Quantcast
Attenzione alla nuova truffa dei Bancomat - BlogFinanza.com

Attenzione alla nuova truffa dei Bancomat

Sono sempre e continuamente nel mirino i Bancomat! In questo periodo, una nuova truffa è in atto a Napoli. Quindi molta attenzione! MA di cosa si tratta? Come prendere le giuste precauzioni?

? Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE? Investimenti a partire da 10 € ? Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

? Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE? Investimenti a partire da 10 € ? Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

In breve si tratta di una nuova truffa messa in atto da 2 o più persone, proprio al fine di sottrarre i bancomat.

truffa bancomat

La nuova truffa prende il via proprio a Napoli, dove si sta già diffondendo l’ingegnoso metodo per rubare la carta bancomat e senza per altro che la vittima possa accorgersene.

A dare l’allarme è stata la polizia che negli ultimi giorni ha visto registrare almeno 5 casi in diverse zone della città tanto che questo fenomeno sta allarmando sempre più non solo i cittadini ma anche le forze dell’ordine.

A far scattare dunque le indagini da parte della polizia sono state le denunce di alcune vittime di questo innovativa tipologia di furto.

In cosa consiste la truffa

Notate bene che questa volta, la truffa non è legata agli sportelli bancomat, agli sportelli esterni, ma addirittura quelli allestiti dentro le banche. In breve questo iè il sistema di truffa messo in pratica:

quando la vittima predestinata va all’interno di un istituto di credito, per aprire la porta automatica dell’area bancomat interna deve strisciare la carta nell’apposito apparecchio.

Per uscire il procedimento è diverso e normalmente basta premere un bottone che apre la porta. I malviventi, però, fanno trovare un altro apparecchio dove introdurre la tessera anche in uscita.

Ovviamente i malviventi si affidano alla buona fede delle persone e al fatto che spesso seguono dei procedimenti standard.

Non tutti quelli che accedono con la tessera alle aree bancomat poi ricordano che per uscire basta premere un pulsante.

E così, vedendo l’apparecchio per strisciare la tessera, inseriscono la loro carta bancomat. E così si consuma la truffa. L’apparecchio infatti non restituisce la carta della vittima, ma un’altra scaduta.

Come mai in molti non riconoscono che in mano si trovano la tessera di un altra persona? Semplice, perché i malviventi si fanno trovare all’esterno e mettono fretta ai malcapitati. Che così cadono nel tranello.

Quello che ancora non è chiaro alla polizia è come sia possibile che i malviventi riescano anche a sottrarre il pin.

Maggiori approfondimenti sono ancora in corso di valutazione.

Sull'autore

Tommaso Piccinni

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.