Stranieri e prestazioni sociali: bonus bebè e assegni familiari

In questa sezione, tratteremo di un argomento inerente alle politiche familiari, fornendo informazioni non solo di carattere generale ma distinte per tipologia di lavoratore e per le diverse forme di tutela.

In particolare, tratteremo alla tutela della maternità e della paternità agli stranieri ma anche dell’assegno al nucleo familiare. che gli spetterebbe.

bonus bebè stranieri

LAVORATORI EXTRACOMUNITARI

Secondo quanto diramato dall’INPS, l’assegno per il nucleo familiare, è aggiunto alla retribuzione per tutti i soggetti definiti lavoratori extracomunitari. Fanno eccezione solo i lavoratori con contratto di lavoro stagionale.

L’assegno spetterebbe a tutti i cittadini extracomunitari che hanno dei familiari a carico. In questo caso di parla di familiari residenti in Italia, tranne che il paese di provenienza del lavoratore straniero non abbia già stipulato una Convenzione con il paese Italiano in materia di trattamenti di famiglia.

Al fine di certificare la residenza dei familiari, nel caso in cui non lo abbiano ancora fatto, o nel caso in cui non si sia ancora completata la procedura per ottenerla, tutti i soggetti che si trovano in questa condizione, possono presentare documenti o certificati grazie al quale risulti la presenza stabile in Italia.

Sono considerati tali tutti i documenti comprovante la loro presenza in Italia, come ad esempio buste paga, certificati di frequenza di asili o scuole, ecc.

Nel caso in cui invece, il cittadino straniero è residente in Italia, ma i familiari sono residenti all’estero, bisogna valutare anche la possibilità di una eventuale convenzione tra il Paese di provenienza del lavoratore straniero e l’Italia. Ovviamente la Convenzione deve trattare temi in materia di trattamenti di famiglia.

Nel caso in cui i familiari siano residenti all’estero, e si verifica una non convenzione con il paese di provenienza dello straniero e l’Italia, questi soggetti possono far richiesta di assegni, solo e soltanto nel caso in cui il soggetto straniero abbia richiesto ed ottenuto la residenza legale in Italia e quindi sia stato assoggettato ai regimi previdenziali di almeno 2 Stati membri.

Nel caso in cui invece si parla di cittadini stranieri rifugiati politici, e che sono equiparati ai cittadini italiani in materia di assistenza pubblica, assicurazione sociale e normativa sul lavoro anche in mancanza di una Convenzione internazionale con il Paese di provenienza, è possibile inoltrare domanda di assegni familiari.

Assegno per il Nucleo familiare per extracomunitari

Tutti i cittadini stranieri, possono richiedere l’assegno per il nucleo familiare ai comuni, ottenendolo, nel caso in cui lo straniero si trovi nella condizione di poter far valere lo status di rifugiato e di protezione sussidiaria.

Possono altresì richiedere l’assegno, tutti i cittadini extracomunitari definiti soggiornanti di lungo periodo.

MATERNITÀ E PATERNITÀ

Tutti i cittadini extracomunitari, ma che hanno ottenuto un regolare rapporto di lavoro subordinato e che ancora sia valido, possono fruire del congedo parentale anche in favore del figlio residente all’estero.

In questo caso deve presentare il certificato di nascita allegato alla domanda. deve anche essere presente sulla domanda la firma dell’altro genitore o affidatario in merito alla dichiarazione ad esso riservata.

Le domande dovranno poi essere valutate e legalizzate a cura della rappresentanza diplomatica o consolare italiana operante nel territorio estero.

Assegno a sostegno della natalità (Bonus Bebè)

Possono richiedere l’assegno a sostegno della natalità o bonus bebè, tutti i soggetti che hanno figli indistintamente che si tratti di cittadini italiani o comunitari.

Tutti i cittadini stranieri che sono in possesso della carta di soggiorno per familiare di cittadino della UE (italiano o comunitario) secondo quanto stabilito dall’art. 10 del Decreto legislativo n.30/2007, possono inoltrare domanda.

Sono autorizzati a presentare domanda per il riconoscimento del bonus bebè anche i cittadini stranieri che sono in possesso della carta di soggiorno permanente per i familiari e che non hanno ottenuto la cittadinanza di uno Stato Membro secondo quanto stabilito dall’art. 17 del Decreto legislativo n.30/2007.

Infine, rientrano nelle categorie di poter richiedere il bonus bebè tutti i cittadini stranieri che sono in possesso del permesso di soggiorno da parte di uno stato membro della UE e che riguarda soggiorni di lungo periodo.

Ricordiamo anche che possono richiedere l’assegno tutti i cittadini stranieri che si trovano in uno status di rifugiato politico o in uno status di protezione sussidiaria e che siano residenti in Italia.

Di seguito è possibile scaricare un vademecum rilasciato dall’ass. Asgi grazie alla quale è possibile avere un quadro completo sui requisiti previsti dalla legge al fine di accedere a ciascuna prestazione sociale.

Nel caso specifico sono presenti tutte le diverse situazioni che si possono venire a verificare e che sono oggi ammesse formalmente con la fonte normativa di riferimento. Sono presenti anche diversi esempi inerenti ai veri problemi in merito agli assegni familiari con esempi reali su diritto e beneficio illegittimamente negato, fornendo indicazioni operative su come reagire. Scarica qui il vademecum completo.

Articolo che potrebbero essere di vostro interesse:

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Fibo Group
Conto demo gratuito Licenza FCA-CySEC-ASIC Conto demo
Opinioni Plus500
Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • BONUS BEBE\ E ASSEGNI FAMILIARI

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com