Nuova Sabatini ter: domanda per incentivi alle imprese 2016

In questo post vi spiegheremo come fare domanda per richiedere i nuovi incentivi per le PMI (piccole e medie imprese) secondo quanto stabilito dalla circolare del Ministero dello Sviluppo Economico secondo quanto stabilito dalla Nuova Sabatini ter.

Di seguito vedremo come e chi può richiedere gli incentivi per le imprese e per quale scopo.

nuova-sabatini-ter-2016

Legge di stabilità 2016 e nuova Sabatini ter

nuova-sabatini-2016

La Nuova Sabatini ter all’art. 6 del decreto interministeriale del 25 gennaio 2016 enuncia la concessione per tutte le imprese di nuovi incentivi in merito alla concessione di beni strumentali.

Secondo quanto affermato nella circolare n. 26673 del 23 marzo 2016, il Ministero dello Sviluppo Economico ha provveduto a chiarire tutte le modalità ed i termini per presentare domanda.

Domanda incentivi imprese Sabatini ter 2016: scadenza e documenti

Tutti coloro che vogliono far ricorso alla concessione di incentivi possono presentare domanda.

La domanda può essere presentata da tutte le piccole e medie imprese rientranti nella Nuova Sabatini ter e potranno essere inoltrate a partire dal prossimo 2 Maggio 2016.

Solo nel caso in cui però a richiedere il finanziamento siano delle PMI agricole e del settore pesca, le domande dovranno essere inoltrate in bollo.

La domanda deve essere inoltrata per via esclusiva telematica, in formato elettronico agli indirizzi PEC delle banche o degli intermediari finanziari aderenti alla convenzione.

Per richiedre,i seguenti incentivi bisogna utilizzare degli appositi moduli esclusivamente disponibili nella sezione “BENI STRUMENTALI (NUOVA SABATINI)” presente sul sito del Ministero dello sviluppo economico.

Tute le domande che non sono presentate con queste caratteristiche non possono essere prese in considerazione. Inoltre il finanziamento bancario o in leasing finanziario, al quale è subordinato il contributo ministeriale, dovrà essere deliberato entro e non oltre il 31 dicembre 2016.

Caratteristiche della nuova Sabatini ter

Se l’impresa che richiede il finanziamento intende ottenerli per le diversi sedi operative, allora dovrà presentare più domande tante quante sono le sedi operative. Di conseguenza un modulo per ogni unità produttiva.

la Nuova Sabatini ter: prevede incentivi e finanziamenti per tutte le imprese che possono rientrare nel contributo ministeriale e che riguardano esclusivamente l’acquisto di:

  • macchinari;
  • impianti;
  • beni strumentali di impresa;
  • attrezzature nuove ad uso produttivo;
  • hardware, software e tecnologie digitali.

Per maggiori dettagli potete vi invitiamo a seguire l’art. 17 del Regolamento (UE) n. 651/2014 il quale prevede che gli investimenti siano riconducibili ad una delle seguenti tipologie:

  • creazione di un nuovo stabilimento;
  • ampliamento dello stabilimento esistente;
  • diversificazione della produzione di uno stabilimento attraverso prodotti nuovi aggiuntivi;
  • trasformazione radicale e totale del processo produttivo di uno stabilimento esistente;
  • acquisizione di attivi di uno stabilimento, ma solo se risponde almeno ad una delle seguenti condizioni:
    • lo stabilimento è stato chiuso o lo sarebbe stato nel caso non fosse stato acquistato;
    • gli attivi vengono acquistati da terzi ma che non sono in relazione con l’acquirente;
    • l’operazione avviene secondo le migliori condizioni di mercato.

La Nuova Sabatini ter esclude poi dagli acquisti e quindi dagli incentivi tutti i singoli beni che non hanno un importo superiore a 516,46 € (netto IVA).

Secondo quanto precisato dalla circolare ministeriale, la fornitura include tutti i beni strumentali singoli che hanno un valore inferiore al predetto importo, e per tanto possono essere ammessi solo se sono previsti in un’unica fattura con un importo non inferiore a 516,46 €.

Non possono essere incluse le seguenti spese:

  • terreni e fabbricati che comprendono anche opere murarie e immobilizzazioni in corso e/o acconti;
  • spese inerenti ad acquisto di beni limitati esclusivamente alla sostituzione di beni esistenti;
  • spese relative a commesse interne;
  • spese sostenute per macchinari, o impianti e attrezzature usati o rigenerati;
  • spese di funzionamento;
  • spese inerenti ad imposte, tasse e scorte;
  • spese relative al contratto di finanziamento.

Disciplina di accesso al credito secondo la Sabatini ter

In attuazione dell’articolo 2, comma 5, del decreto-legge n. 69 del 2013 e dell’articolo 8, comma 2, del decreto-legge n. 3 del 2015, attraverso il decreto interministeriale 25 gennaio 2016 è stata possibile ridefinire la disciplina in merito alla concessione e all’erogazione dei contributi  in relazione a finanziamenti bancari.

Il 23 marzo 2016 è stata poi emanata la nuova circolare attuativa, la quale fornisce tutte le istruzioni necessarie e definisce anche i vari schemi di domanda e di dichiarazione, come anche la documentazione che l’impresa è tenuta a presentare se vuole beneficiare delle agevolazioni previste dalla nuova disciplina.

Ricordiamo infine che le domande potranno essere presentate a partire dal 2 maggio 2016 e fino al 31 dicembre 2016.

Secondo quanto stabilito poi dalla legge del 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015) il plafond inizialmente pari a 2,5 € miliardi, è stato incrementato fino a 5 € miliardi.

Lo stanziamento di bilancio, per gli anni 2014-2021, riguarda solo la parziale copertura degli interessi sui finanziamenti bancari che inizialmente erano pari a 191,5 € milioni in base a quanto disposto dalla legge di stabilità 2015 è stato poi portato a 385,8 € milioni.

In base a quanto fin qui detto, possiamo anche affermare che nell’ambito degli strumenti attuativi della misura, la prenotazione inerente alle risorse finanziarie erogata alle PMI avviene con cadenza mensile e si attua con il coordinamento tra Cdp e Ministero.

Per maggiori informazioni potete contattare la segreteria del ministero ai seguenti numeri:

  • 06-54927868 – Helpdesk informatico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00;
  • 06-54927446 – Helpdesk concessioni: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00;
  • 06-54927471 – Helpdesk erogazioni/altro: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00.

Per quanto riguarda tutti i moduli richiesti la guida alla compilazione della domanda e tutte le altre info necessarie per presentare la domanda di concessione inerente alla Sabatini ter potete scaricale dall’elenco di seguito riportato:

Tutte le imprese al fine di presentazione della domanda, dovranno scaricare e compilare in formato elettronico l’Allegato 1 – inerente il Modulo di domanda, di seguito riportato e sottoscriverlo con firma digitale.

Solo dopo aver proceduto a questo onere potrà inviarlo a mezzo esclusivo di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo PEC della banca a cui si chiede il finanziamento, scelta tra quelle aderenti all’iniziativa e di seguito riportati in allegato. Sarà possibile anche scegliere un intermediario finanziario che ad oggi ha aderito alla convenzione MiSE-ABI-CDP.

La procedura operativa dettagliata per compilare il Modulo di domanda è descritta nella “Guida alla compilazione del modulo di domanda” di seguito allegato.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito Licenza CySEC - CONSOB Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC -CONOSB Conto demo
Opinioni 24Option
20€ gratis coupon Licenza CySEC - CONSOB - BaFin Conto demo
Opinioni eToro
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20$ bonus Cash senza deposito Licenza CySEC - CONSOB - ASIC Conto demo
Opinioni XTrade
Conto demo gratuito Licenza FCA-CySEC-ASIC Conto demo
Opinioni Plus500
Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
10.000 $ CySEC - CONSOB Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC Conto demo
Opinioni BDSwiss
Conto demo CySEC - CONSOB Conto demo
Opinioni FaceOption

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • sabatini ter stabilimento
  • la sabatini ter
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com