ISEE 2017 precompilato: cos’è, cosa fare per calcolarlo e come presentare la dichiarazione. Novità INPS e Agenzia dell’entrate

Dopo il lancio del modello 730 precompilato e del modello unico precompilato, arriva anche nel 2017, l’ISEE precompilato. Ma quali sono i vantaggi e le novità dell’ISEE precompilato? Di seguito vedremo quali sono stati i cambiamenti apportati e quelle che sono le differenze con il vecchio modello.

isee-precompilato-2017

ISEE cos’è e perché calcolarlo?

Più volte lo abbiamo detto in altri post e qui lo ripetiamo, l’ISEE, è il certificato che attesta la situazione economica delle famiglie. Questo documento serve per accedere a prestazioni sociali e servizi di pubblica attualità in modo agevolato, e si basa sul reddito. Minore è il reddito maggiori saranno le prestazioni a cui è possibile accedere.

Tra le prestazioni e le agevolazioni sociali sono incluse:

  • tasse universitarie;
  • prestazioni per soggetti disabili;
  • vari sussidi erogati dai Comuni.

Oggi parliamo anche di ISEE precompilato il quale può essere redatto tramite Caf oppure autonomamente con i servizi online dell’Inps.

Per calcolare l’ISEE 2017 è indispensabile presentare la dichiarazione sostitutiva unica (DSU) grazie alla quale è possibile dichiarare i dati inerenti all’intero nucleo familiare, al loro patrimonio e al loro reddito.

Per maggiori approfondimenti: ISEE Precompilato: nuovo modello e documenti CAF.

ISEE 2017 precompilato: novità

Isee-precompilato-2017. E’ questa la principale novità messa in campo dal governo Renzi, che continua sulla sua strada per le riforme della pubblica amministrazione, con l’obbiettivo di rendere più semplice e più snello il rapporto cittadino pubblica amministrazione.

La compilazione del modello ISEE 2016 ma anche degli anni passati (per esempio isee 2015) non è cosa semplice, e la maggior parte dei cittadini si affida direttamente a professionisti o a centri di assistenza fiscale come CAF e patronati.

Proprio la compilazione di questo modello ha riscontrato non pochi problemi per gli utenti. Per questo, il governo ha messo in campo l’ISEE 2017 precompilato, al fine di evitare quell’ingegno macchinoso che per altro non è alla portata di tutti fino ad oggi proposto.

La grande novità dell’ISEE precompilato, sarà introdotta ed entrerà a pieno regime nel 2017 a seguito dell’approvazione della legge di stabilità, la quale prevede appunto, la semplificazione del modello Isee.

Infatti, sarà direttamente l’INPS a fornire il cittadino il nuovo modello Isee 2017 precompilato, lasciando all’utente il solo compito di inserire i dati variabili, ovvero quelli che potrebbero cambiare nel corso dell’anno e che riguardano ad esempio la composizione del nucleo familiare, eventuale possesso di un portafoglio titoli collegato al conto corrente.

Al momento solo questi dati devono essere inseriti da parte dell’utente richiedente.

Maggiori approfondimenti sono anche reperibili su: ISEE 2017: novità e calcolo dal 1° Gennaio

Dichiarazione Isee 2017: come compilarla?

Dal 2017 l’ISEE può essere compilata facendo ricorso al CAF o usufruendo dei servizi online dell’Inps.

Badate bene però che nel caso si faccia ricorso al CAF, la procedura per avere l’attestazione dura circa 10 giorni lavorativi, poiché il CAF invia i dati all’INPS e all’Agenzia dell’Entrate, i quali a loro volta, valutano se i dati inseriti sono corretti e dopo rilasciano l’attestazione, inviando il documento al CAF.

Nel caso, non si voglia perdere tanto tempo, è possibile usufruire dei servi online per il cittadino dell’Inps e compilare direttamente online il modello DSU e inviarlo all’Istituto previdenziale.

ISEE 2017: come accedere ai servizi online dell’Inps?

Nel caso si opti per la compilazione del modello in forma del tutto autonoma, basta accedere ai servizi online, inserendo il codice PIN fornito dall’istituto o in alternativa è possibile accedere con l’identità unica digitale Spid.

Una volta ricevuto il codice pin si può accedere all’area dei Servizi per il cittadino tramite sezione Isee post-riforma 2015, e compilare la dichiarazione ISEE.

Per una guida dettagliata sulla compilazione Isee INPS 2017 consigliamo il nostro approfondimento: ISEE 2017 Inps: come compilarlo con il fai da te?

Quando l’Inps eroga l’ISEE?

Dopo aver compilato tutti i moduli e inviata la DSU tramite servizi online, l’Inps acquisisce tutti i dati entro 4 giorni lavorativi ed elabora la richiesta successivamente ed entro 2 giorni lavorativi.

ISEE : online il simulatore di calcolo 2017

Oggi, l’INPS permette al cittadino di comprendere la propria situazione economica del proprio nucleo familiare, in maniera autonoma, anche se a nostro avviso non è la soluzione ideale. Meglio farsi sempre assistere da un professionista o dal proprio centro CAF e Patronato di Fiducia, visto e considerato che il servizio offerto è anche gratuito.

Per quanto riguarda il simulatore di calcolo online, per l’ISEE, l’INPS ha messo a disposizione di tutti i cittadini, sul proprio sito, la funzionalità ISEE che consente un calcolo simulato dell’ISEE ordinario.

Questa procedura offre la possibilità a tutti i cittadini di avere, in tempo reale, un indicatore che simula il valore ISEE anche in assenza della presentazione della DSU.

>>Leggi anche: DSU: dichiarazione sostitutiva unica e ISEE: cos’è e a cosa serve?

Questo strumento, offre, ai cittadini la possibilità di comprendere la situazione economica del proprio nucleo familiare, con lo scopo unico di valutare in anticipo il potenziale accesso alle prestazioni sociali agevolate. Al fine di utilizzarlo in maniera semplificata è previsto l’inserimento di valori aggregati, con una compilazione facilitata e rapida dei dati, all’interno del simulatore, come ad esempio la somma dei redditi netti dei componenti il nucleo.

Nota bene:

Il valore dato dall’indicatore, risultato solo dalla simulazione, non costituisce e non sostituisce l’ISEE vero e proprio, il quale lo si ottiene solo con l’attestazione rilasciata dall’INPS a seguito di presentazione della DSU secondo quanto previsto dal D.P.C.M. n. 159 del 2013.

Se notiamo il valore che otteniamo mediante il simulatore, è possibile notare come questo, non sia altro che la risultante di un calcolo effettuato unicamente con le informazioni auto dichiarate dall’utente e che possono anche essere viziate da errori involontari.

Ricordiamo che l’ISEE vero e proprio, legale ai fini della legge, è ottenuto solo e soltanto sulla base di informazioni auto dichiarate e dei dati ricavati dagli archivi amministrativi presenti sul sito dell’INPS e dell’Agenzia delle entrate.

Il simulatore ha il solo scopo di ottenere unicamente l’ISEE ordinario simulato al fine di avere un idea di quello che potrà essere il valore reale ISEE. Nel caso in cui poi, si necessita di altri indicatori specifici come ad esempio ISEE minorenni, ISEE sociosanitario, ecc, occorre procedere con le consuete modalità.

Per utilizzare il simulatore non è necessario disporre del PIN ONLINE, come invece avviene per altri servizi; è possibile utilizzare il sistema, collegandosi al sito INPS e consultando senza autenticazione i servizi offerti nel portale ISEE post-riforma 2015.

Clicca qui per collegarti al servizio INPS ISEE post-riforma 2015>>

Nuovo ISEE 2017 precompilato: differenze con l’ISEE 2016

Fino alla fine del 2016, tutti i cittadini che vorranno presentare la dichiarazione ISEE 2016 si devono avvalere anche della compilazione del modello DSU. Questo, infatti, è obbligatorio ancora per poco, e contiene tutti i i dati da utilizzare per la compilazione del modello ISEE.

La compilazione del modello DSU, purtroppo, non è cosa semplice e veloce, ma sopratutto non è comprensibile a tutti e per questo l’utente il più delle volte ha rinunciato anche a richiedere le agevolazioni, come ad esempio borse di studi o altri servizi ed incentivi di cui poteva usufruire gratuitamente o avendo un rimborso spese.

Il governo, sula scia di quanto avvenuto con il modello Unico precompilato e con il modello 730 precompilato, ha pensato bene, di agevolare tutti i cittadini con l’introduzione del modello ISEE precompilato già a partire dal prossimo anno, grazie all’approvazione della Legge di Stabilità 2017.

Vantaggi ISEE 2017 per i cittadini

In base a delle recenti analisi, abbiamo potuto apprendere come con l’introduzione dell’abolizione dell’autocertificazione il numero dei nullatenenti italiani si è ridotto di circa il 70%. In questo modo, il governo ha anche voluto combattere l’evasione fiscale.

Con l’introduzione del modello ISEE 2017 precompilato, lo stato ed il governo oggi si pongono l’obbiettivo di aiutare tutti gli utenti al fine di ottenere la maggior parte dei documenti richiesti ed utili per le agevolazioni, in maniera del tutto autonoma.

L’ISEE 2017 precompilato sarà dunque una procedura veloce e pratica, basata su dati reali e non su autocertificazioni. La  verifica del reddito viene effettuata direttamente dall’Agenzia delle Entrate e dal Ministeri del Lavoro e dell’Economia.

Riforma ISEE 2017: chi interessa?

Il  nuovo modello ISEE 2017 precompilato, riguarda tutti i contribuenti. Questi dovranno fornire meno informazioni rispetto al passato. Infatti, il nuovo modello sarà compilato automaticamente dall’INPS e dall’Agenzia delle Entrate.

La riforma in sostanza, riguarderebbe oltre 4 milioni di famiglie (dati 2016) che si riferiscono a famiglie che hanno un ISEE attivo. Tradotto in percentuali, equivale al 20% degli italiani.

Dichiarazione Isee 2017: quali moduli compilare?

La dichiarazione ISEE 2017 è composta da diverse parti. Nella maggior parte dei casi basta compilare solo il modello Isee Mini cioè il modulo MB1 e il modulo FC1.

L’Isee Mini è utile per tutti i cittadini che non devono richiedere agevolazioni per lo studio universitario e che non hanno figli disabili a carico della famiglia o che non sono presenti figli di genitori non coniugati né conviventi.

L’ISEE è molto importante al fine di ottenere i BONUS 2017. Per maggiori approfondimenti consultate:

Come compilare i moduli ISEE 2017?

I 2 moduli (MB1, FC1) devono essere compilati sia per l’Isee Mini sia per la dichiarazione completa.

Modulo MB1

Questo modello è composto da 2 sezioni:

  1. nucleo familiare;
  2. casa di abitazione.

In questo campo, si deve indicare precisamente i componenti della famiglia. Deve essere riportato il soggetto che presenta la richiesta e nel caso si tratti di abitazione di proprietà della famiglia o in affitto, devono essere riportati i dati ad essa connessa come ad esempio il contratto di affitto.

Modulo FC1

In questo campo, invece, si devono inserire i dati riguardanti la situazione economica di ciascun componente della famiglia. Si deve quindi indicare:

  1. attività svolta da tutti i membri della famiglia;
  2. patrimonio mobiliare e immobiliare;
  3. redditi non rilevabili;
  4. assegni periodici;
  5. veicoli posseduti da ogni familiare.

Dichiarazione Isee 2017: ecco gli altri moduli da compilare

La dichiarazione Isee 2017 prevede altri moduli da compilare, ma solo nel caso si tratti di specifiche richieste di agevolazioni. Questi moduli sono:

  • modulo MB2: per prestazioni relative allo studio universitario e ai figli minorenni nel caso in cui i genitori non sono sposati o non convivono;
  • modulo MB3: nel caso in cui si richiedono prestazioni di natura sociale e sanitaria da parte di un nucleo familiare con all’interno almeno un disabile;
  • modulo FC2 da compilare in caso di presenza di persone disabili o non autosufficienti nel nucleo familiare;
  • moduli FC3 e FC4 da compilare al fine di rettificare o modificare i dati presenti sul sito dell’Inps o anche quando si ha la necessità di calcolare la componente aggiuntiva al fine di ottenere agevolazioni come studio universitario e per prestazioni socio-sanitarie.

Per maggiori approfondimenti e per rimediare agli errori, consultate:

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito Licenza CySEC - CONSOB Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC -CONOSB Conto demo
Opinioni 24Option
20€ gratis coupon Licenza CySEC - CONSOB - BaFin Conto demo
Opinioni eToro
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20$ bonus Cash senza deposito Licenza CySEC - CONSOB - ASIC Conto demo
Opinioni XTrade
25 € senza deposito Licenza FCA-CySEC-ASIC Conto demo
Opinioni Plus500
Broker Bonus Licenza Fai Trading
100% CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
10.000 $ CySEC - CONSOB Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC Conto demo
Opinioni BDSwiss
Conto demo CySEC - CONSOB Conto demo
Opinioni FaceOption

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • isee precompilato
  • isee 2017 precompilato
  • Novità Isee 2017
  • dichiarazione isee 2017 inps
  • dichiarazione isee 2017
  • isee 2017 cosè
  • isee 2017 agenzia entrate
  • quali sono gli indici di rendimento dell isee 2017
  • isee 2017 quando presentarlo
  • isee 2017 verwendung
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com