Conto corrente per il condominio, a quanto ammonta l’imposta di bollo?

⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, trading in sicurezza e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, trading in sicurezza e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

Anaci protesta contro il comportamento di alcune banche, che applicherebbero un’imposta di bollo troppo alta ai conti correnti condominiali.

I conti correnti sono strumenti molto versatili: permettono di accreditare lo stipendio o la pensione, di domiciliare le bollette, di effettuare e ricevere bonifici e molto altro. Ecco perché sono molti i consumatori che si collegano ai portali di comparazione online per scoprire quali sono i conti correnti migliori. Un’operazione che sempre più spesso viene effettuata anche dagli amministratori condominiali.

A quanto ammonta l’imposta di bollo per i conti correnti condominiali? Secondo l’Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari (Anaci), dovrebbe essere la stessa applicata alle persone fisiche, ovvero 34,20 euro, ma non tutte le banche la pensano così.

Anaci ha riportato infatti l’attenzione su una questione che incide su circa un milione di condomìni in tutta Italia. Stando a quanto sancito dalla legge, un conto on line o tradizionale intestato a un condominio è equiparato a quello intestato a una persona fisica (la qualifica esatta è quella di “consumatore”), ma diversi istituti considerano questi clienti come aziende e fanno pagare un’imposta di 100 euro.

La differenza costa abbastanza cara agli intestatari dei conti, che si trovano a dover pagare anche costi più elevati per lo sconfinamento. “I nostri associati – ha dichiarato Pietro Membri, Presidente Anaci – hanno riscontrato che numerosi istituti bancari, disconoscendo la qualificazione di ‘consumatore’ al condominio e considerandolo alla stregua di un soggetto ‘professionista’, applicano allo stesso importi per commissioni sugli ‘sconfinamenti’ di conto corrente assai maggiori oppure addirittura non dovuti”.

Secondo Anaci, la soluzione del progetto è urgente, tanto più che le spese legate alla casa sono fra le più pesanti sul bilancio familiare in questi tempi di crisi. Per questo motivo, è stato sollecitato un incontro con l’Abi, l’Associazione Bancaria Italiana, per definire in modo univoco la questione.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19