Rottamazione cartelle Equitalia 2016: Come Funziona? Tutto quello che c’è da sapere

In un altro nostro approfondimento abbiamo già trattato della Rottamazione Equitalia. In questo modo ci occuperemo invece di trattare di come funziona la rottamazione delle cartelle esattoriali di pagamento Equitalia 2016.

chiusura-equitalia-e-rottamazione-cartelle-esattoriali-per-chi-vale-quanto-e-come-le-regole-per-multe-auto-stradali

Se vi siete persi i nostri approfondimenti, potete sempre consultarli:

Come è possibile riscontrare dai nostri approfondimenti, la rottamazione delle cartelle Equitalia, si è avviata lo scorso 7 novembre 2016 la quale prevede la possibilità di presentare la domanda di adesione agevolata al fine di aderire al nuovo condono che è stato introdotto dal Governo Renzi e che prevede la possibilità di recuperare risorse finanziarie per i conti pubblici, per circa € 4,2 miliardi.

La rottamazione delle cartelle esattoriale di Equitalia è finalmente legge. In sostanza non si tratterebbe altro se non di un nuovo condono fiscale n° 193/2016 collegato alla Legge di Bilancio e convertito definitivamente dal Senato lo scorso 24 novembre.

Cosa prevede la rottamazione Equitalia?

Il nuovo condono Equitalia, nel modo in cui è stato presentato, prevede la possibilità di ottenere sconto in merito a sanzioni e interessi proprio con riferimento alle cartelle Equitalia. XCome abbiamo accennato in precedenza, il condono prevede la possibilità di reperire finanziamenti per € 4,2 miliardi secondo quanto stabilito dalla legge di Stabilità.

In sostanza, il decreto n° 193/2016 prevede delle regole del tutto nuove per il pagamento e la rateizzazione per tutti i soggetti beneficiari. Inoltre sono state delineate quelle che sono le imposte per cui si potrà fruire dell’adesione agevolata.

Chi può beneficiare della rottamazione delle cartelle equitalia?

Analizziamo prima di tutto i soggetti che possono beneficiare di queste agevolazioni. In questo caso si parla di soggetti che possono ottenere uno sconto senza pagare sanzioni e interessi in più su cartelle Equitalia secondo quanto previsto dal Decreto Legge 193/2016.  Potranno dunque essere considerati soggetti beneficiari della rottamazione delle cartelle Equitalia con sconti sanzioni e interessi tutti i seguenti soggetti:

  • debitori per cui ruoli sono stati iscritti nel periodo compreso tra il 3 gennaio 2000 ed il 31 dicembre 2016;
  • debitori che hanno chiesto una dilazione di pagamento ma solo se si ritrovano nella condizione che abbiano versato le rate dovute dal 1° ottobre 2016 al 31 dicembre 2016;
  • debitori decaduti dalla rateazione prima del 1° ottobre 2016.

Non possono beneficiare e quindi sono considerati come soggetti esclusi, tutti i debitori che concluderanno il pagamento dei propri debiti con Equitalia entro il 31 dicembre 2016.

Equitalia: rottamazione cartelle, sanzioni interessi, condono, tempi di scadenze

Secondo quanto previsto dal decreto, la rottamazione delle cartelle equitalia, riguarda principalmente le cartelle esattoriali ed in debiti erariali senza distinzione di ente impositore. Per tanto, restano escluse dal condono le seguenti fattispecie:

  • risorse comunitarie come dazi e accise;
  • IVA all’importazione;
  • somme percepite per aiuti di Stato;
  • crediti da condanna della Corte dei Conti;
  • sanzioni pecuniarie di natura penale e quelle per violazione del Codice della Strada.

E’ possibile presentare domanda di rottamazione delle cartelle equitalia a partire dalle seguenti date:

  • dal 7 novembre 2016 è possibile fare domanda utilizzando l’apposito modulo DA1;
  • entro il 31 marzo 2017 tutti i contribuenti potranno presentare domanda di accesso agli sconti su sanzioni e interessi;
  • entro venerdì 15 dicembre 2017 deve essere versato almeno il 70% del debito e pagata la 3° rata;
  • settembre 2018 si deve concludere tutto l’iter conclusivo inerente al pagamento rateale.

Per maggiori approfondimenti, consigliamo: Decreto Fiscale definitivo: rottamazione Equitalia nel 2017.

Per quanto riguarda il ricalcolo della cartella Equitalia, si precisa che è possibile ottenere sconti inerenti alle sanzioni e agli interessi, e si dovrà tenere presente quanto è già stato versato dai contribuenti. Per tanto, tutti i contribuenti che hanno già dato inizio al pagamento, comprendente sanzioni e interessi originariamente calcolate , possono beneficiare della rottamazione e magari vedersi annullato il pagamento.

Il contribuente potrà scegliere inoltre di pagare scegliendo uno dei seguenti metodi:

  • unica soluzione;
  • in 5 rate.

A prescindere dalla soluzione scelta, si potrà fruire di sconti totali su sanzioni e interessi. Si ricorda che il provvedimento prevede il pagamento dell’ultima rata entro e non oltre settembre 2018. In questi casi le modalità di pagamento concesse saranno 3:

  • tramite bollettini precompilati;
  • per mezzo della domiciliazione bancaria;
  • direttamente allo sportello Equitalia.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Fibo Group
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • rottamazione cartelle equitalia come funziona
  • cartelle equitalia rottamazione 2016
  • rottamazione equitalia come funziona
  • equitalia come funziona
  • equitalia rottamazione ruoli 2016
  • rottamazione cartelle cosa tolgono?
  • come funziona la rottamazione
  • rottamazione come funziona

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com