Scadenze Fiscali Aprile 2017

Tra le scadenze fiscali di Aprile 2017, troveremo alcune scadenze molto particolari, come spesometro, modello 730 precompilato ( che non equivale al termine ultimo di invio del modello previsto per giugno 2017) e la proroga Equitalia.

In breve ci occuperemo di trattare di tutte le scadenze fiscali aprile 2017. Seguiremo tutte le le date e gli adempimenti punto per punto, analizzando anche gli aspetti più importanti di dell’agenzia del entrate e del modello 730 precompilato.

Ricordiamo anche che solo per quest’anno, la scadenza dello spesometro è prevista per il mese di Aprile. Mentre viene confermata anche la scadenza (dopo la proroga) della rottamazione Equitalia.

scadenze fiscali aprile 2017

Scadenze fiscali aprile 2017

Tutte le imprese e tutti i cittadini dovranno tenere a mente le nuove scadenze che sono previste dal Fisco per il mese di Aprile. Tra i maggiori adempimenti, ricordiamo la data del 15 aprile 2017, molto importante, in quanto è il giorno in cui l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti il modello 730/2017 precompilato.

Per le imprese, invece, ricordiamo tra le scadenze fiscali più importanti, per il mese di aprile 2017 quella dello spesometro. Ricordiamo che questa è una scadenza annuale e che riguarda i dati 2016. Questo adempimento sarà sostituito poi a partire dal prossimo settembre con il nuovo adempimento. Il nuovo spesometro ricordiamo avrà cadenza semestrale e poi trimestrale a partire dal 2018.

Per quest’anno le scadenze per il mese di aprile in merito sono: il 10 aprile per i contribuenti mensili e il 20 aprile per i trimestrali.

Nello scadenzario di questo mese, ritroviamo anche la proroga della scadenza inerente alle domande di rottamazione Equitalia. Inizialmente questa era fissata per il 31 marzo 2017. In questo modo, il contribuente avrà a sua disposizione ulteriori 21 giorni per inoltrare la domanda, visto e considerato che la data ultima per l’invio è fissata al 21 aprile 2017.

Infine, troveremo ancora una volta i consueti appuntamenti IVA ed IRPEF. Infatti ricorrono in questo periodo gli adempimenti:

  • versamenti Iva;
  • Irpef;
  • presentazione degli elenchi Intrastat cessioni e acquisti.

Attenzione:

Tutte le scadenze subiranno inevitabilmente degli slittamenti a causa delle festività Pasquali che per il 2017 ricadono nel mese di aprile.

Scadenze fiscali 10 e 20 aprile 2017

In questo periodo ritroviamo scadenze inerenti a:

  • spesometro annuale;
  • contribuenti Iva mensili e trimestrali.

Il mese si aprirà all’insegna di alcuni importanti provvedimenti per le imprese. Infatti, saranno queste ad essere per prime interessate, le quali verranno coinvolte già a partire dal 10 aprile con la scadenza dell’invio dello spesometro annuale.

L’adempimento riguarda i contribuenti Iva mensili mentre per quelli trimestrali l’obbligo è previsto per il 20 dello stesso mese.

Lo spesometro, vede dunque 2 scadenze per questo mese:

  • 10 Aprile 2017: contribuenti Iva mensili;
  • 20 Aprile 2017: contribuenti Iva trimestrali.

Ricordiamo anche la scadenza del 10 aprile 2017 per l’invio dello spesometro annuale (inerente ai dati 2016) riguarda tutti i soggetti che superano i seguenti limiti di fatturato:

  • 400.000,00 euro se si tratta di soggetti che svolgono un’attività di servizi;
  • 700.000,00 euro se si tratta di soggetti che svolgono altre tipologie di servizi.

In tutti gli altri casi, come più volte detto, per i contribuenti Iva trimestrali, la scadenza per l’invio dello spesometro annuale 2017 è fissata al 20 aprile.

Notate bene però che i contribuenti possono optare per il regime IVA mensile, e in questo modo si evitano di pagare la percentuale dell’1% di maggiorazione per interessi di dilazione del versamento IVA.

Maggiori approfondimenti sono disponibili su: Spesometro 2017 trimestrale o semestrale? Cos’è ? Istruzioni per la compilazione

Soggetti esonerati

Non sono soggetti allo spesometro, tutti i seguenti soggetti:

  • contribuenti che hanno optato per un regime fiscale agevolato: minimi e forfettario;
  • soggetti che non hanno la residenza in stabile in Italia;
  • curatori fallimentari;
  • Commissari liquidatori;
  • Pubblica Amministrazione;
  • commercianti al dettaglio;
  • tour operator ma solo per fatture inferiori alla soglia di 3.000 € al netto Iva.

Contribuenti Iva mensili e trimestrali

Sempre entro queste date, sono obbligati alla comunicazione dei dati, i contribuenti Iva mensili e trimestrali. Questi dovranno adempiere alla comunicazione, presso l’Agenzia delle Entrate le operazioni di vendita nei confronti di turisti di paesi fuori dall’UE che hanno un importo unitario pari o superiore a 1.000 euro e inferiori a 15.000 euro.

Tutti questi adempimenti, devono avvenire nello specifico per i commercianti al minuto e per le agenzie di viaggio e turismo per i quali è anche concessa la possibilità di incassare in contanti entro la soglia limite di 15.000 euro, secondo quanto stabilito in in deroga ai limiti dell’utilizzo del contante che ricordiamo dal 1 gennaio 2016 è pari a 3.000 euro.

Tutte le comunicazioni dovranno avvenire entro il 10 aprile per tutti i contribuenti Iva mensili, mentre entro il 20 aprile per i trimestrali utilizzando il modello di comunicazione polivalente.

Scadenze fiscali del 15 aprile 2017: modello 730/2017 precompilato

scadenza-730 precompilato

In questa data è prevista la scadenza del modello 730 precompilato online. 

La data del 15 aprile è nota perchè l’Agenzia delle Entrate dovrà essere in grado di mettere online e a disposizione dei contribuenti tutti i dati inerenti al modello 730/2017 precompilato che i contribuenti potranno visionare, accettare e nel caso integrare, grazie al servizio di Fisconline utilizzando o richiedendo le proprie credenziali personali.

Tenete presente che attraverso il modello 730/2017 precompilato tutti i contribuenti potranno prendere visione sia dei dati trasmessi in modalità telematica al Fisco da parte delle diverse amministrazioni, sia anche di quelli relativi alle spese sanitarie sostenute nel 2016 e che saranno disponibili al fine di portarle in detrazione d’imposta.

Scadenze fiscali 18 aprile 2017 : sostituti d’imposta – versamento Iva e Irpef

Il 18 Aprile, invece,  ricade il giorno inerente la scadenza e gli adempimenti periodici per tutti i sostituti d’imposta. Essi infatti, sono interessati dal versamento Iva e Irpef del mese di marzo.

Entro tale data, devono versare, quindi:

  • l’Iva, inerente al mese di marzo 2017, ma solo nel caso si tratti di soggetti che hanno optato per la liquidazione IVA mensile;
  • il versamento dovrà avvenire esclusivamente utilizzando il modello F24 utilizzando il codice tributo 6003 inerente alla sezione Erario;

Per quanto riguarda il versamento IRPEF, si deve anche provvedere al versamento delle ritenute alla fonte operate nel mese di marzo 2017 in merito a:

  • redditi da lavoro dipendente e assimilato;
  • addizionali comunali e regionali;
  • redditi da lavoro autonomo;
  • provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza, da utilizzare con il codice tributo 1040 – periodo di competenza 03/2017.

Anche in questo caso, le modalità di inoltro devono avvenire esclusivamente utilizzando il modello F24 grazie al quale tutti i contribuenti potranno anche optare per il pagamento dei i contributi Inps relativi alle retribuzioni del mese di febbraio 2017.

Scadenze fiscali 21 aprile 2017: rottamazione cartelle Equitalia

Altra scadenza molto importante è quella del 21 aprile 2017 tutti i contribuenti dovranno provvedere (nel caso vogliano aderire) alla richiesta della rottamazione delle cartelle di Equitalia. Tutti i soggetti che vorranno optare per tale agevolazione, dovranno inviare, autonomamente o tramite l’ausilio di intermediari abilitati, la domanda di rottamazione Equitalia.

Come ben si sa la scadenza per questo provvedimento era il 31 marzo 2017, ma il governo ha prorogato con apposito decreto approvato durante il CdM di venerdì 24 marzo 2017, la scadenza, spostandola al 21 di aprile.

Per tanto, la nuova scadenza, non modifica i termini di pagamento, i quali restano invariate e previste per il pagamento delle rate o dell’importo unitario. Slitta solo al 15 giugno il termine entro cui Equitalia dovrà comunicare l’importo della cartella rottamata.

Per tutte le informazioni su come e chi può presentare domanda leggi: Rottamazione Equitalia: domanda, scadenza e istruzioni

Scadenze fiscali 26 aprile 2017: Intra-1 e Intra-2 mensili e trimestrali

Infine, chiude il mese delle scadenze fiscali, il 26 Aprile, nel quale giorno, si vede la scadenza inerente l’invio degli elenchi Intrastat. Questo perché il 25 Aprile, giorno di scadenza è festivo e quindi slitta al primo giorno utile successivo. Entro il 26 Aprile tutti i contribuenti, Iva mensili e trimestrali dovranno inviare gli elenchi riepilogativi inerenti alle operazioni intracomunitarie per acquisti e cessioni.

Ricordiamo che l’invio degli elenchi riepilogativi Intrastat acquisti e cessioni riguarda:

  • cessioni e prestazioni di servizi che sono stati effettuati nel mese di marzo 2017. Sono soggetti a tale comunicazione, tutti coloro che hanno l’obbligo di comunicazione mensile in quanto effettuano operazioni i importo superiore a 50.000 euro annui.
  • cessioni e prestazioni di servizi inerenti al primo trimestre 2017 per i contribuenti che hanno l’obbligo di invio dei dati con cadenza trimestrale in quanto le loro operazioni, sono tutte di importo inferiore a 50.000 euro annui.

Notate bene che l’Intra-1 e Intra-2 possono essere presentati in modalità telematica presso l’Agenzia delle Dogane utilizzando il sistema E.D.I. In alternativa, è possibile utilizzare la modalità telematica dell’Agenzia dell’Entrate.

Per conoscere tutte le scadenze del’anno 2017, vi invitiamo a seguire: Scadenze fiscali 2017 : FISCO – TASSE – IMPOSTE – CONTRIBUTI

Per controllare tutte le scadenze dei mesi scorsi, potete leggere:

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • scadenze F24 APRILE 2017
  • scadenza pagamento f24 aprile 2017
  • SCADENZA FISCALE APRILE 2017
  • scadenza 2501 aprile 2017

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo