Reddito di cittadinanza dal 2021: quanto e cosa si deve attendere?

Il reddito di cittadinanza e uno dei manifesti pubblicitari che il movimento 5 stelle sbandierava in campagna elettorale.

Adesso al governo le prime parole di Di Maio come Ministro del Lavoro sono state.

reddito-di-cittadinanza-5-stelle-requisiti-come-funziona

reddito-di-cittadinanza-5-stelle-requisiti-come-funziona

Reddito di cittadinanza? Lo paga l’UE, ma prima di tutto si devono riformare i centri per l’impiego!

Quello che invece noi oggi ci chiediamo è: quanto si deve aspettare per il reddito di cittadinanza?

Ancora una volta per passare dalle parole della campagna elettorale ai fatti ssi deve attendere diverso tempo.

Lo abbiamo visto anche con la Flat tax, e a tal proposito consigliamo di leggere il nostro approfondimento: Flat tax: 2019 alle imprese; 2020 alle famiglie

Ma al contrario Luigi Di Maio è un fiume in piena. Adesso per altro c è anche divenuto ministro del Lavoro, è intervenuto proprio dal palco allestito a Ragusa per la campagna elettorale di Antonio Tringali, candidato alle Comunali 2018 per il Movimento 5 Stelle affermando:

Uno dei punti che ha interessato maggiormente i presenti e non solo è quello legato al reddito di cittadinanza, la misura per il contrasto alla povertà annunciata dal Movimento 5 Stelle in campagna elettorale e poi confermata nel contratto di Governo sottoscritto con la Lega.

Quello che interessa oggi è capire bene quelle che sono le intenzioni del governo oggi andato a comandare, quelli che sono gli obbiettivi proposti nel contratto di governo e quelle che sono i primi punti da affrontare.

>>Leggi anche: Governo Lega-5 Stelle: Tutti i punti del programma dal Reddito di Cittadinanza, alla Flat Tax!

Luigi Di Maio ha confermato che uno dei provvedimenti che intende introdurre come Ministro del Lavoro che come ben sappiamo è il reddito di cittadinanza.

Questo per altro non è stata un’invenzione dei 5 stelle ma esiste già da diverso tempo in tutti i paesi dell’unione europea.

Faremo il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza il prima possibile!

Sono state queste le parole di Luigi Di Maio pronunciate a conferma dell’introduzione di questi due strumenti di contrasto alla povertà che per altro non potranno essere introdotti nell’immediato.

Ma quanto si deve attendere ancora?

Per altro, per il reddito di cittadinanza ci sono oggi 2 scogli da superare:

  1. il primo è quello legato alla risorse;
  2. il secondo alla riforma dei centri dell’impiego

Se non si attuano questi 2 punti non è possibile provvedere alla riforma e all’introduzione del reddito di cittadinanza.

Ma i centri per l’impego, hanno personale sufficientemente formato per far fronte a queste esigenze? Per altro deve essere riformato perché deve funzionare nel migliore dei modi affinché possa essere introdotto il reddito di cittadinanza.

Se si mette in pratica il secondo punto, allora si potrebbe poi passare a reperire le risorse.

Infatti le risorse per Luigi Di Maio ci sono. Queste per altro sono delle parole rassicuranti che respingono al mittente le accuse di tutti coloro che ritengono che non ci sono le coperture per garantire ai disoccupati in difficoltà e alle loro famiglie.

Oggi si dovrebbe parlare di un assegno mensile di circa 780 €

Infine il nuovo Ministro del Lavoro, ha dichiarato:

I soldi li troveremo, anche dall’Europa.

Ma cosa significa questo? In che modo l’Unione Europea finanzierà il reddito di cittadinanza in Italia?

Per rispondere a queste domande si deve recuperare quanto scritto nel contratto di Governo il quale è nato appunto dall’accordo Lega-Movimento 5 Stelle, all’interno del quale viene fatta chiarezza sulle coperture del reddito di cittadinanza.

>>Leggi anche: Definizione di Reddito di Cittadinanza: come richiederlo? Come funziona? Guida completa

Reddito di cittadinanza in Italia? Pagherà l’Europa

Sempre da Ragusa Luigi Di Maio, ha confermato che:

Una parte delle risorse per l’introduzione del reddito e della pensione di cittadinanza in Italia arriverà dall’Unione Europea, come tra l’altro indicato nel contratto di Governo.

Si legge infatti nel contratto di governo che nei prossimi mesi sarà necessario intavolare un dialogo nelle sedi comunitarie per chiedere l’applicazione del provvedimento A8-0292/2017.

Questo prevede una garanzia per l’uso del 20% della dotazione complessiva del Fondo Sociale Europeo (FSE) per introdurre un reddito di cittadinanza anche in Italia.

All’interno del provvedimento approvato dal Parlamento europeo lo scorso 6 ottobre 2017, sono riconosciute delle risorse ad hoc per il reddito di cittadinanza in Italia, il quale rimane al momento l’unico Paese dell’Unione europea insieme alla Grecia a non aver adottato una misura di questo genere per il contrasto alla povertà.

Ma perché il Governo Gentiloni, tanto amato dalla sinistra non ha mai messo mano ad un provvedimento di questo tipo, che a detta dei 5 stelle è anche a costo zero per l’Italia e che potrebbe risollevare la dignità di tantissimi Italiani?

A tal proposito Luigi DI Maio, continua affermando che:

All’interno delle sedi comunitarie verrebbe chiesto alla Commissione europea di monitorare che il FSE venga utilizzando specificatamente per quello che è il suo obiettivo primario, ovvero per la lotta alla povertà e all’inclusione sociale.

Rilancio dei centri per l’impiego

Come detto il secondo punto importante è quello della riforma dei centri per l’impiego, secondo cui è necessario provvedere ad un rilancio di questi i quali devono per altro iniziare a funzionare correttamente. Se questo non avviene non potrà funzionare il reddito di cittadinanza.

Ecco anche il motivo per il quale dalla riforma dei centri per l’impego dipende tutto il reddito di cittadinanza.

Per questo motivo il nuovo Governo intende stanziare ben 2 miliardi di euro al fine di riorganizzare e potenziare i centri per l’impiego.

Sarà intenzione del nuovo Governo fungere da catalizzatore e riconversione lavorativa per coloro che si trovano in una momentanea situazione di disoccupazione.

Ma siamo sicuri che gli impiegati dei CPI siano disposti a questo cambiamento? Saranno all’altezza? Si dovrà procedere con nuove assunzioni?

Nel dettaglio, come dichiarato da Luigi Di Maio, tutti i centri per l’impiego hanno bisogno di più personale e risorse, nonché di una “filosofia diversa dove c’è lo Stato che mi consiglia su cosa formarmi in attesa che arrivi una proposta di lavoro”.

Ricordiamo infine a tutti che il reddito di cittadinanza verrà riconosciuto per un tempo limitato e che durante questo periodo il beneficiario del contributo dovrà accettare una delle proposte di lavoro che gli saranno fatte pervenire dal centro per l’impiego territorialmente competente.

Ecco perché prima della riforma dei centri per l’impiego non sarà possibile introdurre il reddito di cittadinanza.

Quando verrà introdotto il reddito di cittadinanza in Italia?

Al momento non possiamo rispondere con precisione, ma Di Maio ha detto:

Non voglio dare delle date precise ma allo stesso tempo dobbiamo lavorare sin da subito per garantire il reddito di cittadinanza a chi ne ha bisogno.

Personalmente riteniamo che il 2019 sarà dedicato alla riforma dei centri per l’impiego e che solamente con la Legge di Bilancio 2020 saranno stanziate le risorse per far partire il reddito di cittadinanza dal 1° gennaio successivo.

Quindi salvo novità inaspettate fin dalla prossima manovra finanziaria per il riconoscimento del reddito e della pensione di cittadinanza ci sarà da aspettare per almeno il 2021 e non prima!

Scarica il disegno di legge cliccando qui: Reddito di Cittadinanza Disegno di Legge Movimento 5 Stelle

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Social Trading CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Conto demo gratuito CySEC, MiFID Conto demo
Opinioni ITRADER
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo FCMC - MiFID Conto demo
Opinioni DUKASCOPY EUROPE
Conto demo gratuito KNF (licenza polacca) Conto demo
Opinioni XTB
Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Conto demo gratuito CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo