Referendum costituzionale: SI – NO – SO

Sul referendum costituzionale, tanti sono i punti di scontro tra coloro che dicono Si e coloro che dicono No. Ancora di più sono però coloro che non sanno cosa votare. A tal proposito nasce il comitato del So ovvero del fronte del forse si e del forse no. Nasce il comitato del “So”, rappresentato da Dario Stefàno e Luciano Uras, ex vendoliani, i quali lanciano una provocazione in vista del voto del 4 dicembre, sperando che una buona parte del pubblico di sinistra, si associ a loro, in quanto ancora incerti.

referendum-comitato-del-forse

Secondo le parole del senatore Dario Stefàno  si è dato vita ad un comitato nuovo che si contrappone alle vecchie ideologie del si e del no. Nasce il libero comitato del So.

Sono proprio Dario Stefàno e Luciano Uras, ex senatori eletti nelle file vendoliane di Sel e che sono confluiti poi nel gruppo misto, a lanciare una provocazione in vista del referendum costituzionale del 4 dicembre, affermando:

Sulla costituzione dei comitati del Sì e del No di ispirazione partitica ci siamo espressi senza riserve, convinti come siamo che non aiuteranno la discussione con e tra i cittadini, all’interno delle nostre comunità territoriali. Siamo favorevoli invece – permettete il gioco di parole – ai liberi comitati del So, perché lo spazio pubblico di questo appuntamento elettorale non deve e non può essere esclusivo appannaggio dei partiti e dei movimenti politici o dei loro rispettivi rappresentanti”.

Questa provocazione, è stata raccolta e racchiusa in una lettera che intendono inviare direttamente alla parte della sinistra ancora incerta, definita armata del Forse. Forse Si o forse NO.  Tra le loro file figurano signori illustri come Fabrizio Barca, ex ministro della Coesione, e il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, Giuliano Pisapia, leader della Sinistra ed ex sindaco di Milano. Tutti questi di dicono ancora incerti e con loro i loro seguaci elettorali. L’ago della bilancia sarà ancora una volta la legge elettorale. Ma perché la lege elettorale, l’Italicum è così importante per loro? Per tutti gli approfondimenti, potete consultare i nostri approfondimenti sul referendum:

Al momento tutti convergono su di una certezza. La legge elettorale dell’Italicum potrà essere modificata solo e soltanto dopo il referendum.

Ancora una volta, ci troviamo sospesi ed iin bilico tra quelle che sono le sorti della politica Italiana e in generale quella che è la fine e la disgregazione della sinistra Italiana. Se guardiamo anche alla sinistra DEM di Speranza, Cuperlo e Bersani forti perplessità si hanno sul votare si in quanto non sono d’accordo sulla legge elettorale e si dicono pronti a votare direttamente no. Quindi ai NO di questi si somma il comitato del Forse No, che potrebbe provocare non pochi problemi all’attuale maggioranza.

Non ci resta dunque che attendere e seguire l’evoluzione dei rapporti interni dello stesso PD per comprendere quelle che sono le strade perseguibili intese come i mali minori per L’Italia e la maggioranza.

Oggi, a poco meno di 50 giorni dal referendum costituzionale, il fronte del Forse, sembra rafforzarsi sempre più e non intende per niente assottigliarsi, anzi…

Lo scontro si terrà quindi non solo al livello politico all’interno del partito democratico, ma anche all’interno di altri partiti, come il gruppo misto, dove Pisapia si dice fermamente convinto del Si, mentre altri sono ancora dubbiosi sopratutto sul futuro assetto della revisione costituzionale. Saranno giorni duri per la maggioranza di governo e per la stessa stabilità del premier, che vede vacillare la sua poltrona di segretario del PD, anche se per questo c’è ancora tempo per decidere.

In sostanza da oggi ai prossimi giorni prima del referendum si vedranno contrapposti il fronte del si e del no e il fronte del Forse.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Perché investire da solo ? Inizia a copiare automaticamente gli investimenti dei migliori traders al mondo.

Scopri di più
X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Investimenti

Fai trading con fiducia di CFD su Azioni, Indici, Forex e Criptovalute

Fidata, Semplice, Innovativa. Unisciti ai milioni che hanno già fatto trading con Plus500.
Plus500CY è registrata presso CONSOB per offrire servizi in Italia (n. di registrazione 4161)

Non perdere la tua prossima opportunità:

• Negozia sui mercati con spread stretti
• Ottieni il controllo impostando avvisi sui prezzi e strumenti di gestione dei rischi
• Senza commissioni
• Fai trading di CFD su Azioni, Indici, Forex e Criptovalute

Acquisisci il controllo

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:
• Stop Limit / Stop Loss / Trailing Stop
• Stop garantito
• Notifiche push e via email GRATUITE sugli eventi di mercato
• Allarmi sui movimenti di prezzo, % di cambio e opinioni dei trader