Riposi per allattamento del padre. Requisiti e modalità

Oltre alla madre, i riposi per allattamento durante il primo anno di vita del bambino, sono riconosciuti anche al padre lavoratore dipendente, secondo quanto disposto dall’art. 40 del T.U. 151/2001 che riconosce al padre lavoratore dipendente i riposi giornalieri previsti per la madre e disciplinati dall’art. 39 dello stesso T.U. al verificarsi di una delle seguenti condizioni:

  • nel caso in cui il figli è affidato esclusivamente al padre;
  • nel caso in cui la madre non sia lavoratrice dipendente ma libera professionista o lavoratrice autonoma;
  • nel caso in cui la madre lavoratrice pur potendo usufruire del servizio, non ne faccia richiesta;
  • in caso di morte o di infermità grave della madre;
  • nel caso di madre casalinga, indipendentemente che sia impossibilitata o meno ad assistere il bambino.

Riposi-per-allattamento-del-padre

In quest’ultimo caso, lo stato di casalinga è equiparata a quello di lavoratrice autonoma ed il suo lavoro anche se non produce reddito monetizzabile è riconosciuto e rispettato come tale. È questo il motivo per cui viene riconosciuto anche in questo caso il riposo giornaliero al padre lavoratore dipendente.

Permessi e riposi: come vengono ripartiti

A fronte di un orario di lavoro inferiore a 6 ore giornaliere, spetta al lavoratore dipendente un solo riposo giornaliero di 1 ora; in caso contrario i riposi giornalieri diventano 2 di un’ora ciascuno e possono essere anche cumulati.

Le ore di riposo sono considerate ore lavorative sia agli effetti della retribuzione che della durata del lavoro e nel caso in cui il datore di lavoro ha istituito nella sede di lavoro o nelle sue immediate vicinanze un asilo nido, la durata del periodo di riposo si riduce a mezz’ora.

La circ. Inps 112/2009 al punto 1 precisa che il padre potrà usufruire dei riposi per allattamento solo a partire dal 1° giorno del IV mese di vita del bambino.

Riposi in caso di parto plurimo

Nel caso in cui la madre non sia lavoratrice dipendente o sia casalinga e si è in presenza parto plurimo, il periodo di riposo giornaliero del padre lavoratore dipendente si raddoppia.

In tal caso inoltre il padre potrà usufruire dei riposi giornalieri già a partire dal primo giorno di vita dei bambini, ma solo per le ore supplementari previste esclusivamente nel caso di parto plurimo e nello specifico:

  • 1 ora in caso di orario giornaliero inferiore a 6 ore;
  • 2 ore in caso di orario giornaliero superiore a 6 ore.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.