Manovra 2019: No alla proroga del bonus bebè

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Il bonus bebè dal 2019 potrebbe non essere più attivo. Questo è quanto emerge dalla Manovra 2019 approvata dal governo. Esso potrebbe dire addio definitivamente entro la fine dell’anno in corso.

Se non si prendono provvedimenti, l’assegno da 80 euro al mese per le famiglie che non raggiungono i 25mila euro di Isee arriverà solo ai nati entro il 31 dicembre. Lo conferma la manovra, la quale non prevede il proseguimento di quanto introdotto nel 2015. In pratica non si parla più di Bonus Bebè.

Il governo dalla parte sua assicura che c’è l’intenzione di riproporlo, ma con un emendamento alla legge di Bilancio, che potrebbe essere presentato giovedì. Si potrebbe profilare anche un intervento atto a ripristinare i 5 giorni di congedo obbligatorio (e pagato al 100%) per i papà; anche quest’ultimo è in scadenza.

bonus bebè stranieri

Manovra 2019: No alla proroga del bonus bebè

Le parole del ministro della Famiglia Lorenzo Fontana

Sul cosiddetto bonus bebè è in predisposizione un emendamento governativo; il precedente governo l’aveva prevista come misura a termine, destinata a cessare alla fine di quest’anno.

La misura ha richiesto però una più attenta verifica sulla sua operatività ed efficacia rispetto ai tempi per il varo della manovra, e all’esito di questi approfondimenti si è deciso di presentare, sin dalla Camera, un emendamento governativo che miri a tenere conto, e a superare, talune inefficienze che erano emerse nella precedente versione.

Cosa prevede il Bonus Bebè

Il bonus Bebè in vigore fino a fine anno, era una versione ridotta rispetto al primo bonus introdotto con la manovra per il 2015. All’inizio si trattava di un assegno pari a 960 euro all’anno (che raddoppiava per le famiglie con Isee sotto i 7mila euro). Esso era percepibile fino ai 3 anni di vita del bebè o i 3 anni dell’ingresso in famiglia di un figlio adottato.

Il bonus a pieno titolo, veniva assegnato ai nati tra il primo gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. Alla fine dello scorso anno, a seguito di lunghe battaglie durate per settimane al fine di trovare le risorse, il bonus era stato prorogato anche ai nati del 2018. L’assegno era rimasto tale, ovvero 960 euro l’anno (80 euro al mese) anche se era stato ridotto l’arco temporale al solo primo anno di vita del bambino.

Molte le criticità che l’esecutivo vorrebbe superare in questi giorni; si lotta su due fronti:

  1. Da un lato la scarsa incidenza sulla natalità, legata la fatto che si è trattato finora di un bonus a tempo, senza un ampio orizzonte temporale, come viene spiegato in ambienti di governo.
  2. Dall’altro quella della non progressività rispetto al numero dei figli.

Per tali motivi il governo sembra essere intenzionato a mettere a punto una misura strutturale e incrementale; il Bonus Bebè potrebbe essere quindi trasformato in un bonus che aumenta quando cresce il numero dei figli. Si parla anche di una possibile interazione con il reddito di cittadinanza che sarà a sua volta legato alla situazione familiare.

Per tutte queste novità, non ci resta da fare altro che attendere i prossimi giorni.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
24option
  • Licenza: CySEC
  • Segnali di trading
  • Deposito min: 250 €
Segnali di trading forniti da Trading Central Prova Gratis 24option opinioni
ITRADER
  • Licenza CySEC
Centro di formazione avanzato Prova Gratis ITRADER opinioni
IG Markets
  • Licenza: CySEC-FCA
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG Markets opinioni
Dukascopy
  • Licenza: FKTK;
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo Prova Gratis Dukascopy opinioni
IQ Option
  • Licenza: CySEC;
  • Opzioni Forex;
  • Deposito min: 10€.
Opzioni Forex - deposito minimo basso Prova Gratis IQ Option opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

ESCLUSIVO E TESTATO!

 

Ricevi gratuitamente i segnali di Trading Central!
Segnali Forex e multi-asset + Analisi di Trading Central