La gestione del rischio nelle opzioni binarie

Il trading di opzioni binarie è un’attività rischiosa: dobbiamo sempre ricordarci che ci sono dei soldi in ballo nelle varie operazioni che aprirete. Operazioni possono andare a buon fine oppure il contrario: uno può pure avere una strategia di trading più che ottima, ma le perdite accadranno lo stesso.

E’ impossibile evitarle e ottenere solamente profitti: perdere fa parte del gioco. Però, come vogliamo far notare noi di meteofinanza.com, perdere qualche volta è un conto; perdere costantemente è un altro. Se infatti abbiamo un ratio di profitti/perdite pari a: otto guadagni contro due perdite ogni dieci operazioni, nel lungo termine saremo in positivo nel nostro account per il trading. Già se il ratio scende intorno ai 6 guadagni contro 4 perdite, la situazione potrebbe non essere così rose e fiori per il trader.

rischio-opzioni-binarie

Strategia di Risk Management o Gestione del rischio

Ecco brevemente spiegato a cosa serve una strategia di “risk management” o gestione del rischio: ogni trader dovrebbe averne una a portata di mano e dovrebbe sempre applicarla durante la propria attività di trading quotidiana. Tra l’altro la gestione del rischio è una cosa che facciamo ogni giorno della nostra vita e in ogni momento: quando si va a scuola, quando si studia all’università, quando si esce ad un appuntamento, quando si lavora, e così via. Gestione del rischio significa infatti analizzare la situazione nei suoi dettagli, verificare i possibili pro e contro, ed infine mettere in pratica una strategia per limitare il rischio di fallimento e aumentare le possibilità di successo.

Facendo un paio di esempi di vita quotidiana: quando andavamo a scuola, ci sarà sicuramente capitato di avere una settimana piena di potenziali interrogazioni; magari sappiamo che mercoledì abbiamo una verifica scritta, mentre venerdì ci saranno due potenziali interrogazioni orali: le professoresse di due diverse materie interrogheranno due studenti come loro solito. In una situazione del genere entra in gioco la gestione del rischio: il compito scritto di mercoledì è un qualcosa che non possiamo evitare, quindi studieremo di certo; ma riguardo a venerdì? Dobbiamo semplicemente valutare diversi fattori: qual è la materia più facile delle due? Quale delle due professoresse è di “voti larghi” quando interroga? Sono stato già interrogato recentemente nella materia della professoressa, e quindi ho maggiori chance, di non essere chiamato? Oppure sono rimasto uno dei pochi a non essere ancora stato chiamato?

risk analysis

Sono un paio delle tante domande che uno studente prenderebbe in considerazione in una situazione del genere, per mettere in azione una gestione del rischio vincente. Magari la giusta strategia risulterebbe quella di farsi interrogare volontario nella materia più facile tra le due; e sfruttare il fatto di essere stati interrogati a nostro favore: potremmo dire all’altra professore di aver appena “subito” una interrogazione e di essere alquanto stanchi. Insomma, cercando di essere graziati.

Sembra strano a dirsi, ma la gestione del rischio viene applicata in questo modo anche al mondo del trading di opzioni binarie: bisogna valutare diverse fattori, mettere in atto diverse strategie; tutto con lo scopo di diminuire il rischio e aumentare le chance di successo. Andiamo ora a vedere alcuni basilari consigli di “risk management” che ogni trader di opzioni binarie dovrebbe seguire assolutamente.

Prima regola d’oro: investi solamente ciò che puoi permetterti di perdere

Una frase che viene ripetuta quasi sempre qua su meteofinanza.com, ma che nonostante ciò passa inosservata a molti trader di opzioni binarie. Una volta che aprite un account presso un broker di opzioni binarie dovete sempre scegliere di depositare una cifra adeguata alle vostre tasche, ovvero una cifra che non faccia la differenza nella vostra stabilità finanziaria. La cifra deve ovviamente essere almeno pari al deposito minimo richiesto dal broker (e se il deposito minimo risulta troppo elevato per le vostre tasche potete: cercare un altro broker; semplicemente aspettare il tempo necessario per accumulare la somma necessaria). Vi consigliamo la lettura dell’articolo presente sul nostro sito (LINK) riguardo la somma “ideale” da depositare presso un broker di opzioni binarie.

Gestire il rischio in ogni singolo investimento

A seconda di quanti soldi avete depositato presso il broker avrete una cifra differente disponibile per fare trading di opzioni binarie. Ma la domanda sorge spontanea: quanto dovrei investire per ogni singola operazione che apro? Mettiamo di avere depositato 1000 EUR per esempio: dovrei investire 100 EUR per ogni singola operazione? Oppure molto di meno come 20 EUR? O molto di più come 200 EUR, magari perché la mia strategia mi sta dando segnali “forti” e più affidabili del solito?

Prima cosa: mai investire l’intera somma che avete depositato su una singola operazione! Rischiereste di bruciare l’intero account in un sol minuto ed inoltre qui non si tratta di gioco d’azzardo: per quello vi sono i casinò. Trovare la giusta cifra da investire dipende dalla vostra strategia di trading: se siete trader “aggressivi” sul mercato potreste decidere di investire leggermente più del normale, se siete più “conservatori” potreste decidere di investire meno della norma. Comunque sia, vi lasciamo una formula che può tornare utile al vostro calcolo di investimento:

Cifra disponibile da investire (moltiplicata per) percentuale della cifra che si vuole rischiare.

Ovvero, con l’esempio da 1000 EUR e volendo rischiare qualcosa più del solito:

1000 EUR * 5% = 50 EUR

Questa è la cifra che dovreste rischiare con le vostre operazioni aperte: potete aprire una singola operazione da 50 EUR, oppure due operazioni da 25 EUR, o ancora due operazioni da 10 EUR e una da 30 EUR. Sta a voi la scelta o meglio dire, dipende dalla vostra strategia di trading di opzioni binarie. Normalmente si tratta di una cifra che oscilla dal 2-3% fino al 5%: mettere a rischio più del 5% del vostro account non è consigliato, soprattutto ai trader meno esperti che hanno appena iniziato a fare trading di opzioni binarie.

Educazione & Strategia: mosse vincenti

Sapere è potere: se un trader sa come studiare ed analizzare i grafici, come interpretare i movimenti dei prezzi sfruttando l’analisi tecnica e rimane sempre aggiornato sulle ultime notizie più importanti riguardanti il mercato dove sta operando, aumenterà notevolmente le sue possibilità di successo. E’ vero che la percentuale di successo di partenza nel trading di opzioni binarie è alquanto elevata: 50% di probabilità di vittoria così come di perdita. Ma con la giusta educazione e la giusta strategia, quindi non andando a caso o allo sbaraglio, si possono incrementare le chance a percentuali molto più favorevoli. In caso siate a “digiuno” di analisi tecnica e vogliate saperne di più a riguardo, vi consigliamo la nostra sezione educativa del sito raggiungibile tramite questo (LINK).

“Paper trading”, account demo e diario del trader

Gli ultimi consigli che noi di meteofinanza.com ci sentiamo di dare sono proprio i tre sopracitati nel titolo. Per chi non lo sapesse, il “paper trading” sarebbe una sorta di metodo per “provare” il trading di opzioni binarie senza dover rischiare soldi né dover aprire un account presso un broker. Ma il paper trading può essere fatto anche una volta che si ha aperto un account, la sostanza rimane sempre la stessa: si prendono fogli e penna, e si scrivono tutte le operazioni che, seguendo una strategia, si sarebbero aperte con un fantomatico account presso un broker. Si segna quanti soldi sono stati investiti, il tipo di operazione e l’orario, si annotano particolari riscontrati, e alla fine si tirano le somme. In questo modo giorno dopo giorno e settimana dopo settimana è possibile testare una strategia senza rischiare un singolo euro.

L’importanza di un account demo invece è quasi scontata: avere la possibilità di accedere alla piattaforma del trading, tastare le acque, prenderci la mano, aprire le prime operazioni (senza rischio di perdere denaro reale), non ha prezzo. E’ un grande vantaggio per i novizi del trading di opzioni binarie che possono affrontare così, faccia a faccia, il trading tramite la piattaforma del broker stesso, in completa sicurezza. Sfortunatamente però non tutti i broker permettono l’apertura di un account demo; oppure alcuni broker regalano l’account demo per un certo periodo o solamente a certe condizioni di deposito: informatevi sempre presso il vostro broker di opzioni binarie.

Ultime due parole da spendere sul diario del trading: è semplicemente un diario di bordo, tutto qua. Dovrete scrivere ogni giorno tutte le operazioni che avete fatto e segnarne i risultati: a fine giornata potrete così vedere dove avete sbagliato e come poter migliorare la vostra strategia in futuro, avendo un “record” di operazioni effettuate.

Conclusioni

Questi erano solo alcuni dei possibili consigli da applicare al trading di opzioni binarie: su internet, sui forum riguardante il trading di opzioni binarie, così come sul nostro stesso sito, potrete trovare maggiori informazioni. Ma la regola di base che accomuna tutte le strategie è la seguente: usare sempre il buon senso e rimanere sempre freddi, logici e razionali.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
25€ senza deposito Licenza CySEC - CONSOB Conto demo
Opinioni Markets.com
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
20€ gratis coupon Licenza CySEC - CONSOB - BaFin Conto demo
Opinioni eToro
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
100% bonus fino a 10.000 € Central Bank of Ireland Conto demo
Opinioni AVATRADE
25 € senza deposito Licenza FCA-CySEC-ASIC Conto demo
Opinioni Plus500
Broker Bonus Licenza Fai Trading
100% CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
10.000 $ CySEC - CONSOB Conto demo
Opinioni IQ Option
100 % CySEC Conto demo
Opinioni BDSwiss
2500 $ CySEC - CIF Conto demo
Opinioni Top Option

Sull'autore

Luca M.

Lascia un commento

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com