato il risultato politico Americano, il mondo non sarà più quello di prima.

Anche in caso di vittoria della democratica, il mondo avrebbe preso un’altra piega anche se effettivamente si continuava a seguire una linea democratica sull’impostazione di Obama. Ma questo non si è verificato ed oggi la storia di politica americana vive tutta un’altra storia.

Tutto quello che è stato fatto in questi ultimi 8 anni alla guida del democratico Barack Obama, andranno persi? Cosa cambierà in politica interna ed estera? Quali saranno le nuove scelte del presidente Americano e sopratutto tutte le decisioni che fino ad oggi sono state prese, compresi accordi e ratifiche internazionali, saranno nuovamente messe in discussione e riviste?

Donald Trump Presidente: come cambia la politica estera americana?

Come abbiamo detto in precedenza, tutto il mondo politico si è complimentato con il nuovo presidente. Adesso, possiamo brevemente descrivere quello che succederà a seguito dell’insediamento del nuovo presidente in materia di relazioni internazionali con il mondo intero.

Donald Trump e la Russia

Il primo punto di cui tratteremo è il rapporto con la Russia. Di sicuro per detta del presidente, verranno bloccate le sanzioni contro Putin, per le diverse vicende che si sono susseguite nel corso di questi anni  e che qui non tratteremo, fino anche ad allontanarsi dall’Ucraina filo-Occidente. Inoltre la sua politica prevede anche che le truppe USA vadano via dai paesi baltici come Estonia, Lettonia e Lituania.

Trump ha anche promesso di rivedere profondamente la Nato, se non addirittura di smantellarla. Quindi la sua politica si fonderà su di un America Isolazionista?

Tutto questo è ancora da vedere, anche se Alfano già afferma con molta convinzione che Trump chiederà all’Europa di fare molto di più da sola che in collaborazione con l’America. Questo però non vuol dire assolutamente che i rapporti si interromperanno.

Donald Trump e il Medio Oriente

Per quanto riguarda invece i rapporti con il Medio Oriente, si può già definire un rafforzamento delle relazioni tra Washington e Israele. sarà invece l’Autorità Nazionale Palestinese che a seguito di questo rafforzamento perderà il principale punto di riferimento.

Donaldt Trump e Unione europea

Infine, un ultimo sguardo della politica di Trump si dirige verso L’europa. Anche se sicuramente l’Unione europea non perderà con nessun stato il rapporto che si è venuto a creare con il nuovo mondo, sicuramente, tutto non sarà più come prima. In sostanza, l’America continuerà a mantenere i legami ancora con l’unione europea, ma non interverrà e non influenzerà le decisioni prese da quest’ultima.

In breve, seguendo quelle che sono le linee guida politiche fino ad oggi tenute dall’Europea, non potrà contare molto sul sostegno americano. Sarà invece il Regno Unito post-Brexit a trova un forte alleato negli Stati Uniti di Trump.

Non ci resta dunque che attendere i prossimi giorni per comprendere meglio quello che succederà in Europa, America e tutto il mondo.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo