Modello F24 2017 – Compensazione: nuove regole – bonus Renzi

In questa guida esamineremo l’eventuale compensazione nel modello F24 2017. In particolare esamineremo:

  • le nuove regole;
  • la procedura inerente al bonus Renzi;
  • le direttive introdotte dal dl 50/2017.

Bonus Renzi 80 euro (Art. 1 DL 66/2014): nuove modalità di compensazione modello F24 (DL 50/2017): come funziona?

F24 modello compensazione

Modello F24: compensazione

Secondo quanto disposto dal DL 50/2017 sono state introdotte delle nuove regole in materia di compensazione per il modello F24. Nello specifico, le regole riguardano l’obbligo di utilizzare i canali Entratel/F24 online.

Questi canali di intermediazione per gli abilitati, si riferiscono ad ogni tipologia di compensazione fiscale eseguita dai titolari di partita IVA e non tiene in considerazione l’importo.

Una simile modifica, per, ha suscitato non poche proteste da parte delle imprese e delle associazioni di categoria dei professionisti. Una delle tante ragioni è quella inerente all’implicito aumento degli adempimenti e dei costi di gestione amministrativa e fiscale.

Tra le diverse questioni si è molto dibattuto anche del fatto che tali regole potessero riguardare il bonus Renzi 80 euro.

Nuove regole compensazione modello F24 2017 e bonus Renzi 80 euro

modello-f24-agenzia delle entrate

Modello F24: circolare agenzia delle entrate

La compensazione nel modello F24 in merito anche la bonus Renzi, è presente nell’articolo 3 DL 50/2017, secondo quanto affermato su: disposizioni in materia di contrasto alle indebite compensazioni.

Ora, analizziamo come utilizzare il canale Entratel/F24 online, il quale deve per altro essere utilizzato anche quando l’azienda deve compensare l’importo a credito di cui al bonus Renzi 80 euro, previsto dall’articolo 1 del DL 66/2014.

Per procedere, partiamo dall’esaminare il comma 3 dell’articolo 3 del DL 50/2017.

L’articolo 37, comma 49-bis, del DL 223/2016, convertito con modificazioni dalla L. 248/2006, enuncia:

per importi superiori a 5.000 euro annui, sono sostituite dalle seguenti: ovvero dei crediti relativi alle imposte sui redditi e alle relative addizionali, alle ritenute alla fonte, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito, all’imposta regionale sulle attività produttive e dei crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi.

Secondo dunque quanto disposto, le nuove regole sulla compensazione del modello F24 ci si potrebbe chiedere se effettivamente tali regole si applicano anche al bonus Renzi 80 euro o se si devono compensare solo il codice tributo 1655, secondo quanto disposto dall’articolo 1 del DL 66/2014, obligato per altro già all’utilizzo dei canali telematici Entratel/Fisconline.

Ovviamente la risposta è negativa.

Secondo quanto disposto dal comma 3 dell’articolo 3 del DL 50/2017 si parla chiaramente di crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi.

Quindi il bonus Renzi 80 euro non è tra quelli che vanno indicati nel quadro RU.

Compensazione modello F24 2017 e bonus Renzi 80 euro: Agenzia delle Entrate – parere

Premesso quanto sopra, ora ci si deve chiedere come procedere.

Infatti, secondo i professionisti che hanno contattato l’Agenzia delle Entrate, sono stai sollevati dei pareri discordanti. Ovvero sono stati richiesti dei chiarimenti in materia.

L’agenzia delle entrate, per altro ha risposto n modo chiaro ed inequivocabile, che:

  • il bonus Renzi 80 euro rientra fra quelli oggetto delle nuove regole sulla compensazione 2017 dei modelli F24”.

Come procedere allora?

Nulla di cui spaventarsi. Basta rivolgersi al proprio commercialista affinché provveda egli stesso al pagamento periodico dei modelli F24. Nel caso in cui invece si tratti di contribuenti, imprese o lavoratori autonomi,  che non hanno conferito incarichi tali, converrebbe sostenere questo onere aggiuntivo, in base anche a quelle che sono le nuove regole in vigore, a prescindere che si tratti di bonus Renzi o meno.

Appare però chiaro come questo caos continuo nella gestione degli adempimenti fiscali faccia solo danni in merito a imprenditori, autonomi e professionisti.

Fondazione Studi Consulenti del Lavoro: Compensazione modello F24 e bonus Renzi 80 euro. Chiarimenti

modello-f24-compilazione

Infine, anche in materia di compensazione del modello F24 e bonus Renzi 80 euro si è pronunciata la fondazione Studi Consulenti del Lavoro la quale ha disposto una propria circolare, la circolare numero 4/2017.

Nel paragrafo relativo alle nuove modalità di compensazione dei modelli F24 si evince che:

Si ritiene che tra i crediti in compensazione soggetti a tale procedura non rientrino quelli relativi al cd. bonus 80 euro previsto dall’articolo 1 del D.L. n. 66/2014, anticipato dai datori di lavoro quali sostituti di imposta ai titolari di lavoro dipendente ed assimilato aventi diritto.

Si deve tenere presente infatti che il bonus, non risulta tra quelli indicati dal citato articolo 37, comma 49-bis, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248. Inoltre, questo presenta caratteristiche di specialità rispetto agli altri crediti di imposta, poiché il sostituto di imposta svolge anche l’attività di erogazione del bonus per conto dell’Agenzia delle Entrate.

Sulla base di quest, una caratteristica di specialità era già stata evidenziata dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro. Questa si era espressa con il parere n.1 del 13 giugno 2014 il quale aveva confermato quanto preannunciato dall’agenzia delle Entrate con la circolare n. 22/E dell’1 luglio 2014 seppure relativamente ad altri limiti in materia di compensazione di crediti.

In particolare, l’agenzia delle entrate aveva precisato che:

per le caratteristiche del credito previsto secondo quanto disposto nell’articolo 1 del decreto, al relativo recupero da parte dei sostituti d’imposta mediante compensazione non si applica neanche la limitazione secondo cui era disposto dall’articolo 31 del decreto-legge n. 78 del 2010, il quale prevede un divieto di compensazione ai sensi dell’art. 17, comma 1, del d.lgs. n. 241 del 1997 inerente ai crediti relativi alle imposte erariali in presenza di debiti iscritti a ruolo, per imposte erariali ed accessori, di ammontare superiore a 1.500 euro.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • f24 nuova compensazione
  • f24 compensazione
  • bonus renzi 2017
  • compensazioni 2017
  • f24 compensazione 2017
  • compensazioni f24 2017
  • compensazione f24 2017
  • nuove disposizioni pagamento f24
  • compensazione bonus renzi AGENZIA ENTRATE
  • compensazione bonus renzi

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo