BONUS INPS Giovani genitori da 5000 €: domanda e requisiti

Il Governo fa sapere ancora che sono disponibili circa 9 milioni di euro per il Bonus genitori 2016 da 5000 euro. In questa guida ci occuperemo di capire quali sono i requisiti richiesti per accedere al bonus e come fare per presentare domanda, e di conseguenza usufruire del bonus Inps giovani genitori da 5000 €.

bonus-genitori

Bonus Inps Giovani Genitori da 5000 Euro, come funziona e a chi spetta?

Dal governo, e tramite l’INPS oggi si è saputo che sono ancora disponibili circa 9 milioni di euro per il Bonus Inps Giovani Genitori, e che possono richiederlo tutte le aziende che assumono a tempo indeterminato, genitori precari o disoccupati.

Secondo quanto affermato dall’INPS, sono ancora disponibili dei crediti, per tutti coloro che assumo giovani genitori. Al momento la somma massima disponibile per finanziare la misura è aggiornata al 2015 e nonostante siamo alla fine quasi del 2016 deve ancora essere usufruita del tutto.

Cos’è il Bonus Inps Giovani Genitori?

Il Bonus Inps Giovani Genitori è un incentivo che spetta a tutti i datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato, i genitori che versano in condizioni di precariato o di disoccupazione, ma che non abbiano compiuto i 36 anni, e che all’interno del nucleo familiare vi sia almeno un figlio minorenne.

Possono richiederne e usufruire del’agevolazione, tutte le aziende che assumono a tempo indeterminato questi genitori, o anche che trasformano il loro contratto da determinato a indeterminato. Purtroppo, però, come in tutte le cose ci sono determinati requisiti da rispettare e di seguito li vedremo insieme.

Bonus Inps Giovani Genitori: requisiti per il lavoratore

Al fine di poter usufruire del bonus, il lavoratore deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • età anagrafica inferiore ai 36 anni;
  • possesso di un figlio minorenne;
  • deve essere iscritto presso la Banca Dati Giovani Genitori.

Per iscriversi presso la Banca dati giovani genitori, il lavoratore deve essere titolare di un contratto di lavoro. Sono identificati come contratti di lavoro le seguenti tipologie:

  • contratto di lavoro subordinato a termine;
  • contratto di somministrazione o contratto di agenzia interinale;
  • contratto intermittente;
  • Contratto Co.co.co. o Co.co.pro, ovvero contratto di collaborazione coordinata e continuativa o contratto a progetto;
  • lavoro occasionale accessorio.

Nel caso in cui si tratti di un contratto a termine, per altro requisito richiesto, il lavoratore deve anche iscriversi presso il centro per l’impiego e registrare il proprio stato di disoccupazione. In alternativa può anche optare per le agenzie interinali.

Bonus Inps Giovani Genitori da 5000 Euro: come registrarsi presso la banca dati INPS

Possono registrarsi presso la banca dati dell’INPS tutti i soggetti, i Genitori, che dispongono dei requisiti su menzionati. Questi possono effettuare domanda di iscrizione alla Banca Dati Giovani Genitori INPS direttamente online, tramite il dispositivo di PIN INPS, collegandosi al sito ufficiale dell’INPS e seguendo la procedura che di seguito vi illustreremo.

  • servizi per cittadino;
  • autenticazione ed accesso tramite PIN online;
  • fascicolo previdenziale del cittadino;
  • comunicazioni telematiche;
  • invio comunicazioni;
  • iscrizione banca dati giovani genitori.

Per scaricare il modulo e la guida completa alla registrazione, clicca qui>>

Bonus Inps Giovani Genitori: requisiti per le aziende

Possono usufruire del bonus, tutte le aziende che private di ogni categoria ed ordine, comprese anche le imprese sociali e le società cooperative. Non sono invece considerate come aziende beneficiarie, e quindi escluse dall’utilizzo degli incentivi economici:

  • aziende pubbliche;
  • gruppi parlamentari;
  • associazioni;
  • datori di lavoro non qualificabili come imprenditori.

Il contratto di lavoro stipulato con il giovane genitore, deve essere stipulato a tempo indeterminato.

Le imprese, possono ricevere il bonus, sono se in possesso del DURC, ovvero del documento unico attraverso cui è possibile attestarne la regolarità contributiva, e l’assolvimento, da parte dell’impresa, degli obblighi legislativi e contrattuali nei confronti di INPS, INAIL e Cassa Edile.

Le aziende richiedenti, inoltre, non devono Inoltre aver effettuato:

  • licenziamenti per giustificato motivo oggettivo;
  • riduzione del personale, nei 6 mesi precedenti;
  • sospensioni dal lavoro;
  • riduzioni dell’orario di lavoro per crisi aziendale, ristrutturazione, riorganizzazione o riconversione industriale;
  • precedenti assunzioni di un minimo di 5 dipendenti utilizzando la stessa agevolazione.

Il lavoratore per il quale si chiede l’incentivo non deve avere rapporti precedenti con la stessa azienda da cui si evince un licenziamento precedente da parte della stessa azienda, o da impresa controllata o collegata ad essa nei 6 mesi precedenti al contratto di assunzione.

Bonus Inps Giovani Genitori: come fanno le aziende a sapere se il lavoratore ha diritto al Bonus?

Tutte le aziende che vogliono usufruire del bonus, ee che quindi vogliono assumere genitori precari o disoccupati ma che non abbiano compiuto i 36 anni, e che che proprio nucleo familiare hanno figli minorenni, possono saperlo verificando l’iscrizione alla Banca dati, collegandosi sul portale dell’Inps o del Ministero della Gioventù, e digitare il codice fiscale del lavoratore interessato.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Fibo Group
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo