Proroga scadenze fiscali 2017: quando si pagheranno le imposte

A seguito della pubblicazione della proroga sulle imposte nel 2017, di seguito analizzeremo quelle che sono le nuove scadenze fiscali.

Ricordiamo che per conoscere tutte le scadenze fiscali 2017 è sempre possibile consultare il nostro approfondimento: Scadenze fiscali 2017 : FISCO -TASSE – IMPOSTE – CONTRIBUTI

In primo luogo, ti ricordiamo che è stato prorogato ufficialmente la data di scadenza del versamento inerente alla dichiarazione dei redditi 2017 (ex modello Unico).

Queste e tante altre novità sulle scadenze fiscali sono presenti in questa guida, con soluzione ideali per tutti e la possibilità di prorogare i termini di scadenza con la rateizzazione.

Devi sapere prima di tutto che la proroga ufficiale della scadenza prevista per il pagamento delle imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017 ha creato non poca confusione.

proroga scadenze-fiscali- 2017

proroga scadenze-fiscali- 2017

Infatti, oltre alle inevitabili malumori di imprese e professionisti abbiamo assistito a dei caos non poco rilevanti.

Se la proroga, da un lato arriva a tempo scaduto, con la proroga del termine di scadenza dal 30 giugno al 20 luglio a seguito di un comunicato ufficiale da parte del MEF del 20 luglio stesso, dall’altro potrebbe sembrare una presa in giro per commercialisti e consulenti del lavoro che sempre più spesso, oramai si trovano a fare i conti con queste bravate da parte del ministero.

Tutta la rabbia di imprese e professionisti non è legata però solo e soltanto alla vergognosa tempistica con cui il MEF emette le sue comunicazioni, ma anche per la troppa confusione che esso presenta.

Se esaminiamo la proroga dei versamenti unico 2017 è possibile notare come questo, da un lato ha escluso professionisti e lavoratori autonomi, dall’latro però essendo stata concessa solo ai titolari di reddito di impresa, si sono sollevati dubbi in merito alla possibilità della proroga stessa.

In breve la proroga non riguarda solo Irap, Iva, contributi previdenziali e diritti camerali.

Ecco dunque che in questa guida, per tutti i contribuenti dobbiamo cercare di chiarire tutti questi dubbi, anche per evitare un’ulteriore confusione già creata dal MEF.

Scadenze fiscali 2017 dopo la proroga

Il nostro primo punto di analisi riguarda lo scadenzario fiscale che si è venuto a delineare dopo la proroga dei versamenti delle imposte 2017. Questo è derivato a seguito dello slittamento della dichiarazione dei redditi (ex modello Unico).

Leggi anche Modello redditi 2017 PF: dichiarazione, istruzioni, novità – Agenzia delle Entrate

Altra importante novità riguarda la proroga dei versamenti inerenti alla dichiarazione dei redditi ex Unico 2017.

Ecco dunque il nostro punto di partenza. Partiremo da qui per comprendere quali sono le nuove scadenze fiscali per tutti i contribuenti titolari di partita IVA che sono in regime di impresa e che hanno deciso di pagare in 5 rate i loro impegni con il fisco senza maggiorazione dello 0,40%.

Scadenze fiscali dichiarazione dei redditi ex Unico 2017 prima della proroga

Rata Scadenza Aliquota interessi
1 20 luglio 0
2 21 Agosto 0.29
3 18 settembre 0.62
4 16 ottobre 0.95
5 16 novembre 1.28

Scadenze fiscali versamenti dichiarazione dei redditi ex Unico 2017 dopo la proroga

Analizziamo adesso le nuove scadenze fiscali per tutti i contribuenti che sono titolari di partita IVA in regime di impresa e che hanno deciso di pagare a rate con maggiorazione 0,40%.

Rata Scadenza Aliquota interessi
1 21 agosto 0
2 18 settembre 0.28
3 16 ottobre 0.61
4 16 novembre 0.94

Scadenze fiscali 2017: Proroga versamenti imposte – esclusi i professionisti

Presta particolare attenzione al fatto che la proroga delle imposte 2017 derivanti dalla dichiarazione dei redditi (ex modello Unico) non è prevista per i professionisti ed i lavoratori autonomi in generale.

Questo crea non poca disparità di trattamento. Un trattamento ingiusto dunque che è stato denunciato da parte del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

La ragione?

Semplicemente la si deve attribuire alla scelta legata alle esigenze di gettito fiscale dello Stato.

Questo ancora una volta penalizza i lavoratori autonomi, che si trovano a dover rimpiazzare i debiti e le fasulle manovre da parte dei politici, che in alcuni casi sono da considerarsi incompetenti.

Una tale situazione, non facilita certamente la già precaria situazione. Ma purtroppo lo stato non poteva concedere a tutti la proroga …  quindi ancora una volta i più penalizzati sono i liberi professionisti.

Proroga versamenti imposte 2017: Irap, Iva, contributi previdenziali e diritti camerali

Infine analizziamo la proroga messa in atto dal ministero.

Come ben notiamo il modo con cui il comunicato è stato scritto è molto discutibile.

Questo ha generato diversi dubbi tra gli addetti ai lavori. In particolare oggi si discute su una proroga che potrebbe non essere valida per:

  • Irap;
  • Iva;
  • contributi previdenziali;
  • diritti camerali.

Nota bene che a scanso di ogni equivoco occorre evidenziare bene come tali imposte siano giuridicamente agganciate ad Irpef ed Ires.

E’ chiaro quindi che sulla base delle proroghe messe in atto da parte del ministero dell’economia e finanza, vi sono delle proroghe implicite per questi tributi.

In breve non possono esistere dubbio circa il fatto che la proroga non valga per tutte queste tipologie di imposte.

Perché?

Per il semplice fatto che ad esempio per il pagamento dell’Irap, vige l’articolo 30 del Decreto Legislativo numero 446/1997, al cui comma 2 afferma testualmente che:

“l’imposta dovuta a ciascuna regione in base alla dichiarazione e’ riscossa mediante versamento del soggetto passivo da eseguire con le modalità e nei termini stabiliti per le imposte sui redditi”.

Allo stesso modo i diritti camerali sono legati in base a quanto affermato dall’articolo 8 del decreto interministeriale numero 359/2001 2° comma.

Qui si evince chiaramente che il diritto dovuto dai contribuenti è versato, in unica soluzione, con le modalità previste dal capo III del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, entro il termine previsto per il pagamento del primo acconto di tali imposte”.

Eco dunque il perché possiamo considerare la proroga del versamento dei tributi, valida per tutte le imposte. Ricordiamo però che sono esclusi da questa proroga i liberi professionisti.

Leggi anche: Scadenze fiscali 2017: Partita IVA e imprese

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • proroga scadenzez fiscali
  • proroghe fiscali 2017
  • scadenze iva agosto 2017 quando si paga
  • PROROGA SCADENZE UNICO 2017
  • proroga scadenze versamenti redditi 2017
  • QUANDO SI PAGANO LE IMPOSTE IN SCADENZA AGOSTO

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo