Legge di bilancio 2017: tutti i punti della manovra – donne – famiglia – pensioni – giovani

In questa guida ci occuperemo di trattare tutti i punti principali della manovra, legge di bilancio 2017, che il governo intende apportare.

Al momento, però la manovra è al vaglio della Camera (25 novembre) per l’approvazione definitiva. Questa ha riportato ancora una volta importanti novità. Infatti per tutte le donne che sono state vittime violenza,  ed ai loro figli saranno destinati 5 milioni annui nel triennio 2017-2019.

Questo al momento la principale novità della manovra che andrà a sommarsi a quelle già presenti nel test della legge di bilancio approvata in commissione alla Camera. Tutte queste risorse dovranno essere gestite direttamente dal piano nazionale anti-violenza, ai servizi territoriali, ai centri anti-violenza e ai servizi di assistenza alle donne.

Il Fondo inerente alle politiche relative ai diritti e alle pari opportunità sarà dunque incrementato di ben € 5 milioni all’anno.

legge-di-boilancio-2017-manovra

Legge di bilancio: opinioni sui feminicidi

I dati statistici fanno registrare oltre 100 omicidi di donne all’anno in Italia. Queste sono sempre vittima di violenza da parte degli uomini.

Considerando il periodo in cui ci troviamo, tale fenomeno ,lo possiamo considerare come una vera e propria strage, considerando anche che viviamo in un paese civile e democratico in un periodo storico, ben lontano dal medioevo, quando la donna era considerata come un oggetto, essere inferiore rispetto all’uomo.

Non finisce mica qui il problema; infatti, ai femminicidi si aggiungono anche le violenze che sfuggono ai dati ma che, se non fermate in tempo, possono addirittura fare tante altre vittime.

Proprio al fine di ricordare tale scempio, è stato istituito, il 25 Novembre come data in cui si celebra nel mondo la Giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne, istituita dall’ONU. Tra le tante iniziative anche la manifestazione di sabato a Roma “Non una di meno”!

Ma passiamo adesso a vedere quelli che sono i contenuti della manovra inerente alla legge di bilancio 2017.

Contenuti della manovra di bilancio

Una delle maggiori novità all’interno della legge di bilancio 2017, abbiamo visto riguardava la violenza sulle donne. di seguito vi elencheremo invece le altre disposizioni della manovra e che sono state presentate alla camera. Essi riguardano: donne, famiglia, pensioni e giovani.

Bonus bebè e asilo nido: niente tetto Isee?

La manovra prevede lo stop al tetto Isee di € 25.000 al fine di accedere al bonus asilo nido da € 1.000 annui. Infatti il buono sarà esteso a tutte le famiglie che ne faranno richiesta, anche come aiuto di supporto per le famiglie che detengono i bambini a casa, ma che hanno un’età inferiore ai 3 anni e che sono malati cronici.

Il bonus è estendibile anche per l’assistenza domiciliare per i bimbi malati, i quali hanno per forza necessità di assistenza domiciliare. Questo presuppone che non possono andare in asilo, e devono invece, restare  a casa. E’ proprio qui che hanno bisogno di sostegno e supporto.

Questa roma è stata introdotta a seguito dell’approvazione dell’emendamento e che ha come primo firmatario l’onorevole Paola Binetti dell’Area Popolare la quale è stata la prima a battersi in difesa di tutte le famiglie.

La manovra, prevede il rimborso per tutte le famiglie, che presentano la ricevuta della retta di frequenza. Al momento il fondo per il sostegno alla natalità è in favore delle famiglie con figli nati o adottati dal 1 gennaio 2017 e non è retroattiva. 

Legge di bilancio 2017: Opzione donna

La manovra prevede la possibilità per tutte le lavoratrici, di accedere al trattamento pensionistico con un anticipo rispetto ai requisiti di anzianità ma solo se si è in presenza di determinati requisiti. Questa è oggi estesa anche a tute le donne che hanno compiuto i 57 anni di età e 3 mesi, e che hanno maturato i 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015.

Il pacchetto previdenziale prevede anche la possibilità per tute le donne che svolgono un lavoro autonomo, di andare in pensione con 58 e 3 mesi fermo restando il requisito minimo di 35 anni di contributi.

Le lavoratrici autonome che vogliono usufruire dell’opzione anno potrebbero dunque ricevere un assegno pari a € 775 al mese. Le lavoratrici dipendenti, invece, riceveranno quasi il doppio, circa € 1.140. La riduzione degli importi medi di pensione al momento è stimata intorno al 18% per le dipendenti e del 27% per le lavoratrici autonome per effetto del calcolo contributivo.

Al momento, in base ai dati forniti, il provvedimento interessa ben 4.000 lavoratrici.

Legge di stabilità: congedo parentale ai padri per 4 giorni

La manovra messa in atto dal governo Renzi, prevede per il prossimo anno la possibilità per i padri di poter beneficiare del congedo obbligatorio per 2 giorni nel 2017, mentre sale a 4 giorni nel 2018.

In questo modo viene previsto l’allungamento della sperimentazione, introdotta nelle precedenti leggi di stabilità. Queste infatti alzavano a 2 giorni, i giorni di congedo da fruire entro i 5 mesi dalla nascita del figlio.

Con questa manovra, invece, si prevede la possibilità per i padri, dal 2018 di astenersi 4 giorni dal lavoro, previo accordo tra genitori.

Questo è quanto è stato previsto dall’emendamento apportato alla manovra, e che è stato approvato in commissione Bilancio alla Camera. Il provvedimento, prevede per il prossimo anno i giorni a disposizione restano 2. Dal 2018, invece, il papà potrà chiedere un giorno in più a valere su quelli della madre.

Legge di bilancio: nuovi fondi per le scuole materne paritarie

La nuova legge di bilancio 2017 prevede anche un innalzamento dei fondi per scuole materne paritarie, con un aumento da 25 a 50 milioni come contributo aggiuntivo dello Stato al funzionamento delle scuole materne paritarie. Allo stesso tempo, però, viene ridotta la spesa massima detraibile sostenuta per la frequenza delle scuole paritarie.

Fondo donne pace

Questo fondo, oggi può contare su € 2 milioni per la predisposizione e l’attuazione del 3° Piano di azione ONU sulle donne, compresa la pace e la sicurezza. In quest’ottica, sono stati stanziati, 1 milione di euro per il 2017 e 500.000 per ciascuno degli anni 2018 e 2019.

Bonus giovani

Anche per il 2017 viene prorogato il bonus giovani, che riguarda tutti i diciottenni i quali potranno beneficiare di un assegno pari a € 500 euro da spendere in cultura e musica. La novità più importante è che possono acquistare anche musica su Internet.

Studenti universitari

Per tutti gli studenti universitari, invece, è estesa la no-tax area per tutti i corsi di laurea magistrali , compresi anche gli studenti fino al primo anno fuori corso.

Con questo metodo, è stata ampliata la platea di studenti che potranno accedere al  beneficio, sfruttando anche degli sconti, sulle tasse. Al momento il contributo massimo di cui potranno beneficiare è del 7% della quota di Isee eccedente i € 13.000. 

Questo vale per tutti gli studenti che appartengono ad un nucleo familiare e che possiedono un ISEE compreso fra € 13.001 e € 30.000.

Viene inoltre ampliata anche la platea degli studenti, per i quali il contributo onnicomprensivo annuale è aumentato del 50%.

Legge di bilancio 2017 e lotta alla povertà

Anche la lotta alla povertà rientra come uno dei punti cardini della manovra, la quale, vede un incremento di € 150 milioni  per il fondo destinato alla lotta contro la povertà.

A partire dal prossimo anno (2017), viene ridotta di 150 milioni annui l’autorizzazione di spesa al fine di finanziare l’Assegno di disoccupazione (Asdi).

Adozioni internazionali

Per quanto riguarda le adozioni internazionali, il fondo per le adozioni vede un incremento di 5 milioni di euro per il solo 2017.

Legge di bilancio e pensione di reversibilità per gli orfani

Per tutti coloro che sono orfani, l’assegno di reversibilità viene innalzato di € 1000 passando da € 2.840 a € 3.840 lordi annui. In questo modo viene innalzata la soglia secondo cui un figlio non potrà più beneficiare della quota di reversibilità in quanto non risulta più a carico del genitore superstite.

Esodati

Anche per gli esondati, la manovra prevede un nuovo provvedimento, l’8° per l’esattezza. La manovra prevede l’estensione di, lo spostamento, dal 31 dicembre 2012 al 31 dicembre 2014 la data utile al fine di rientrare nella mobilità, secondo quanto era stato disposto già lo scorso anno.

In questo modo, gli interessati dalla manovra, passano da 27.700 a 30.700 salvaguardati.

Legge di bilancio e riforma pensioni: Ape e Rita oltre il 2018?

Prende il via con la legge di bilancio 2017 la sperimentazione dell’APE, ovvero l’anticipo pensionistico, anche social, e di Rita, che rappresenta la rendita integrativa temporanea anticipata, la quale potrebbe anche essere prorogata per il il 2018.

 Per questo, però, il governo, entro il 10 settembre 2018 deve trasmettere alle Camere una relazione non solo in merito ai risultati, ma anche al fine di formulare proposte per una prosecuzione di tale manovra.

Contratti di solidarietà

Saranno aumentati a € 15 milioni annui i fondi per finanziare la riduzione contributiva per tutti i datori di lavoro che sono costretti a ricorrere ai contratti di solidarietà.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Social Trading CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito Licenza FCA-CySEC-ASIC Conto demo
Opinioni Plus500
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Termini di ricerca:

  • pensioni e manovra bilancio
  • pensioni manovra legge di bilancio
  • piano famiglia governo 2017

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo